Fronte Nazionale Rivoluzionario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Fronte nazionale rivoluzionario, "gruppo armato di lotta contro il sistema", fondato da Mario Tuti nei primi mesi del 1972 e attivo in Toscana, fu un'organizzazione armata che si rifaceva al fascismo rivoluzionario e agli ideali della Repubblica Sociale Italiana. Rappresenta, nella figura del suo leader, il punto di rottura tra la vecchia guardia del fascismo golpista e la nuova generazione lottarmatista.

La formazione si sciolse in seguito agli arresti dei vari esponenti del gruppo, al ritrovamento di alcuni depositi di esplosivi e all'arresto del leader dell'organizzazione Mario Tuti il 27 luglio 1975, latitante dal 24 gennaio, quando uccise due agenti di polizia.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Tratto dal sito www.bfs.it. Esente da copyright.