Stazione di Pescara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando la stazione denominata Pescara fino al 1927, vedi Stazione di Pescara Porta Nuova.
Pescara
stazione ferroviaria
Pescara centrale.jpg
Stato Italia Italia
Localizzazione Pescara
Coordinate 42°28′04″N 14°12′15″E / 42.467778°N 14.204167°E42.467778; 14.204167Coordinate: 42°28′04″N 14°12′15″E / 42.467778°N 14.204167°E42.467778; 14.204167
Attivazione 1988
Stato attuale In uso
Linee Roma-Sulmona-Pescara
Ferrovia Adriatica
Tipo Stazione passante in superficie
Binari 8+2
Interscambi Autolinee urbane e interurbane
Veduta dall'alto in cui è evidente la relazione tra l'edificio dell'ex stazione e Corso Umberto I
Ex sede della stazione
Interno: la biglietteria della stazione
Uno dei due corpi dell'edificio visto dal piazzale binari
Pescara Stazione Centrale 04 (raboe).jpg

La stazione di Pescara, spesso nota come Pescara Centrale per distinguerla dagli altri impianti cittadini, è una stazione ferroviaria della linea Adriatica. La stazione, situata nella zona centrale della città, serviva nel 2013 quasi 2 milioni di passeggeri all'anno[1].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Architettura[modifica | modifica wikitesto]

La prima stazione venne aperta nel 1863 con la denominazione di "Castellammare Adriatico", mutata in "Pescara Centrale" nel 1927[2]. Sul lato Nord del fabbricato per la linea Adriatica, è presente la piccola stazione per la linea Pescara-Penne.

Il progetto iniziale del nuovo fabbricato viaggiatori fu redatto nel 1962 dall'architetto Corrado Cameli del Servizio Lavori delle Ferrovie dello Stato e prevedeva una struttura in acciaio strallata. La modifica della struttura strallata in acciaio con una in cemento armato precompresso e il relativo calcolo strutturale furono eseguiti nel 1970 dallo "Studio Ingegneri Giovanni e Piero Cerasoli" di Pescara con la consulenza dell'ingegnere Carlo Cestelli Guidi necessaria in quanto si trattava di una delle prime opere in cemento armato precompresso realizzate in Italia della Ferrovie dello Stato. La stazione è costituita da due corpi che racchiudono il piazzale binari. L'opera fu completata nel 1988 dopo molti anni di lavoro[3].
L’apertura della nuova stazione ha significato molto dal punto di vista urbanistico, poiché l’intera linea ferroviaria è stata trasferita su una sede sopraelevata e priva di intersezioni con le strade della città, liberandola così dai passaggi a livello. La struttura si trova più a ovest rispetto all'antica stazione, che affaccia direttamente sulla SS 16, proprio all'incrocio con la strada principale della città, Corso Umberto I. Tale strada doveva presentare una sorta di porta di ingresso, costituita dal Palazzetto Imperato e da un suo gemello mai costruito.

Piazzale[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, gestita da RFI, dispone di otto binari lineari più tre binari tronchi, ossia il 4° tronco nord, da cui partono alcuni treni per Teramo, il 5° tronco sud, da cui parte l'unico collegamento ferroviario tra Pescara e Campobasso e l'8° tronco sud, usato principalmente per lo stazionamento delle locomotive.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita da relazioni a lunga percorrenza svolte da Trenitalia e dai servizi regionali previsti dal contratto di servizio stipulato con la regione Abruzzo svolti da Trenitalia e Sangritana.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, la cui area commerciale è gestita da CentoStazioni, dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Deposito bagagli con personale Deposito bagagli con personale
  • Servizi igienici Servizi igienici
  • Posto di Polizia ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria
  • Bar Bar
  • Ristorante Ristorante
  • Negozi Negozi

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Nei pressi si trovano la stazione degli autobus e i capolinea di diverse linee di trasporto urbano; risulta inoltre in costruzione una Filovia.

  • Fermata autobus Fermata autobus
  • Stazione taxi Stazione taxi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sito Federazione Italiana Lavoratori Trasporti Abruzzo (articolo Il Centro), 1 novembre 2014.
  2. ^ Ferrovie dello Stato, Ordine di Servizio n. 12, 1927
  3. ^ Sito ufficiale CentoStazioni, 1 novembre 2014.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Pescara
Direzione Stazione precedente Ferrovia Stazione successiva Direzione
Ancona TriangleArrow-Left.svg Montesilvano Pfeil links.svg Ancona–Lecce
 (349+969)
Pfeil rechts.svg Pescara Porta Nuova TriangleArrow-Right.svg Lecce
Roma–Sulmona–Pescara
 (349+969)
Pfeil rechts.svg Pescara Porta Nuova TriangleArrow-Right.svg Roma