Arcivescovato di Brema

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Arcivescovato di Brema
Arcivescovato di Brema - Stemma
Arcivescovato di Brema - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Bistum Bremen
Lingue parlate tedesco
Capitale Brema
Dipendente da Sacro Romano Impero
Politica
Forma di governo teocrazia
Nascita 1180 con Siegfried von Anhalt
Causa Divisione dal Ducato di Sassonia
Fine 1648 con Federico III di Danimarca
Causa Secolarizzazione dello stato ecclesiastico
Territorio e popolazione
Religione e società
Religioni preminenti cattolica (sino al 1540)
protestantesimo (dal 1540)
Classi sociali patrizi, clero, cittadini, popolo
Evoluzione storica
Preceduto da Coat of arms of Lower Saxony.svg Ducato di Sassonia
Succeduto da Bremen-Verden.PNG Ducato di Brema e Principato di Verden

L'Arcivescovato di Brema fu una diocesi tedesca ed uno stato ecclesiastico del Sacro Romano Impero. Esso non comprendeva la città di Brema, ma l'area a nord della città, tra i fiumi Weser e Elba.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fondazione rimanda al periodo della fondazione della missione di Willeado nel basso Weser. La diocesi venne eretta il 15 luglio 787 a Worms per iniziativa di Carlo Magno, e la sua giurisdizione venne assegnata ai territori sassoni su entrambe le rive del fiume Weser dalle sorgenti dell'Aller, a nord sino all'Elba e ad ovest sino al Hunte.

Willeado stabilì la sua base d'azione a Brema, e comunque la costituzione della diocesi non poté essere attuata sino all'804 o l'805 quando i sassoni vennero definitivamente soggiogati, quando Willerico, un discepolo di Willeado, venne consacrato vescovo di Brema, con il dominio del medesimo territorio. La diocesi probabilmente era a quel tempo soggetta ecclesiasticamente a quella di Colonia. Alla morte del vescovo Leuderico (838845), gli succedette sant'Ansgario, e la sede di Brema perse la propria indipendenza, e da quel momento venne unita in persona episcopi ad Amburgo.

Il successore di sant'Ansgario, Rimberto, il "secondo apostolo del nord", dovette affrontare l'opposizione normanna. L'arcivescovato conobbe un periodo di straordinario splendore prima e di decadenza poi con Adalberto. I successivi due arcivescovi, Liemaro e Umberto, furono determinati oppositori di Gregorio VII.

Dopo la costituzione dell'arcivescovato di Lund e dopo che Brema divenne suffraganea solo formalmente, molti vescovati locali vennero soppressi.

In seguito alla dissoluzione del Ducato di Sassonia, Federico Barbarossa nel 1180 eresse la sede di Brema a principato ecclesiastico. Inizia in questo momento la serie dei Principi vescovi di Brema.

Il 25 settembre 1188, con il breve Ex iniuncto nobis di papa Clemente III, furono assegnate alla sede di Brema quattro diocesi suffraganee: Lubecca, Ratzeburg, Schwerin e Schleswig.

La Riforma protestante segnò le sorti del vescovato per i successivi duecento anni.

Il titolo di arcivescovo, con giurisdizione secolare, venne proclamato al tempo dei principi protestanti. La Pace di Vestfalia (1648) lo secolarizzò e lo rese (con Verden) un ducato ed un appannaggio della corona di Svezia, la quale riconobbe pienamente la secolarizzazione dei territori e cambiò lo status della regione da arcivescovato a ducato.

Nel 1712 divenne possesso della Danimarca e tre anni dopo venne venduto allo stato di Hannover, dal quale venne restaurato nel 1813 dopo il periodo napoleonico. Il territorio diocesano venne diviso tra i territori confinanti come il vescovato di Hildesheim, il vescovato di Osnabrück, e il vescovato di Münster; la città imperiale di Brema e i distretti vicini vennero amministrati da un vicario apostolico delle missioni del nord.

Elenco dei vescovi e degli arcivescovi di Brema[modifica | modifica wikitesto]

Vescovi di Brema (787-865)[modifica | modifica wikitesto]

In unione personale con gli arcivescovi di Amburgo (865-1072)[modifica | modifica wikitesto]

  • San Rimberto † (865 - 11 giugno 888 deceduto)
  • Sant'Adalgar † (888 - 9 maggio 909 deceduto)
  • Hoger † (909 - 20 dicembre 915 deceduto)
  • Reginwart † (915 ? - 1º ottobre 917 deceduto)
  • Unni † (917 - 17 settembre 936 deceduto)
  • Sant'Adaldago, O.S.B. † (936 - 28 aprile 988 deceduto)
  • Libentius I † (988 - 14 febbraio 1013 deceduto)
  • Unwan † (1013 - 28 gennaio 1029 deceduto)
  • Libentius II † (1029 - 25 agosto 1032 deceduto)
  • Hermann † (28 settembre 1032 - 19 settembre 1035 deceduto)
  • Adalbrand † (21 dicembre 1035 - 15 aprile 1043 deceduto)
  • Adalberto di Brema † (15 luglio 1043 - 16 marzo 1072 deceduto)

Arcivescovi di Brema (1072-1558)[modifica | modifica wikitesto]

  • Liemar † (1072 - 16 maggio 1101 deceduto)
  • Humbert † (1101 - 10 novembre 1104 deceduto)
  • Friedrich † (1104 - gennaio 1123 deceduto)
  • Adalbero † (1123 - 25 agosto 1148 deceduto)
  • Hartwig von Stade † (1148 - 11 ottobre 1168 deceduto)
  • Balduin † (1169 - 1178 deceduto)
    • Bertold † (1179) (vescovo eletto)
  • Siegfried † (settembre 1179 - 24 ottobre 1184 deceduto)
  • Hartwig von Utlede † (1184 - 3 novembre 1207 deceduto)
  • Burghard von Stumpenhausen † (1207 - 1210 dimesso)
    • Waldemar † (1207) (intruso)
  • Gerhard von Oldenburg-Wildeshausen † (30 ottobre 1210 - 13 agosto 1219 deceduto)
  • Gebhard von Lippe † (1219 - 27 luglio 1258 deceduto)
  • Hildebold von Wunstorf † (17 aprile 1259 - 11 ottobre 1273 deceduto)
  • Giselbert von Brunkhorst † (27 febbraio 1274 - 17 novembre 1306 deceduto)
  • Heinrich von Goltern † (1306 - 9 aprile 1307 deceduto)
    • Florenz von Bronchorst † (1307) (vescovo eletto)
  • Bernhard von Wölpe † (1307 - 17 settembre 1307 deceduto)
  • Jens Grand † (11 febbraio 1310 - 30 maggio 1327 deceduto)
  • Burchard Grelle † (25 settembre 1327 - 12 agosto 1344 deceduto)
  • Otto von Oldenburg † (14 febbraio 1345 - 14 marzo 1348 deceduto)
  • Godfried von Arnsberg † (13 giugno 1348 - 1360 dimesso)
  • Alberto di Brunswick-Wolfenbüttel † (17 luglio 1360 - 14 aprile 1395 deceduto)
  • Otto von Braunschweig-Lüneburg † (2 ottobre 1395 - 30 giugno 1406 deceduto)
  • Johann von Schlamstorf † (25 settembre 1406 - 20 dicembre 1421 deceduto)
  • Nikolaus von Oldenburg-Delmenhorst † (14 marzo 1422 - 1434 dimesso)
  • Baldwin von Wenden, O.S.B. † (22 dicembre 1434 - 8 luglio 1441 deceduto)
  • Gerhard von der Hoye † (1º aprile 1442 - 14 aprile 1463 deceduto)
  • Heinrich von Schwarzburg † (20 novembre 1463 - 24 dicembre 1496 deceduto)
  • Johann Rode von Wale † (27 aprile 1497 - 4 dicembre 1511 deceduto)
  • Christoph von Braunschweig-Lüneburg † (4 dicembre 1511 succeduto - 22 gennaio 1558 deceduto)[1]
  • Georg von Braunschweig-Lüneburg † (14 febbraio 1561 - 4 dicembre 1566 deceduto)

Amministratori protestanti di Brema (1558-1648)[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Era contemporaneamente anche vescovo di Verden.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

diocesi Portale Diocesi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diocesi