Stazione di Catanzaro Lido

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonima stazione delle Ferrovie della Calabria, vedi Stazione di Catanzaro Lido (FC).
Catanzaro Lido
stazione ferroviaria
Catanzaro Lido 17.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàCatanzaro Lido
Coordinate38°49′19″N 16°36′46″E / 38.821944°N 16.612778°E38.821944; 16.612778Coordinate: 38°49′19″N 16°36′46″E / 38.821944°N 16.612778°E38.821944; 16.612778
LineeTaranto-Reggio Calabria
Lamezia Terme-Catanzaro Lido
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
Attivazione1875
Binari6
Interscambistazione FC
autobus urbani
autobus extraurbani
 
Mappa di localizzazione: Catanzaro
Catanzaro Lido
Catanzaro Lido

La stazione di Catanzaro Lido è la principale stazione ferroviaria di Catanzaro posta sulla ferrovia Jonica, e punto di diramazione della linea per Lamezia Terme. È situata nel quartiere omonimo del capoluogo calabrese.

Parte del circuito Centostazioni, con un traffico annuale di 3.180.000 passeggeri rappresenta il secondo dei maggiori nodi per il trasporto ferroviario regionale.

Costituisce punto d'interscambio con l'omonima stazione delle Ferrovie della Calabria, capolinea della linea per Cosenza.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Costruita dalla Società per le Strade Ferrate del Mediterraneo nel 1875, fu subito considerata un nodo importantissimo per la comunicazione tra il versante Jonico e quello Tirrenico in ambito ferroviario. Tale importanza, tuttavia, la portarono ad essere oggetto di bombardamenti alleati durante la seconda guerra mondiale. Dopo la guerra, ci fu per Catanzaro Lido una nuova luce, così la stazione venne ricostruita nella sua veste attuale, oltre a risistemare l'intero deposito locomotive e scalo merci. Nel 2007 un sostanzioso restyling ne ha rinnovato l'aspetto, oltre a renderla più sicura e accogliente. Sul primo binario, tra l'altro, sorge una lapide in memoria dei ferrovieri caduti nella seconda guerra mondiale, anche a ricordo dei bombardamenti che la stazione stessa ha subito.

Situazione attuale[modifica | modifica wikitesto]

Fabbricato viaggiatori[modifica | modifica wikitesto]

La stazione di notte.
La stazione di sera.
Ponte del 1928, che sovrasta la stazione, collegando i quartieri Fortuna e Lido

La stazione, entrata nel circuito RFI Centostazioni, è stata soggetta ad un importante restyling nel 2007. Prima di tale data, le condizioni della stazione erano praticamente fatiscenti. Oggi la stazione si presenta come un mix tra il suo design storico (lato binari) e una ventata di modernità (lato strada). Infatti, per quanto riguarda il lato binari, si è conservata e restaurata la struttura originale anche nei suoi stessi colori, oltre alla riverniciatura della pensilina del primo binario. Dal lato strada i maggiori interventi, con una generosa pensilina in plexiglas azzurrino sostenuto da una struttura in ferro a coprire il sottopassaggio e l'ingresso del Fabbricato Viaggiatori, che presenta un grande atrio, luminoso grazie alle numerose vetrate e nel quale hanno sede panchine, una piccola edicola, i tre sportelli della biglietteria e l'ingresso al bar. Ci sono due ingressi sul primo binario, tra i quali sorge la scalinata per accedere al sottopassaggio, struttura spaziosa, fornita di monitor informazioni, impianto acustico e utile non solo al movimento interno alla stazione ma anche alla mobilità pedonale tra il centro del quartiere Marina e il lato verso il quartiere Fortuna, che prima era vincolato al vecchio e storico ponte in ferro che scavalca tutti i binari della stazione. Tutte le banchine, inoltre, sono forniti di tabelloni luminosi contenenti informazioni sui treni in partenza, pensiline e anche un distributore di bevande sulla banchina tra secondo e terzo binario. La stazione non è elettrificata e pertanto è servita da treni a trazione diesel.

