Stazione di Pescara Porta Nuova

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pescara Porta Nuova
stazione ferroviaria
già Pescara (1883-1927)
Pescara - Stazione di porta nuova.jpg
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàQuartiere di Portanuova, Pescara
Coordinate42°27′28.03″N 14°12′42.41″E / 42.457787°N 14.211781°E42.457787; 14.211781Coordinate: 42°27′28.03″N 14°12′42.41″E / 42.457787°N 14.211781°E42.457787; 14.211781
LineeAdriatica
Roma-Sulmona-Pescara
Caratteristiche
TipoStazione in superficie, passante, di diramazione
Stato attualeIn uso
GestoreRete Ferroviaria Italiana
Attivazione1883
Binari4
InterscambiAutobus urbani
Il vecchio fabbricato viaggiatori della stazione
Il sottopasso di via Italica
La facciata della vecchia stazione, preservata nel nuovo edificio

La stazione di Pescara Porta Nuova è una stazione ferroviaria delle linee Adriatica e Roma-Pescara. Lo scalo è situato a Pescara nel moderno quartiere Portanuova, a meridione del centro della città e compreso tra Via Tiburtina Valeria, Via Orazio, Via Italica e Via Lago di Campotosto. È gestita da Rete Ferroviaria Italiana (RFI) ed è uno dei quattro scali ferroviari di Pescara.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nel 1883[1] come piccola stazione per il trasporto locale, è il secondo scalo per importanza dopo la stazione di Pescara Centrale[2][3].

Fino al 1927 era denominata semplicemente Pescara[4] in quanto ubicata nel vecchio comune di Pescara, posto a sud del fiume, contrapposto a Castellammare Adriatico, sito a nord del fiume.

Il 15 gennaio 2008 è stato completato il nuovo fabbricato viaggiatori[5] su progetto originariamente elaborato, ma poi modificato profondamente in corso d'opera, dall'architetto spagnolo Oriol Bohigas e costato dieci milioni di euro. L'originario edificio versava in stato di degrado e pertanto è stato abbattuto lasciando, però, la vecchia parte frontale dell'edificio come elemento della nuova costruzione.

L'opera è stata portata avanti nell'ambito della riqualificazione generale dell'area, in passato sede di attività industriali, e sempre lo stesso progettista ha curato la realizzazione di altri edifici del quartiere.

Strutture e impianti[modifica | modifica wikitesto]

Il piazzale ferroviario si compone di quattro binari. Il primo e il secondo passanti per la linea adriatica, mentre il terzo e il quarto danno inizio alla ferrovia Roma-Pescara.

Nel dicembre 2018 si sono conclusi i lavori di potenziamento dello scalo metropolitano per favorire l'innalzamento della velocità sulla tratta adriatica, con la realizzazione di tre marciapiedi a standard europeo, pensiline e sottopassaggi pedonali.

La stazione dispone di un parcheggio sotterraneo da 350 posti auto[6].

Movimento[modifica | modifica wikitesto]

Nell'arco di tutta la giornata in stazione fermano 107 treni regionali.

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

  • Biglietteria self-service Biglietteria self-service
  • Altoparlanti Annuncio sonoro di arrivo e partenza dei treni
  • Sottopassaggio pedonale Sottopassaggio pedonale[7]
  • Parcheggio per auto Parcheggio per auto

Interscambi[modifica | modifica wikitesto]

  • Fermata autobus Fermata autobus urbani

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]