Stazione di Ferrara

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ferrara
stazione ferroviaria
Veduta della Stazione di Ferrara (1948-1949).jpg
Stazione di Ferrara
Localizzazione
Stato  Italia
LocalitàFerrara
Coordinate44°50′34″N 11°36′14″E / 44.842778°N 11.603889°E44.842778; 11.603889
LineePadova-Bologna
Ferrara-Rimini
Ferrara-Suzzara (FER)
Ferrara-Codigoro (FER)
Ferrara-Copparo (1903-1956)
Ferrara-Modena (1888-1956)
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1862
Binari6
Interscambiautobus urbani
autobus extraurbani
taxi
Statistiche passeggeri
al giorno14 223 (2019)
FonteRegione Emilia-Romagna

La stazione di Ferrara è la principale stazione ferroviaria di Ferrara e provincia. È situata in piazzale della Stazione, fra via San Giacomo e Viale della Costituzione.

È una stazione passante della ferrovia Padova-Bologna ed è capolinea delle linee Ferrara-Codigoro e Suzzara-Ferrara, gestite da Ferrovie Emilia Romagna (FER), e della ferrovia Ferrara-Ravenna-Rimini, gestita da Rete Ferroviaria Italiana (RFI).

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Il tram davanti al vecchio fabbricato viaggiatori
La facciata dei binari della stazione

Il fabbricato viaggiatori, completato nel 1948 in sostituzione del precedente scalo distrutto dai bombardamenti americani nel 1944,[1] e inaugurato il 25 aprile 1949[2], presenta nel corpo centrale, la biglietteria, la sala d'attesa ed alcuni locali commerciali. I due corpi laterali invece ospitano spazi adibiti a deposito biciclette, bar, ristorante, edicola e tabacchi.

La stazione è inoltre dotata di due sottopassaggi pedonali sotterranei che uniscono il primo binario con i 5 restanti serviti da 3 banchine.

Sull'area antistante il fabbricato viaggiatori sono presenti l'area di sosta per taxi, parcheggi e le fermate delle autolinee urbane e interurbane.

Pianta del fabbricato viaggiatori

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

SFM di Bologna
Linea S4A
White dot.svg  Ferrara
White dot.svg  Coronella
White dot.svg  Poggio Renatico
White dot.svg  Galliera
White dot.svg  San Pietro in Casale
White dot.svg  San Giorgio di Piano
White dot.svg  Funo Centergross
White dot.svg  Castelmaggiore
White dot.svg  Bologna Corticella
White dot.svg  Bologna Centrale S1a S1b S2a S2b S3 S4b S5 MEX

Ferrara è servita dai treni regionali di Trenitalia Tper operati nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Emilia-Romagna, nonché da treni regionali e regionali veloci di Trenitalia e treni a lunga percorrenza svolti dalla stessa Trenitalia e da Nuovo Trasporto Viaggiatori. Periodicamente è servita anche da una coppia di Euronight da e per Vienna svolti da Trenitalia e ÖBB.

Le manovre nello scalo merci, servito a sua volta da diverse imprese ferroviarie, sono svolte a cura di Dinazzano Po.

Limitatamente al trasporto regionale, a novembre 2019 la stazione risultava frequentata da un traffico giornaliero medio di circa 14 223 persone (7 699 saliti + 6 524 discesi)[3].

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è classificata da RFI nella categoria gold.[4]

La stazione dispone di:

  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Bar Bar
  • Bar Distributori automatici
  • Servizi igienici Servizi igienici
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Posto di Polizia ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria
  • Edicola Edicola

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata autobus Fermata autobus AMI
  • Stazione taxi Stazione taxi

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Carlo Bellomi, Amedeo Cuttica, La ricostruzione delle F.S. alla fine del 1948, in "Ingegneria Ferroviaria" anno IV n. 1 (gennaio 1949), p. 7
  2. ^ "Ingegneria Ferroviaria" anno IV n. 5 (maggio 1949), p. 371
  3. ^ Passeggeri trasportati: le frequentazioni. Il conteggio dei saliti/discesi sui treni del trasporto locale, su mobilita.regione.emilia-romagna.it. URL consultato il 4 gennaio 2022.
  4. ^ La rete oggi in Emilia-Romagna, su www.rfi.it

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rete Ferroviaria Italiana, Fascicolo Linea 86 (Occhiobello - Bologna).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]