Cerchio di Brodgar

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Flag of UNESCO.svg Bene protetto dall'UNESCO Flag of UNESCO.svg
UNESCO World Heritage Site logo.svg Patrimonio dell'umanità
Cuore delle Orcadi neolitiche
(EN) Heart of Neolithic Orkney
Ring of Brodgar 3.jpg
Tipo Culturali
Criterio (i) (ii) (iii) (iv)
Pericolo Non in pericolo
Riconosciuto dal 1999
Scheda UNESCO (EN) Scheda
(FR) Scheda

Il Cerchio di Brodgar (o Brogar) è un cerchio di pietre neolitico situato sulle isole Orcadi, in Scozia. Il cerchio si trova su di un piccolo istmo tra i laghi di Stenness e Harray.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Il centro del cerchio non è mai stato scavato dagli archeologi né è stato scientificamente datato, ma si crede che sia stato costruito intorno al 2500 a.C. e quindi quasi contemporaneo del più famoso cerchio di Stonehenge e di molti altri sparsi per l'arcipelago britannico ed in generale per l'Europa.

Il cerchio ha un diametro di 104 metri, il che lo rende il terzo più grande del Regno Unito. Originariamente era composto da 60 pietre, di cui ne sono rimaste solo 27 alla fine del ventesimo secolo. Le pietre sono poste all'interno di un fossato circolare profondo fino a 3 metri e largo 9 scavato nella roccia dagli antichi abitanti dell'isola.

Il cerchio di Brodgar

L'area circostante è costellata di pietre erette e da tombe preistoriche, il che lo rende un interessante luogo funerario. Nonostante non si conosca il suo uso preciso, la vicinanza con le pietre erette di Stenness e con Maeshowe lo rende particolarmente importante.

Scavi operati dall'Orkney College vicino al sito di Brodgar hanno portato alla luce molti edifici, sia rituali che residenziali e si crede che ne restino altri da scoprire nelle vicinanze. In tali scavi sono stati scoperti ceramiche, ossa ed utensili in pietra. La scoperta più importante resta una grossa pietra muraria lunga circa 100 metri ed alta 6 metri. Sembra attraversare tutta la penisola su cui sorge il sito e potrebbe rappresentare una barriera simbolica tra la zona religiosa del Cerchio e quella mondana.[1]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ross, John (14 agosto 2007) "Experts uncover Orkney's new Skara Brae and the great wall that separated living from dead". Edimburgo. The Scotsman.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]