EuroVelo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Col termine di EuroVelo si identifica un gruppo di itinerari ciclistici che attraversano tutta l'Europa.

Negli ultimi anni, nell'ambito dell'ECF (European Cyclists' Federation), un apposito gruppo di lavoro, di cui fanno parte diversi membri europei, ha elaborato una proposta di rete di ciclo-itinerari (European Cycle Route Network) coprenti tutta l'Europa, geograficamente intesa a ovest del meridiano di Mosca.

In Italia, la FIAB aderisce alla federazione e collabora al progetto tramite la realizzazione della rete BicItalia.

Dopo vari incontri e discussioni, nell'estate del 1997 esce la prima mappa che fissa, a grandi linee, dodici itinerari.

Itinerari di EuroVelo nel riassunto[modifica | modifica sorgente]

Itinerari nord-sud[modifica | modifica sorgente]

EV 1 - Itinerario Atlantico del Litorale: Sagres - Capo Nord
EV 3 - Il percorso di Santiago: Trondheim - Santiago di Compostela
EV 5 - Via Romea Francigena: Londra - Roma
EV 7 - Itinerario Centrale dell'Europa: - Capo Nord - Malta
EV 9 - Dal Baltico all'Adriatico (La strada dell'ambra): Danzica - Pola
EV 11 - Itinerario Europa Orientale: Capo Nord - Atene
EV 15 - Itinerario del Reno: Andermatt - Rotterdam

Itinerari est-ovest[modifica | modifica sorgente]

EV 8 - Percorso Mediterraneo: Tarifa - Atene
EV 4 - Dall'oceano Atlantico al Mar Nero (La strada del cibo e del vino): Nantes - Costanza
EV 6 - Dalla Manica al Mar Nero: Roscoff - Odessa
EV 2- Percorso delle Capitali: Galway - Mosca

Circuiti[modifica | modifica sorgente]

EV 10 - Circuito del Baltico: (il circuito della lega anseatica)
EV 12 - Circuito del mare del Nord: il circuito del mare del Nord

Questi itinerari sono nati dalla fusione di tratti nazionali di vie ciclabili preesistenti, opportunamente raccordati ed estesi a nazioni sprovviste di reti locali, e hanno il duplice scopo di favorire il transito di turisti in tutta l'Europa e di valorizzare localmente la via ciclabile come soluzione contro il traffico motorizzato.

Obiettivi di EuroVelo[modifica | modifica sorgente]

La mappa della rete ciclabile europea Eurovelo

Eurovelo dovrebbe inoltre:

  • Assicurare che tutte le nazioni europee siano attraversate almeno da un itinerario ciclabile di qualità. In questo modo si fissa un principio di continuità territoriale basato sul mezzo di trasporto più rispettoso dell'ambiente e, a differenza dell'automobilista chiuso nel suo involucro metallico, immerso nello stesso.
  • Favorire la cooperazione internazionale e la armonizzazione degli standard nelle infrastrutture ciclistiche.
  • Promuovere la attenzione ai problemi dei ciclisti con una iniziativa di grande significato. Il tracciato EuroVelo può servire infatti a portare la biciclette e le sue esigenze in luoghi dove è poco conosciuta o penalizzata da scelte trasportistiche appiattite sulla automobile.
  • Favorire l'avvicinamento alla bicicletta in un ambiente sicuro e ambientalmente di pregio da parte di non ciclisti. Molti sono infatti i ciclisti ad esempio quelli con figli piccoli che sono frenati dal timore di incidenti tutt'altro che infrequenti sulle strade normali e la presenza di un itinerario protetto può costituire un elemento determinante per introdursi alla pratica del turismo in bicicletta.
  • Catalizzare la realizzazione di cicloitinerari locali beneficamente influenzati dall'itinerario europeo, che diventa l'elemento trainante per fare crescere reti locali di itinerari per ciclisti.
  • Promuovere la bicicletta come migliore pratica di turismo sostenibile. Uno degli elementi più critici del turismo è il mezzo di trasporto motorizzato con i suoi effetti dannosi sui territori attraversati e sulla meta del viaggio. La bicicletta ha ovviamente tutte le caratteristiche di sostenibilità in termini di impatto.
  • Portare benefici economici alle comunità locali. Il ciclista attraversa il territorio lentamente e senza proprie risorse, attingendo altresì ai commerci, ai ristoranti e agli alberghi dei piccoli centri, che sono quelli elettivamente scelti dal turista in bicicletta.
  • Indurre maggiore utilizzo del trasporto pubblico a scapito dell'auto privata o dell'aereo. La bici si sposa naturalmente con mezzi di trasporto come il treno, il traghetto, o il bus che sono quelli a minore impatto ambientale.

