Madison Keys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Madison Keys
Keys RG13 (14) (9384854386).jpg
Madison Keys agli Open di Francia 2014
Dati biografici
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 178 cm
Peso 66 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 120–72 (62,50%)
Titoli vinti 1
Miglior ranking 27ª (7 luglio 2014)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2013)
Francia Roland Garros 2T (2013)
Regno Unito Wimbledon 3T (2013, 2014)
Stati Uniti US Open 2T (2011)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 11–15 (42,31%)
Titoli vinti 0
Miglior ranking 116ª (14 luglio 2014)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 3T (2014)
Francia Roland Garros 3T (2014)
Regno Unito Wimbledon 2T (2014)
Stati Uniti US Open 2T (2012)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate all'11 agosto 2014

Madison Keys (Rock Island, 17 febbraio 1995) è una tennista statunitense.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

A soli sei anni entra a far parte dell'accademia di Chris Evert a Boca Raton e a livello giovanile raggiunge la 35ª posizione in classifica nell'aprile 2009. In quel mese infatti ottiene una wild card per il Ponte Vedra Beach 2009 e diventa una delle più giovani tenniste a vincere un match nel WTA Tour sconfiggendo Alla Kudrjavceva, classificata 81ª nel ranking mondiale.
Nel luglio 2009 partecipa al World TeamTennis tra le file dei Philadelphia Freedoms e a soli quattordici anni riesce a sconfiggere la campionessa in carica di Wimbledon, Serena Williams.[1]

Agli US Open 2011 è tra le giocatrici che si possono aggiudicare una wild card e dopo aver sconfitto Beatrice Capra per 3-6, 7-5, 6-0 riesce a conquistare una delle 7 wild card a disposizione.[2]

Accede quindi al tabellone principale dello Slam americano e al primo turno incontra ed elimina un'altra connazionale entrata grazie a una wild card, Jill Craybas, con il punteggio di 6-2, 6-4. Al secondo turno viene eliminata da Lucie Šafářová con il risultato finale di 3-6, 7-5, 6-4.

Il 2013 si apre molto bene grazie ai quarti raggiunti al torneo di Sydney dopo aver sconfitto teste di serie come Lucie Šafářová e Zheng Jie si arrende solo a Li Na al terzo set. Agli Australian Open raggiunge il terzo turno dove perde per mano di Angelique Kerber. È comunque il suo miglior risultato in un torneo dello Slam. A marzo raggiunge il suo best ranking al n 76. Al torneo di Charleston raggiunge i quarti di finale.

Il 21 giugno 2014, sull'erba di Eastbourne, vince il suo primo titolo WTA battendo la tedesca Kerber per 6-3, 3-6, 7-5. Entra con questa vittoria nelle prime 30 tenniste al mondo.

Statistiche WTA[modifica | modifica sorgente]

Singolare[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (1)[modifica | modifica sorgente]

Legenda
Grande Slam (0)
Ori Olimpici (0)
WTA Championships (0)
Premier Mandatory (0)
Premier 5 (0)
Premier (1)
International (0)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
2. 21 giugno 2014 Regno Unito AEGON International, Eastbourne Erba Germania Angelique Kerber 6-3, 3-6, 7-5

Statistiche ITF[modifica | modifica sorgente]

Singolare[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (3)[modifica | modifica sorgente]

Torneo $100.000
Torneo $75.000 (1)
Torneo $50.000 (1)
Torneo $25.000
Torneo $10.000 (1)
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 27 giugno 2010 Stati Uniti $10 000 Cleveland, Cleveland Terra verde Finlandia Piia Suomalainen 6–2, 6–4
2. 29 ottobre 2012 Canada National Bank Challenger Saguenay, Saguenay Cemento Canada Eugenie Bouchard 6-4, 6-2
3. 12 novembre 2012 Stati Uniti Goldwater Women's Tennis Classic, Phoenix Cemento Stati Uniti Maria Sanchez 6-3, 7-61

Sconfitte (1)[modifica | modifica sorgente]

Torneo $100.000
Torneo $75.000
Torneo $50.000
Torneo $25.000 (1)
Torneo $10.000
N. Data Torneo Superficie Avversaria in finale Punteggio
1. 25 ottobre 2010 Porto Rico $25 000 Bayamón, Bayamón Cemento Stati Uniti Lauren Davis 65-7, 4-6

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Freedoms' Keys defeats S. Williams
  2. ^ (EN) Youngster Madison Keys, veteran Bobby Reynolds win final U.S. Open slots

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]