Stazione di Napoli Campi Flegrei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Napoli Campi Flegrei
stazione ferroviaria
Staz Campi Flegrei metropolitana FS.jpg
Stato Italia Italia
Localizzazione Piazzale Tecchio, Napoli
Coordinate 40°49′21.1″N 14°11′39.89″E / 40.822528°N 14.194415°E40.822528; 14.194415Coordinate: 40°49′21.1″N 14°11′39.89″E / 40.822528°N 14.194415°E40.822528; 14.194415
Attivazione 1925
Stato attuale In uso
Linee Passante ferroviario di Napoli
Tipo Stazione in superficie, passante
Binari 7
Interscambi Logo Metropolitane Italia.svg Mostra
Ferrovia Cumana (Stazione Mostra)
Autobus urbani, suburbani ed extraurbani
Dintorni - Mostra d'Oltremare
- Stadio San Paolo
Mappa di localizzazione: Napoli
Napoli Campi Flegrei
Napoli Campi Flegrei
Metropolitana di Napoli
Linea 2

White dot.svg  Pozzuoli
White dot.svg  Bagnoli
White dot.svg  Cavalleggeri Aosta
linea 6 - Cumana White dot.svg  Campi Flegrei
White dot.svg  Leopardi
linea 6 White dot.svg  Mergellina
White dot.svg  Amedeo
Circumflegrea - Cumana White dot.svg  Montesanto
linea 1 White dot.svg  Cavour
Circumvesuviana White dot.svg  Garibaldi
White dot.svg  Gianturco
White dot.svg  San Giovanni

La stazione di Napoli Campi Flegrei è una stazione ferroviaria posta sul passante ferroviario di Napoli.

È la seconda stazione per importanza di Napoli, dopo Napoli Centrale, è situata nel quartiere di Fuorigrotta ed è attualmente una stazione della linea 2, collegata alla fermata Mostra della ferrovia Cumana e della linea 6 della metropolitana. La stazione è inserita nel progetto Centostazioni.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, in origine denominata "Fuorigrotta", entrò in servizio il 20 settembre 1925, con l'attivazione della tratta ferroviaria da Pozzuoli Solfatara a Napoli (la cosiddetta "metropolitana")[1].

Nel 1927 assunse la denominazione di "Napoli Campi Flegrei"[2].

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Il fabbricato della stazione, molto elegante sia esternamente che internamente, è di ampie dimensioni ed ospita biglietteria, bar, sala d'attesa ed alcuni esercizi commerciali (edicola, barbiere e libreria). Il fascio binari è composto da 7 binari passanti per il traffico viaggiatori. Elevato il numero di binari per il servizio merci, anche se molti binari tronchi sono inutilizzati oppure usati per il ricovero di carri. Poco dopo la stazione vi è anche un ampio deposito utilizzato dai treni metropolitani e regionali, un centro di manutenzione della linea aerea, ed un raccordo di servizio con la ferrovia Cumana.

Movimento passeggeri e ferroviario[modifica | modifica wikitesto]

Il traffico viaggiatori è di circa 9 milioni e mezzo di passeggeri annui: questo poiché la stazione è anche fermata della linea 2 della metropolitana di Napoli. Napoli Campi Flegrei è il capolinea dei servizi metropolitani e regionali per Caserta, Castellammare di Stabia, Salerno, Villa Literno, Formia e Sapri (quest'ultima solo nel periodo estivo). Precedentemente alla costruzione della linea ad alta velocità, la stazione costituiva una delle fermate principali dei treni Eurostar diretti verso Roma, Reggio Calabria e Taranto. Inoltre due coppie di treni classificati come Diretto (ora Regionale) su carrozze MDVC con semipilota, assicuravano il collegamento con Roma Termini. Nell'orario ufficiale tali treni partivano alle 12,10 e alle 21,22, mentre provenivano da Roma Termini alle 10,54 e alle 20,54. Tale scelta è stata legata al fatto di ridurre le interferenze di circolazione che obbligavano a diradare la frequenza delle corse metropolitane in concomitanza con il passaggio dei treni più veloci. I treni Eurostar sono stati tolti dal passante metropolitano a partire dal 5 aprile 2009 con l'annullamento delle fermate di questi treni alle stazioni di Campi Flegrei e Mergellina. Successivamente è stata tolta la fermata anche alla stazione di Piazza Garibaldi e il conseguente instradamento dei treni più veloci sulla stazione di Napoli Centrale per poi arrivare a Salerno sulla linea a monte del Vesuvio proseguendo poi per Taranto e Reggio Calabria evitando il passante metropolitano di Napoli.

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

Oltre agli autobus ANM, EAVBUS e CTP che fermano nel piazzale antistante la stazione, nelle vicinanze si trova anche la fermata Mostra della ex SEPSA e la fermata Mostra della linea 6.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria Biglietteria
  • Bar Bar
  • Edicola Edicola
  • WC Servizi igienici

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Prospetto cronologico dei tratti di ferrovia aperti all'esercizio dal 1839 al 31 dicembre 1926
  2. ^ Ordine di Servizio FS n. 102, 1927

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 129 (Villa Literno - Napoli Gianturco).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]