Il progetto EuroVelo è ora in una fase cruciale essendo stato sottoposto ad alcune direzioni generali della Unione europea, per l'approvazione e il relativo finanziamento con l'obiettivo di vedere tracciato e percorso il primo degli itinerari per l'anno 2000.

Posti principali sugli itinerari di EuroVelo[modifica | modifica sorgente]

Itinerari di EuroVelo (collegamenti ad altri itinerari di EV sono tra parentesi)
Numero dell'itinerario Nome dell'itinerario Città attraversate Stati attraversati Lunghezza (km)
EV 1 Itinerario Atlantico del Litorale Capo Nord (EV 7, EV 11) - Litorale Norvegese - Trondheim (EV 3) - Bergen (EV 12) - Aberdeen (EV 12) - Inverness (EV 12) - Glasgow - Stranraer - Belfast - Galway (EV 2) - Cork - Rosslare - Fishguard - Bristol (EV 2) - Plymouth - Roscoff (EV 4) - Nantes (EV 6) - La Rochelle - Burgos (EV 3) - Salamanca - Sagres Norvegia, Gran Bretagna, Irlanda, Francia, Spagna, Portogallo 8186
EV 2 Itinerario delle Capitali Galway (EV 1) - Dublino - Holyhead - Bristol (EV 1) - Londra (EV 5) - Harwich - Rotterdam - L'Aia - Münster (EV 3) - Berlino (EV 7) - Poznań (EV 9) - Varsavia (EV 11) - Minsk - Mosca Gran Bretagna, Paesi Bassi, Germania, Polonia, Bielorussia, Russia 5500
EV 3 Itinerario dei Pellegrini Santiago di Compostela - León - Burgos (EV 1) - Bordeaux - Tours (EV 6) - Orléans (EV 6) - Parigi - Namur (EV 5) - Aquisgrana (EV 4) - Münster (EV 2) - Amburgo (EV 12) - Odessa (EV 10) - Viborg - Frederikshavn (EV 12) - Göteborg (EV 12) - Oslo - Roros - Trondheim (EV 1) Spagna, Francia, Belgio, Germania, Danimarca, Svezia, Norvegia 5122
EV 4 Roscoff-Kiev Roscoff (EV 1) - La costa atlantica francese - Le Havre - Calais (EV 5) - Middelburg - Aquisgrana (EV 3) - Bonn - Francoforte - Praga (EV 7) - Brno (EV 9) - Cracovia (EV 11) - Leopoli - Kiev Francia, Belgio, Germania, Repubblica Ceca, Polonia, Ucraina 4000
EV 5 Via Romea Franca Londra (EV 2) - Canterbury - Calais (EV 4) - Bruxelles - Namur (EV 3) - Lussemburgo - Strasburgo (EV 15) - Basilea (EV 6) - Lucerna - Milano - Piacenza (EV 8) - Parma - Firenze (EV 7) - Siena - Roma (EV 7) - Brindisi Gran Bretagna, Francia, Belgio, Lussemburgo, Svizzera, Italia 3900
EV 6 Dall'oceano Atlantico al mar Nero (itinerario dei fiumi) Nantes (EV 1) - Tours (EV 3) - Orléans (EV 3) - Nevers - Chalon-sur-Saône - Basilea (EV 5) - Passavia - Ybbs (EV 7) - Linz - Vienna (EV 9) - Bratislava - Budapest - Belgrado (EV 11) - Bucarest - Costanza Francia, Svizzera, Germania, Austria, Slovacchia, Ungheria, Serbia, Romania 3653
