Gruppo Bilderberg

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Hotel de Bilderberg, a Oosterbeek (Paesi Bassi), sede della prima conferenza Bilderberg del 1954.
Mappa basata sul numero di politici partecipanti ad una o più riunioni del Gruppo Bilderberg

Il Gruppo Bilderberg (detto anche conferenza Bilderberg o club Bilderberg) è un incontro annuale per inviti, non ufficiale, di circa 130 partecipanti, la maggior parte dei quali sono personalità influenti in campo economico, politico e bancario. I partecipanti trattano una grande varietà di temi globali, economici, militari e politici.

Il gruppo si riunisce annualmente in hotel o resort di lusso in varie parti del mondo, normalmente in Europa, e una volta ogni quattro anni negli Stati Uniti o in Canada. Ha un ufficio a Leida nei Paesi Bassi.[1] I nomi dei partecipanti sono resi pubblici attraverso la stampa[2][3] ma la conferenza è chiusa al pubblico e ai media.[4]

Dato che le discussioni durante questa conferenza non sono mai registrate o riportate all'esterno, questi incontri sono stati oggetto di critiche e di varie teorie del complotto, come ad esempio quella sostenuta da Daniel Estulin nel libro Il Club Bilderberg.[5] Gli organizzatori della conferenza, tuttavia, spiegano questa loro scelta con l'esigenza di garantire ai partecipanti maggior libertà di esprimere la propria opinione senza la preoccupazione che le loro parole possano essere travisate dai media.[6]

Storia del gruppo Bilderberg[modifica | modifica sorgente]

La prima conferenza si tenne il 29 maggio 1954 presso l'hotel de Bilderberg a Oosterbeek, vicino Arnhem, in Paesi Bassi. L'iniziativa di tale prima conferenza fu presa da molte persone, incluso il politico polacco Józef Retinger, preoccupato dalla crescita dell'antiamericanismo nell'Europa occidentale e col fine di favorire la cooperazione tra Europa e Stati Uniti in campo politico ed economico, anche in ottica di difesa.[7][6]

Per quella prima conferenza furono contattati il principe Bernhard van Lippe-Biesterfeld, il primo ministro belga Paul Van Zeeland e l'allora capo della Unilever, l'olandese Paul Rijkens. Il principe Bernhard van Lippe-Biesterfeld a sua volta coinvolse Walter Bedell Smith, capo della CIA.[8] La lista degli ospiti fu redatta invitando due partecipanti per ogni nazione, uno per la parte liberale e l'altro per l'opposta parte conservatrice.[7] Cinquanta delegati da undici paesi europei insieme a undici delegati statunitensi parteciparono a quella prima conferenza.[9]

Il successo di questo primo incontro spinse gli organizzatori a pianificare delle conferenze annuali. Fu istituita una commissione permanente con Retinger nel ruolo di segretario permanente. Alla morte di Retinger divenne segretario l'economista tedesco Ernst van der Beugel nel 1960 e in seguito la posizione fu rivestita da Joseph E. Johnson, William Bundy e altri.[10] Molti partecipanti al gruppo Bilderberg sono capi di Stato, ministri del tesoro e altri politici dell'Unione Europea ma prevalentemente i membri sono esponenti di spicco dell'alta finanza europea e anglo-americana.

Struttura organizzativa[modifica | modifica sorgente]

La conferenza è organizzata da una commissione permanente (Steering Committee) della quale fanno parte due membri di circa 18 nazioni differenti.[11] Oltre al presidente della commissione è prevista la figura di segretario generale onorario.[12] Non esiste la figura di membro del gruppo Bilderberg ma solo quella di membro della commissione permanente ("member of the Steering Committee").[13] Esiste anche un gruppo distinto di supervisori.[14]

Presidenti della Steering Committee[modifica | modifica sorgente]

Incontri[modifica | modifica sorgente]

Di seguito vengono riportate la data e la collocazione degli incontri effettuati dal gruppo:[17][18]

