Mansour Bahrami

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mansour Bahrami
Bahrami smile.jpg
Dati biografici
Nazionalità Iran Iran
Francia Francia
Altezza 178 cm
Peso 82 kg
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 22-46
Titoli vinti 0
Miglior ranking 192° (9 maggio 1988)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros 2T (1981)
Regno Unito Wimbledon -
Stati Uniti US Open -
Doppio1
Vittorie/sconfitte 100-134
Titoli vinti 2
Miglior ranking 31° (6 luglio 1987)
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open 1T (1977)
Francia Roland Garros F (1989)
Regno Unito Wimbledon 2T (1988)
Stati Uniti US Open 3T (1987)
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Mansour Bahrami (pers. منصور بهرامی; Arak, 26 aprile 1956) è un ex tennista iraniano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Esordi e trasferimento in Francia[modifica | modifica sorgente]

Fin da giovanissimo frequenta i campi da tennis, prima come raccattapalle a Tehran dove riesce a osservare alcuni tra i più importanti tennisti iraniani.
Ebbe la prima occasione di partecipare a un torneo importante nella Coppa Davis 1974. Grazie alla carenza di giocatori iraniani venne convocato a rappresentare la sua nazione a soli diciotto anni.
Partecipa nel settembre dello stesso anno ad un match contro l'Inghilterra ma ottiene solo due sconfitte.[1] Tra il 1976 e il 1978 partecipa ad altri quindici match di Coppa Davis ottenendo dieci vittorie e cinque sconfitte ma dalla fine degli anni settanta a causa della rivoluzione islamica il tennis venne visto come uno sport capitalista ed elitario. I campi da tennis vennero tutti chiusi e allora passò i tre anni successivi concentrandosi sul backgammon.
Disperato per la situazione del tennis nel suo paese decide di trasferirsi in Francia e grazie al supporto finanziario di alcuni amici riuscì a partecipare a diversi tornei.
Nel singolare non ha mai ottenuto ottimi risultati a causa del suo interesse nell'intrattenere il pubblico con show e vari trick piuttosto che nel vincere il match. Nel doppio invece riusciva ad impegnarsi più seriamente per non lasciare in difficoltà il compagno. Insieme a Éric Winogradsky ha raggiunto la finale del doppio maschile agli Open di Francia 1989 ma vennero sconfitti da Jim Grabb e Patrick McEnroe in quattro set.

Senior[modifica | modifica sorgente]

Quando nel 1993 venne creato il Champions Tour per i giocatori con più di 35 anni Mansour trovò il suo posto, incominciò a giocare i tornei insieme ai vari Jimmy Connors, Björn Borg e John McEnroe raggiungendo il livello di vera e propria stella.[2] Formò un ottimo team di doppio con Henri Leconte e successivamente con Yannick Noah.
Tra i Senior ha ottenuto come miglior risultato la vittoria del ATP Champions Tour giocato a Doha.
Ha sempre adorato intrattenere il pubblico e si trovò perfettamente nel Outback Champions Series dove l'intrattenimento è la cosa più importante. Continua a viaggiare per 40 settimane l'anno partecipando a tornei d'esibizione giocando un tennis divertente e al di fuori degli standard. Nel suo repertorio sono presenti passanti e lob da sotto le gambe, il servizio dal basso o il simulare di giocare un punto al rallentatore.[3]
La sua fama nel circuito senior è aumentata a tal punto da venire invitato in match di esibizione all'interno di tornei nei quali in carriera non ha mai potuto giocare, come ad esempio Wimbledon.

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Doppio[modifica | modifica sorgente]

Vittorie (2)[modifica | modifica sorgente]

Legenda
Grande Slam (0)
Tennis Masters Cup (0)
ATP Masters Series (0)
ATP Championship Series (0)
ATP Tour (2)
Titoli per superficie
Cemento (0)
Terra battuta (1)
Erba (0)
Sintetico (1)
Numero Anno Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Punteggio
1. 1988 Svizzera Geneva Open, Ginevra Terra battuta Rep. Ceca Tomáš Šmíd Argentina Gustavo Luza
Argentina Guillermo Pérez Roldán
6-4 6-3
2. 1989 Francia Grand Prix de Tennis de Toulouse, Tolosa Sintetico Francia Éric Winogradsky Stati Uniti Todd Nelson
Bahamas Roger Smith
6-2 7-6

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Statistiche Inghilterra - Iran
  2. ^ Biografia su atpchampionstour.com
  3. ^ This is Mansour, sito ufficiale

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 39672208