Isole Orcadi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando le isole antartiche, vedi Isole Orcadi Meridionali.
Panorama alle Orcadi
Isole Orcadi
area amministrativa
Orkney
Arcaibh
Isole Orcadi – Bandiera
Isole Orcadi – Veduta
Localizzazione
Stato Regno Unito Regno Unito
   Scozia Scozia
Amministrazione
Capoluogo Kirkwall
Lingue ufficiali inglese, gaelico scozzese
Territorio
Coordinate
del capoluogo
58°58′51.6″N 2°57′36″W / 58.981°N 2.96°W58.981; -2.96 (Isole Orcadi)Coordinate: 58°58′51.6″N 2°57′36″W / 58.981°N 2.96°W58.981; -2.96 (Isole Orcadi)
Superficie 990 km²
Abitanti 20 100 (2005)
Densità 20,3 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+0
ISO 3166-2 GB-ORK
Codice ONS 00RA
Motto Boreas domus, mare amicus
(Latino: Il nord è nostra casa, il mare è nostro amico)
Cartografia

Isole Orcadi – Localizzazione

Sito istituzionale

Le Isole Orcadi (in inglese Orkney Islands, in gaelico scozzese Arcaibh) sono un arcipelago situato nel mare del Nord, circa 15 km a nord di Caithness, Scozia e separato da questa dal Pentland Firth. L'arcipelago è composto da un centinaio di isole delle quali solo una ventina sono abitate. L'isola principale è chiamata Mainland.

Da un punto di vista amministrativo le Orcadi costituiscono una delle 32 aree amministrative (unitary authorities) della Scozia.
La capitale amministrativa delle Orcadi è Kirkwall su Mainland. Kirkwall ha 7.000 abitanti e un porto rilevante, e vi si trova la Cattedrale di San Magnus. La seconda città è Stromness, sulla costa occidentale di Mainland, con 2000 abitanti circa. Il terzo insediamento è St. Margaret’s Hope su South Ronaldsay.

Isole[modifica | modifica wikitesto]

L'isola principale è nota come Mainland. Le altre isole vengono definite in base alla posizione rispetto a Mainland. Vi sono quindi le isole settentrionali e quelle meridionali.

Le isole settentrionali[modifica | modifica wikitesto]

Il gruppo delle isole settentrionali è il più numeroso. Le isole di medie dimensioni sono collegate a Mainland tramite traghetti. Le isole definite "holms" sono le più piccole.

Isole meridionali[modifica | modifica wikitesto]

Le isole meridionali si sviluppano intorno al golfo di Scapa Flow. Hoy è l'isola più elevata, mentre le isole di South Ronaldsay e Burray sono collegate a Mainland tramite le Churchill Barriers, degli sbarramenti fatti costruire durante la seconda guerra mondiale da prigionieri italiani per impedire il passaggio dei sommergibili tedeschi. In seguito sulle Barriers sono state costruite delle strade che collegano alcune delle isole.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La storia della conquista delle Orcadi è narrata dalla saga chiamata Saga degli uomini delle Orcadi. Il 20 febbraio 1472 le Orcadi e le Isole Shetlands vengono annesse al Regno di Scozia.

Origine del toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Il toponimo è citato per la prima volta dal geografo Claudio Tolomeo (I secolo d.C.) che le indicava come Orcades. L'antico nome gaelico era Insi Orc (Arcaibh in gaelico scozzese moderno), dove insi sta per "isola" e orc indica un giovane maiale o cinghiale. Da ricordare che quando vi giunsero i Vichinghi, essi confusero orc con orkn, che in norreno significa "foca". Il suffisso -ey significa "isola".

Archeologia[modifica | modifica wikitesto]

Le Isole Orcadi sono note per il complesso neolitico denominato Cuore delle Orcadi neolitiche, patrimonio dell'umanità Unesco, che comprende le Pietre erette di Stenness, il Cerchio di Brodgar, Skara Brae e le tombe di Maeshowe.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]