Claudio Graziosi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Claudio Graziosi (Roma, 20 giugno 1956Roma, 22 marzo 1977) è stato un agente di Polizia italiano, appartenente al IV Reparto Celere Napoli, ucciso a bordo di un autobus dell'ATAC di Roma, dal terrorista dei Nuclei Armati Proletari Antonio Lo Muscio.

Il 22 marzo a Roma su un autobus viene ucciso dal nappista Antonio Lo Muscio, con una serie di colpi sparati alla schiena, l'agente di Polizia Claudio Graziosi, che fuori servizio aveva riconosciuto tra i passeggeri e bloccato la nappista Maria Pia Vianale, evasa da poco dal carcere di Pozzuoli, ordinando all'autista dell'autobus di dirigersi verso il più vicino posto di Polizia per l'arresto.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • “la notte della Repubblica” di Sergio Zavoli, Editori NUOVA ERI e Arnoldo Mondadori

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie