Portale:Archeologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ProgettoArcheologia.jpg


WIKIPEDIA
PORTALE ARCHEOLOGIA
Portale   ·   Progetto   ·   Trowel Bar   ·   Categorie   ·   Biblioteca
Exquisite-kfind.png
Exquisite-kfind.png
L'archeologia si dedica alla ricerca dei fatti. Non della verità. Se vi interessa la verità, l'aula di filosofia è in fondo al corridoio. (cit.)
Partecipa anche tu al Progetto: occorrono volenterosi che si impegnino con serietà e precisione nella redazione delle voci!
P game.svg   
Una voce a caso:  Indiana Jones

Vedi un'altra voce

Stub diritto penale.png   
La muraglia cinese.
Pulizia della ceramica.

L'archeologia è una fra le scienze sociali e le discipline storiche più celebri ed affascinanti, lontana nel tempo tanto quanto l'origine dell'uomo e della sua storia. Il termine archeologia deriva dal greco antico ἀρχαιολογία, composto da ἀρχαῖος (àrkaios, antico) e λόγος (lògos, discorso), e significa discorso sull'antico. È la scienza che si occupa della ricerca e dell'interpretazione, secondo il metodo stratigrafico, delle civiltà antiche. La sua materia di studio sono le origini e l'evoluzione delle civiltà umane e delle loro culture materiale. Comprende aree comuni con la storia antica e l'antropologia. L'archeologia non deve essere confusa con l'archeologia misteriosa, una pseudoscienza la quale fornisce una diversa interpretazione dei resti materiali e dei siti archeologici in contrasto con i risultati ottenuti dall'archeologia accademica e con il metodo scientifico. Il Portale Archeologia, fondato e gestito dal Progetto Archeologia, ha l'obiettivo di occuparsi di tutto ciò che riguarda la nostra conoscenza delle culture e delle civiltà antiche, ad eccezione dei temi strettamente legati alla storia antica, in particolare greca e romana, di competenza dei rispettivi portali e sottoprogetti.

Principali discipline e aree di competenza
Archeologia per età Archeologia per età

Paletnologia · Protostoria · Archeologia orientale · Egittologia · Archeologia fenicio-punica · Archeologia classica · Archeologia paleocristiana · Archeologia medievale · Archeologia precolombiana · Archeologia indiana · Archeologia cinese · Archeologia industriale

Discipline archeologiche
Discipline archeologiche

Archeoastronomia · Archeometallurgia · Archeometria · Archeosismologia · Archeozoologia · Archeologia ambientale · Archeologia computazionale · Archeologia musicale · Archeologia dei paesaggi · Archeologia sperimentale · Archeologia subacquea · Archeologia teorica · Archeologia virtuale · Bioarcheologia · Epigrafia · Etnoarcheologia · Fantarcheologia · Geoarcheologia · Numismatica · Paleoantropologia · Paleobotanica · Paleoentomologia · Paleomagnetismo · Paleonutrizione · Paleopatologia · Paletnobotanica · Palinologia · Restauro archeologico

Archeologia per argomento Archeologia per argomento

Archeologia biblica · Archeologia cognitiva · Archeologia del commercio · Archeologia del consumo · Archeologia del culto · Archeologia funeraria · Archeologia dell'illuminazione · Archeologia mineraria · Archeologia navale · Archeologia del potere · Archeologia della produzione · Archeologia quantitativa · Archeologia di salvataggio · Archeologia storica · Archeologia del tessuto · Archeologia urbana

Correnti archeologiche Correnti archeologiche

Archeologia marxista · Archeologia post-processuale · Archeologia processuale · Diffusionismo · New Archaeology

In evidenza Attualità archeologiche

In data 21 aprile 2010 a Butera, in provincia di Caltanissetta, verrà inaugurato l'antiquarium archeologico presso il castello medioevale, con una prima esposizione dei ritrovamenti effettuati sotto la soprintendenza di Caltanissetta, comprendenti manufatti dall'età preistorica all'età medioevale. La sua apertura rientra nella serie di eventi previsti per la XII edizione della settimana della Cultura col patrocinio dell'Assessorato Regionale dei Beni Culturali e dell'Identità Siciliana della Regione Siciliana.


Fonte


Vedi anche l'Archivio delle notizie precedenti

Pix.gif
Voce del mese Voce in evidenza
Affresco del Buon Pastore, Catacombe di San Callisto a Roma.

Le catacombe erano delle aree cimiteriali sotterranee utilizzate nell'antichità. Le più celebri sono quelle cristiane, anche se ne esistono esempi legati ad altre religioni: ne esistono anche di fenicie e pagane, già gli etruschi e gli ebrei usavano seppellire i loro morti in camere sotterranee. I cristiani ricrearono tale pratica inumativa abbandonando, per la fede nella resurrezione dei corpi, l'uso della cremazione pagana.

Le catacombe sono solitamente scavate nel tufo, tipica roccia facilmente lavorabile, e possono avere anche più livelli, con profondità che arrivano fino a trenta metri. All'inizio si mantennero principalmente le usanze funerarie pagane, come è provato dal cimitero precristiano di Anzio. Il sepolcro si trova quasi sempre all'esterno della città, poiché le Leggi delle XII tavole prescrivevano che hominem mortuum in urbe neve sepelito neve urito ("Non si seppellisca né si cremi nessun cadavere in città"). Ma i cimiteri (il cui termine deriva dal greco κοιμητήριον [koimētérion], quindi dal verbo κοιμάω [koimáō], ossia "dormire", "riposare", oppure dal latino accubitorium, dal verbo accumbere per "giacere") per cristiani sono luoghi dell'attesa della resurrezione.

Continua a leggere la voce...
Pix.gif
Immagine del mese Immagine in evidenza
Cratère de Derveni 0002.jpg
Αρχαιολογικό Μουσείο Θεσσαλονίκης, Salonicco (Grecia). Cratere di Derveni.
Pix.gif
Almanacco Almanacco - 23 ottobre
Pix.gif
Curiosità Lo sapevi che...?
Piramide Cestia
Pix.gif
Icona Contatti
Louis Leakey.jpg

Il punto di ritrovo per quanti collaborano alle voci di archeologia è il Progetto Archeologia, costantemente impegnato per aggiornare, creare e approfondire le voci pertinenti a questi argomenti; tuttavia, il lavoro da svolgere è davvero notevole.

Se desideri collaborare, o qualora avessi la necessità di contattare il progetto per segnalazioni, richieste, suggerimenti e quant'altro, lascia un messaggio al bar Trowel Bar.

Pix.gif
Wikimedia Progetti Wikimedia

L'archeologia è trattata non solo su Wikipedia, ma anche negli altri progetti della WMF:

Pix.gif