Cronologia delle persone uccise durante gli anni di piombo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Questa cronologia delle persone uccise durante gli anni di piombo vuole riassumere gli eventi che hanno portato alla morte violenta di una o più persone per motivazioni politiche nel periodo noto come anni di piombo. Tra le vittime degli anni di piombo vengono quindi citati i civili, gli attivisti e i membri delle forze dell'ordine caduti per mano del terrorismo di diversa matrice, le vittime delle stragi riferiti alla cosiddetta strategia della tensione, i manifestanti morti a causa delle forze dell'ordine e i terroristi uccisi in scontri a fuoco o in carcere.

Il periodo preso in considerazione va dal 1969 (individuato da alcuni storici come inizio degli anni di piombo)[1] al 1984, anno della strage del Rapido 904, ultima strage con finalità di destabilizzazione eversiva, avvenuta in Italia.

Altri studiosi concordano nel fissare tra il 1981 e il 1982 la fine degli anni di piombo e precisamente indicano come momento di svolta il 28 gennaio 1982, quando il generale statunitense James Lee Dozier, rapito il 17 dicembre 1981 dalle Brigate Rosse, venne liberato dai reparti speciali italiani[2]. Malgrado ciò anche negli anni successivi sono avvenuti episodi che senza dubbio risultano collegabili alle violenze politiche degli anni precedenti.

Per informazioni più dettagliate sui singoli casi elencati si rimanda agli approfondimenti indicati.

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Cronologia degli anni di piombo e della strategia della tensione.

1969[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1969).

1970[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1970).

1971[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1971).

1972[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1972).

1973[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1973).

1974[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1974).

1975[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1975).

1976[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1976).

1977[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1977).

1978[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1978).

1979[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1979).

1980[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1980).

1981[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise negli anni di piombo (1981).

1982[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise per violenza politica (1982).

1983[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise per violenza politica (1983).