Piano binari[modifica | modifica wikitesto]

La stazione vista dal piazzale binari
Schema del piano binari di Lido

La stazione di Catanzaro Lido presenta 5 binari atti al servizio viaggiatori, più un sesto sul quale spesso parcheggiano mezzi di servizio o carrozze passeggeri in ricovero. Con la costruzione della variante Catanzaro Lido - Settingiano via Germaneto è stato eliminato il vincolo che consisteva nella possibilità che i treni arrivassero/partissero da e per Lamezia solo dal primo e dal secondo binario. Tale variante ha radicalmente cambiato l'intero piano binari della stazione, ancora in via di completamento lato Crotone. Il corretto tracciato attualmente corrisponde al primo binario, ma con il completamento del fascio lato Crotone con ogni probabilità cadrà sul terzo, in quanto perfettamente in asse con le due linee in uscita. È presente anche un raccordo per l'ONMO (Officina Nazionale Mezzi d'Opera) di fianco alla vecchia linea per Lamezia, nei pressi del quale spesso si scorgono mezzi per la manutenzione della strada ferrata sia di RFI che dell'impresa Ventura di Paola.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Un treno in partenza dal binario 2 della stazione di Catanzaro Lido per Torino Porta Nuova

La stazione di Catanzaro Lido è capolinea di quasi tutti i treni regionali provenienti da Reggio Calabria, Sibari, Crotone e Lamezia Terme. È fermata di 2 coppie di treni Intercity Giorno che collegano Reggio Calabria a Taranto e viceversa.

Inoltre, anche se è necessario percorrere qualche metro di distanza per raggiungere la stazione, è possibile raggiungere la città di Catanzaro tramite la linea delle Ferrovie della Calabria, e da lì trovare una coincidenza per Gimigliano/Decollatura/Soveria Mannelli.

Officina Manutenzione Locomotive e Deposito[modifica | modifica wikitesto]

Locomotiva a vapore FS 625.144 esposta all'ingresso del Dopolavoro Ferroviario a fianco dell'Officina Manutenzione Locomotive di Catanzaro Lido

In direzione Crotone sorge il Deposito Locomotive, che svolge anche il ruolo di O.M.L. della Divisione Trasporto Regionale (D.T.R. Calabria), effettuando controlli periodici su tutto il parco rotabili in assegnazione a Catanzaro Lido, oltre a garantirne il ricovero quando essi non sono in servizio. Il deposito si suddivide in due capannoni immediatamente adiacenti, di cui quello lato Nord solitamente riservato alle sole automotrici e/o locomotori da manovra (attualmente a Catanzaro Lido è in servizio un solo D.214), mentre quello più nelle vicinanze della linea attiva accoglie spesso anche locomotori. È dotato anche di piattaforma girevole, platea di lavaggio coperta per automotrici e scoperta (nelle immediate vicinanze della stazione) per le carrozze passeggeri, con la nuova aggiunta di un meccanismo automatizzato di lavaggio. Nelle vicinanze del deposito, oltretutto, sorge il Dopolavoro Ferroviario, con un edificio adibito a ritrovo e, accanto, un campo di calcio a 5. Notevole anche la locomotiva a vapore del gruppo 625 monumentata al suo interno. A Catanzaro Lido sono assegnate diverse unità di locomotive D.345 e di ALn 668 serie 1000, impiegate costantemente per il trasporto regionale sulla ferrovia Jonica.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

L'interno della stazione

La stazione di Catanzaro Lido è accessibile ai portatori di disabilità e dispone di:

  • Bar Bar
  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Negozi Negozi
  • Posto di Polizia ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Servizi igienici Servizi igienici

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata autobus Fermata autobus
  • Stazione taxi Stazione taxi

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]