  1. 29-31 maggio 1954: Oosterbeek, Paesi Bassi.
  2. 18-20 marzo 1955: Barbizon, Francia.
  3. 23-25 settembre 1955: Garmisch-Partenkirchen, Germania Ovest.[19]
  4. 11-13 maggio 1956: Fredensborg, Danimarca.[20]
  5. 15-17 febbraio 1957: St Simons Island, Georgia, USA.
  6. 4-6 ottobre 1957: Fiuggi, Italia.[21]
  7. 13-15 settembre 1958: Buxton, Inghilterra.[22]
  8. 18-20 settembre 1959: Yeşilköy, Turchia.
  9. 28-29 maggio 1960: Bürgenstock, Svizzera.[23]
  10. 21-23 aprile 1961: St Castin, Canada.
  11. 18-20 maggio 1962: Saltsjöbaden, Svezia.
  12. 29-31 maggio 1963: Cannes, Francia.[24]
  13. 20-22 marzo 1964: Williamsburg, Virginia, USA.
  14. 2-4 aprile 1965: Villa d'Este, Cernobbio, Italia.
  15. 25-27 marzo 1966: Wiesbaden, Germania Ovest.
  16. 31 marzo-2 aprile 1967: Cambridge, Inghilterra.
  17. 26-28 aprile 1968: Mont-Tremblant, Canada.
  18. 9-11 maggio 1969: Marienlyst, Danimarca.
  19. 17-19 aprile 1970: Bad Ragaz, Svizzera.
  20. 23-25 aprile 1971: Woodstock, Vermont, USA.
  21. 21-23 aprile 1972: Knokke-Heist, Belgio.
  22. 11-13 maggio 1973: Saltsjöbaden, Svezia.
  23. 19-21 aprile 1974: Megève, Francia.
  24. 25-27 aprile 1975: Çesme, Turchia.
  25. 22-24 aprile 1977: Torquay, Inghilterra.
  26. 21-23 aprile 1978: Princeton, New Jersey, USA.
  27. 27-29 aprile 1979: Baden, Austria.
  28. 18-20 aprile 1980: Aquisgrana, Germania Ovest.[25]
  29. 15-17 maggio 1981: Bürgenstock, Svizzera.
  30. 14-16 maggio 1982: Sandefjord, Norvegia.
  31. 13-15 maggio 1983: Montebello, Canada.
  32. 11-13 maggio 1984: Saltsjöbaden, Svezia.
  33. 10-12 maggio 1985: Rye Brook, New York, USA.
  34. 25-27 aprile 1986: Gleneagles, Scozia.
  35. 24-26 aprile 1987: Villa d'Este, Cernobbio, Italia.
  36. 3-5 giugno 1988: Telfs-Buchen, Austria.
  37. 12-14 maggio 1989: La Toja, Spagna.
  38. 11-13 maggio 1990: Glen Cove, New York, USA.
  39. 6-9 giugno 1991: Baden-Baden, Germania.
  40. 21-24 maggio 1992: Evian-les-Bains, Francia.
  41. 22-25 giugno 1993: Atene, Grecia.
  42. 3-5 giugno 1994: Helsinki, Finlandia.
  43. 8-11 giugno 1995: Zurigo, Svizzera.
  44. 30 maggio-1º giugno 1996: Toronto, Canada.
  45. 12-15 giugno 1997: Lake Lanier, Georgia, USA.
  46. 14-17 maggio 1998: Turnberry, Ayrshire, Scozia.
  47. 3-6 giugno 1999: Sintra, Portogallo.
  48. 1-4 giugno 2000: Genval, Bruxelles, Belgio.
  49. 24-27 maggio 2001: Stenungsund, Svezia.
  50. 30 maggio-2 giugno 2002: Chantilly, Virginia, USA.
  51. 15 maggio-18 maggio 2003: Versailles, Parigi, Francia.
  52. 3-6 giugno 2004: Stresa, Italia.
  53. 5-8 maggio 2005: Rottach-Egern, Germania.
  54. 8-11 giugno 2006: Ottawa, Canada.
  55. 31 maggio-3 giugno 2007: Istanbul, Turchia.
  56. 5-8 giugno 2008: Chantilly, USA.
  57. 14-16 maggio 2009: Atene, Grecia.
  58. 3-6 giugno 2010: Sitges, Spagna.
  59. 9-12 giugno 2011: Sankt Moritz, Svizzera.
  60. 31 maggio-3 giugno 2012: Chantilly, USA.
  61. 6-9 giugno 2013: Watford Chandler's Cross (Hertfordshire), Gran Bretagna.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Pepe Escobar, The masters of the universe, Asia Times, 22 maggio 2003. URL consultato il 5 agosto 2013.
  2. ^ (EN) Bilderberg Announces 2008 Conference, Business Wire, 5 giugno 2008. URL consultato il 5 agosto 2013.