EV 7 Itinerario dell'Europa Centrale Capo Nord (EV 1, EV 11) - Haparanda (EV 10) - Sundsvall (EV 10) - Svezia centrale - Copenaghen (EV 10) - Gedser - Rostock (EV 10) - Berlino (EV 2) - Praga (EV 4) - Ybbs (EV 7) - Salisburgo - Mantova (EV 8) - Bologna - Firenze (EV 5) - Roma (EV 5) - Napoli - Siracusa - Malta Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania, Repubblica Ceca, Austria, Italia, Malta 6000
EV 8 Itinerario Mediterraneo Cadice - Malaga - Almería - Valencia - Barcellona - Principato di Monaco - Piacenza (EV 5) - Mantova (EV 7) - Ferrara - Venezia - Trieste (EV 9) - Fiume - Spalato - Ragusa - Tirana - Patrasso - Atene (EV 11) Spagna, Francia, Principato di Monaco, Italia, Slovenia, Croazia, Montenegro, Albania, Grecia 5388
EV 9 Dal Baltico all'Adriatico (via dell'Ambra) Danzica (EV 10) - Poznań (EV 2) - Olomouc - Brno (EV 4) - Vienna (EV 6) - Maribor - Lubiana- Trieste (EV 8) - Pola (Pula) Polonia, Repubblica Ceca, Austria, Slovenia, Italia, Croazia 1930
EV 10 Itinerario ciclistico del mar Baltico (circuito dell'Ansa) San Pietroburgo - Helsinki (EV 11) - Vaasa - Oulu - Haparanda (EV 7) - Sundsvall (EV 7) - Stoccolma - Ystad - Malmö - Copenaghen (EV 7) - Odense (EV 3) - Rostock (EV 7) - Danzica (EV 9) - Kaliningrad - Klaipėda - Riga - Tallinn (EV 11) - San Pietroburgo Russia, Finlandia, Svezia, Danimarca, Germania, Polonia, Lituania, Lettonia, Estonia 7930
EV 11 Itinerario dell'Europa Orientale Capo Nord (EV 1, EV 7) - i laghi finlandesi - Helsinki (EV 10) - Tallinn (EV 10) - Tartu - Vilnius - Varsavia (EV 2) - Cracovia (EV 4) - Košice - Belgrado (EV 6) - Skopje - Salonicco - Atene (EV 8) Norvegia, Finlandia, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Slovacchia, Ungheria, Serbia, Macedonia, Grecia 5964
EV 12 Itinerario ciclistico del Mare del Nord Bergen (EV 1) - Stavanger - Kristiansand - Göteborg (EV 3) - Varberg - Grenaa - Frederikshavn (EV 3) - Hirtshals - Esbjerg - Amburgo (EV 3) - L'Aia (EV 2) - Rotterdam - Harwich (EV 2) - Kingston upon Hull - Newcastle - Edimburgo - Aberdeen (EV 1) - Inverness (EV 1) - Thurso - le Orcadi - le isole Shetland - Bergen (EV 1) Norvegia, Svezia, Danimarca, Germania, Paesi Bassi, Gran Bretagna 5932
EV 13 Itinerario del Reno Andermatt - Chur - Schaffhausen - Basilea (EV 6) - Huningue - Neuf-Brisach - Strasburgo (EV 5) - Lauterbourg - Karlsruhe - Ludwigshafen - Mannheim - Magonza - Wiesbaden - Bingen - Coblenza - Bonn - Colonia - Düsseldorf - Duisburg - Xanten - Arnhem - Utrecht - Rotterdam Svizzera, Francia, Germania, Paesi Bassi 1320

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]