1984[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Persone uccise per violenza politica (1984).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x Indro Montanelli e Mario Cervi, L'Italia degli anni di piombo, Milano, Rizzoli, 1991.
  2. ^ Per approfondimenti sulle scansioni cronologiche si rimanda alla voce anni di piombo.
  3. ^ Giorgio Dell'Arti, 1969, cronologia mese per mese, Cinquantamila giorni. URL consultato il 4 maggio 2014.
  4. ^ Così è morto lo studente precipitando dalla finestra, in La Stampa, 28 febbraio 1969. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  5. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj Sergio Zavoli, La notte della Repubblica, Roma, Nuova Eri, 1992.
  6. ^ Barricate e scontri a Pisa Un giovane muore all'ospedale, in La Stampa, 28 ottobre 1969. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  7. ^ È morto a Genova il neofascista colpito da una bottigliata, in La Stampa, 2 maggio 1970. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  8. ^ L'incendio alla Bicocca fu doloso, affermano le perizie, in La Stampa, 15 maggio 1971. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  9. ^ Deceduto l'agente ferito da una sassata a Reggio, in La Stampa, 17 gennaio 1971. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  10. ^ Le rivolte popolari in Capitanata, gli eccidi, le vittime, CGIL Foggia. URL consultato il 9 ottobre 2007.
  11. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af Blu notte: Anni Settanta. Gli anni della violenza, Rai 3, 2 ottobre 2005.
  12. ^ In onore dell'antifascista Vincenzo De Waure, Collettivo "Studenti di giurisprudenza in Lotta", 15 giugno 2000. URL consultato il 9 ottobre 2007.
  13. ^ Morto il pensionato ferito negli scontri, in La Stampa, 15 marzo 1972. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  14. ^ Morto in emorragia il missino di Reggio, in La Stampa, 3 agosto 1973. URL consultato il 12 dicembre 2016.
  15. ^ Sei morti, quindici feriti, in La Stampa, 11 maggio 1974. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  16. ^ Blu notte: Piazza della Loggia. Il luogo della memoria, Rai 3, 16 settembre 2007.
  17. ^ Franco Sampognaro, Missino uccide consigliere comunale pci mentre affigge un manifesto antifascista, in La Stampa, 26 giugno 1974. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  18. ^ Gianfranco Franci, Roma: nuovi scontri Un giovane è morto, in La Stampa, 9 settembre 1974. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  19. ^ Gianfranco Franci, I gravi incidenti di Roma, in La Stampa, 9 settembre 1974. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  20. ^ Fascista uccide in piazza un giovane a rivoltellate, in La Stampa, 21 ottobre 1974. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  21. ^ Elvio Bertuccelli, Firenze: rapina in banca, sparatria Due banditi uccisi, carabiniere ferito, in La Stampa, 30 ottobre 1974. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  22. ^ Sandro Chiaramonte, I funerali a spese del comune per la donna morta per le lesioni provocate dalla bomba, in La Stampa, 22 novembre 1974. URL consultato il 13 dicembre 2016.
  23. ^ Zunno Minotti, lestintorecheamleto.net. URL consultato il 6 maggio 2006.
  24. ^ In memoria del Brigadiere Leonardo Falco e dell'Appuntato Giovanni Ceravolo, falcoeceravolo.it. URL consultato il 10 ottobre 2007.
  25. ^ Gennaro Costantino, lestintorecheamleto.net. URL consultato il 10 ottobre 2007.
  26. ^ «Nel '75 fui io a uccidere quel militante di Lc», in La Stampa, 11 giugno 1999. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  27. ^ Remo Lugli, Vita e morte dei due fratelli travolti dall'estremismo Nap, in La Stampa, 10 luglio 1975. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  28. ^ Confermati 24 anni al presunto brigatista Carlo Picchiura, in La Stampa, 9 luglio 1978. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  29. ^ Francesco Santini, Tre polizziotti assassinati da banditi a colpi di mitra, in La Stampa, 23 ottobre 1975. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  30. ^ Giuseppe Fedi, Pena confermata al giovane che a Ostia uccise Pasolini, in La Stampa, 27 aprile 1979. URL consultato il 29 agosto 2015.
  31. ^ Piero Bruno, lestintorecheamleto.net. URL consultato il 10 ottobre 2007.
  32. ^ a b Blu notte: Sicilia nera, Rai 3, 6 novembre 2009.
  33. ^ Federico Carbone, L'agente ha sparato 5 colpi uno ha fulminato il passante, in La Stampa, 16 marzo 1976. URL consultato il 14 dicembre 2016.
  34. ^ Mario Salvi, lestintorecheamleto.net. URL consultato il 10 ottobre 2007.
  35. ^ Pietro Minoli, Oggi verrà ricostruito l'assassinio del vice questore Francesco Cusano, in La Stampa, 30 gennaio 1981. URL consultato il 21 settembre 2015.
  36. ^ Alessandro Rigaldo, Ucciso a Lecco un attivista pci Bergamo: ferito a rivoltellate, in La Stampa, 6 settembre 1976. URL consultato l'11 gennaio 2015.
  37. ^ Stefano Malatesta, Come 10 anni fa contro l'Italicus, in la Repubblica, 25 dicembre 1984. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  38. ^ Lino Ghedini, vittimeterrorismo.it. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  39. ^ Ucciso per sbaglio, in Stampa Sera, 9 luglio 1977. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  40. ^ Chi era "Valerio" di "Prima linea", in Stampa Sera, 23 luglio 1977. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  41. ^ Gianni Bisio, Due giovani muoiono dilaniati Preparavano attentato a Torino, in La Stampa, 5 agosto 1977. URL consultato il 15 dicembre 2016.
  42. ^ a b c d e f Giorgio Galli, Storia del partito armato, Milano, Rizzoli, 1986.
  43. ^ a b c d e f g h i j k l m n Indro Montanelli e Mario Cervi, L'Italia degli anni di fango, Milano, Rizzoli, 1993.
  44. ^ Silvano Costanzo, Indagini al Nord, in Stampa Sera, 4 gennaio 1982. URL consultato l'8 dicembre 2016.
  45. ^ Giuseppe Savastano, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  46. ^ Euro Tarsilli, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  47. ^ Liliana Madeo, Commando nero assalta banca Ragazzo morto, terrorista grave, in La Stampa, 6 marzo 1982. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  48. ^ Raffaele Delcogliano, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  49. ^ Giuseppe Rapesta, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  50. ^ Giovanni Nardi, Un br del sequestro Dozier scoperto a Viareggio fugge, ucciso presso Pisa, in La Stampa, 25 maggio 1982. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  51. ^ Antonio Galluzzo, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  52. ^ Delitto Mennucci, confermato un solo ergastolo, in la Repubblica, 6 maggio 1987. URL consultato il 2 novembre 2012.
  53. ^ Antonio Ammaturo, vittimeterrosimo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  54. ^ Ornella Rota, L'omicidio del maresciallo rivendicato dalle Br, in La Stampa, 18 luglio 1982. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  55. ^ Pierangelo Sapegno, Volantino di un gruppo nazista rivendica «Abbiamo ucciso noi i 2 frati a Vicenza», in La Stampa, 24 luglio 1982. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  56. ^ Processo per armi a due presunti br, in La Stampa, 2 settembre 1982. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  57. ^ Antonio Bandiera, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  58. ^ Mario De Marco, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  59. ^ Antonio Palombo, vittimeterrorismo.it. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  60. ^ Benito Atzei, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  61. ^ Arturo Marzano e Guri Schwarz, Attentato alla sinagoga, Roma, Viella, 2013.
  62. ^ Sebastiano D'Alleo, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  63. ^ Antonio Pedio, vittimeterrorismo.it. URL consultato l'11 ottobre 2007.
  64. ^ Ergastolo a 3 br hanno ucciso vigilatrice di Rebibbia, in La Stampa, 25 maggio 1986. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  65. ^ Vincenzo Tessandori, Sparatoria tra la folla a Milano preso terrorista, morto complice, in La Stampa, 18 settembre 1983. URL consultato il 9 dicembre 2016.
  66. ^ Identificati il Br ucciso e la complice nell'assalto ai portavalori di Roma, in Stampa Sera, 15 dicembre 1984. URL consultato il 7 dicembre 2016.
  67. ^ Pierangelo Sapegno, Donna uccisa, complice ferita in una rapina: sono terroriste?, in La Stampa, 15 dicembre 1984. URL consultato il 7 dicembre 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Vittorio Borracetti (a cura di), Eversione di destra terrorismo e stragi. I fatti e l'intervento giudiziario, Milano, FrancoAngeli, 1986.
  • Giorgio Galli, Storia del partito armato. 1968-1982, Milano, Rizzoli, 1986.
  • Arturo Marzano e Guri Schwarz, Attentato alla sinagoga. Roma, 9 ottobre 1982. Il conflitto israelo-palestinese e l'Italia, Roma, Viella, 2013.
  • Indro Montanelli e Mario Cervi, L'Italia degli anni di piombo (1965-1978), Milano, Rizzoli, 1991.
  • Indro Montanelli e Mario Cervi, L'Italia degli anni di fango (1978-1993), Milano, Rizzoli, 1993.
  • Sergio Zavoli, La notte della Repubblica, Roma, Nuova Eri, 1992.
  • Per le vittime del terrorismo nell'Italia repubblicana, Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, 2008.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]