Stazione di Voghera

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Voghera
stazione ferroviaria
Voghera stazione ferr.JPG
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàVoghera (PV)
Coordinate44°59′52″N 9°00′31″E / 44.997778°N 9.008611°E44.997778; 9.008611Coordinate: 44°59′52″N 9°00′31″E / 44.997778°N 9.008611°E44.997778; 9.008611
LineeMilano-Genova
Alessandria-Piacenza
Voghera-Varzi (1931-1966)
Caratteristiche
Tipostazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualein uso
Attivazione1858
Binari8

La stazione di Voghera è una stazione ferroviaria posta alla confluenza delle linee Alessandria–Piacenza e Milano-Genova, nel territorio di Voghera. A causa della sua posizione strategica è un importante nodo di scambio ferroviario dell'Italia nord-occidentale.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La stazione venne inaugurata il 25 gennaio 1858, a seguito dell'apertura della tratta Alessandria-Casteggio, parte della ferrovia Alessandria-Piacenza[1].

Il 15 novembre 1867, la stazione divenne una stazione di diramazione, a seguito dell'apertura della linea Milano-Pavia-Voghera[1].

La strage del 31 maggio 1962[modifica | modifica wikitesto]

La targa in memoria dell'incidente avvenuto il 31 maggio 1962

Il 31 maggio 1962 la stazione di Voghera fu teatro di uno dei più gravi incidenti ferroviari avvenuti in Italia, causato da un treno merci che entrò nella stazione nonostante i segnali imponessero di fermarsi e si scontrò con un treno passeggeri fermo sul terzo binario. Nel disastro persero la vita 64 persone e 36 rimasero gravemente ferite.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Nell'edificio principale della stazione sono situate la biglietteria, la sala d'attesa, il bar gestito dalla Chef Express e gran parte degli uffici e dei locali tecnici. All'interno della biglietteria una grande lapide posta nel 1988 ricorda i ferrovieri vogheresi caduti per la libertà o in servizio.

Sul marciapiede verso il primo binario si trova l'edicola presso cui vi è la lapide posta nel 40º anniversario dell'incidente del 1962, che ricorda la tragedia.

In un fabbricato laterale, sul lato Genova, si trovano l'ufficio della Polizia ferroviaria e la toilette. Altri uffici sono situati in un altro fabbricato, in direzione Milano. Un ulteriore edificio ospitava un tempo l'Albergo Ferroviario per il personale di bordo esterno.

Il fabbricato viaggiatori venne ampliato e profondamente trasformato nel 1985. Esistono altri binari non utilizzati dal servizio viaggiatori, ma solo da treni merci.

È infine presente un binario tronco in direzione est. Da questo binario partono saltuariamente i treni regionali per Piacenza.

Nel piazzale esterno della stazione effettuano fermata le linee urbane della città di Voghera.

Nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria è situata la stazione delle autolinee extraurbane, oltre che un autoporto multipiano. Entrambi sono raggiunti dal sottopassaggio più orientale, che quindi è più lungo rispetto agli altri due.

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

La stazione è servita da treni regionali svolti da Trenord nell'ambito del contratto di servizio stipulato con la Regione Lombardia e da servizi regionali e a lunga percorrenza svolti da Trenitalia.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

La stazione, le cui aree commerciali sono gestite da Centostazioni, dispone di:

  • Bar Bar
  • Biglietteria a sportello Biglietteria a sportello
  • Biglietteria automatica Biglietteria automatica
  • Posto di Polizia ferroviaria Posto di Polizia ferroviaria
  • Sala d'attesa Sala d'attesa
  • Servizi igienici Servizi igienici

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]