  3. ^ (EN) Official 2008 Bilderberg Participant List, Info Wars, 6 giugno 2008. URL consultato il 5 agosto 2013.
  4. ^ (EN) Jonathan Duffy, Bilderberg: The ultimate conspiracy theory, BBC, 3 giugno 2004. URL consultato il 5 agosto 2013.
  5. ^ Il gruppo Bilderberg, Italian Samizdat, 22 aprile 2012. URL consultato il 5 agosto 2013.
  6. ^ a b Emanuele Menietti, Monti, i Bilderberg e la Trilaterale, Il Post, 14 novembre 2011. URL consultato il 5 agosto 2013.
  7. ^ a b (EN) Alden Hatch, The Hôtel de Bilderberg in H.R.H. Prince Bernhard of the Netherlands: An authorized biography, Londra, Harrap, 1962.
    «The idea was to get two people from each country who would give the conservative and liberal slant».
  8. ^ (EN) Valérie Aubourg, Organizing Atlanticism: the Bilderberg Group and the Atlantic Institute 1952–1963 in Giles Scott-Smith; Hans Krabbendam (a cura di), The Cultural Cold War in Western Europe 1945-1960, Londra, Frank Cass, 2003, pp. 97-98. ISBN 978-1-135-76344-2.
  9. ^ a b c (EN) David Rockefeller, Memoirs, Random House, 2002, p. 412. ISBN 978-0-679-40588-7.
  10. ^ (EN) Bilderberg: List of Invitees (PDF), Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, 31 gennaio 1996. URL consultato il 6 giugno 2009 (archiviato dall'url originale il 19 maggio 2006).
  11. ^ a b (EN) Inside the secretive Bilderberg Group, BBC News, 29 settembre 2005. URL consultato l'11 marzo 2014.
  12. ^ (EN) Bilderberg Meeting of 1997 Assembles, PR Newswire, 13 giugno 1997. (archiviato dall'url originale il 30 aprile 2011).
  13. ^ (EN) Parliamentary questions. Answer given by Mr Prodi on behalf of the Commission, Parlamento europeo, 15 maggio 2003. URL consultato il 6 agosto 2013.
  14. ^ (EN) Conrad Black in The International Who's Who, Europa Publications, 2000.
  15. ^ a b (EN) Twenty-fifth Bilderberg meeting held in St joseph MO, Facts on File World News Digest, 14 maggio 1977.
  16. ^ (EN) Who's Who, A&C Black, 1999.
  17. ^ (EN) Conferences, Bilderberg Meetings. URL consultato il 6 agosto 2013.
  18. ^ Nel 1976 non ci fu alcuna conferenza poiché il Principe Bernhard fu coinvolto nello scandalo Lockheed e, di conseguenza, fu costretto a dimettersi dalla presidenza della Steering Committee.
  19. ^ (EN) Bilderberg Meetings. Garmisch-Partenkirchen Conference. 23-25 September 1955 (PDF), WikiLeaks. URL consultato il 6 agosto 2013.
  20. ^ (EN) Bilderberg Meetings. Fredensborg Conference. 11-13 May 1956 (PDF), WikiLeaks. URL consultato il 6 agosto 2013.
  21. ^ (EN) Bilderberg Meetings. Fiuggi Conference. 4-6 October 1957 (PDF), WikiLeaks. URL consultato il 6 agosto 2013.
  22. ^ (EN) Bilderberg Meetings. Buxton Conference. 13-15 September 1958 (PDF), WikiLeaks. URL consultato il 6 agosto 2013.
  23. ^ (EN) Bilderberg Meetings. Bürgenstock Conference. 28-29 May 1960 (PDF), WikiLeaks. URL consultato il 6 agosto 2013.
  24. ^ (EN) Bilderberg Meetings. Cannes Conference. 29-31 March 1963 (PDF), WikiLeaks. URL consultato il 6 agosto 2013.
  25. ^ (EN) Bilderberg Meetings. Bad Aachen Conference. 18-20 April 1980 (PDF), WikiLeaks. URL consultato il 6 agosto 2013.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]