Bingen am Rhein

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bingen
Grande città di circondario, indipend. dalle Verbandsgemeinde
Bingen am Rhein
Bingen – Stemma
Bingen – Veduta
Dati amministrativi
Stato Germania Germania
Land Flag of Rhineland-Palatinate.svg Renania-Palatinato
Distretto gov. Non presente
Circondario Magonza-Bingen
Territorio
Coordinate 49°58′N 7°54′E / 49.966667°N 7.9°E49.966667; 7.9 (Bingen)Coordinate: 49°58′N 7°54′E / 49.966667°N 7.9°E49.966667; 7.9 (Bingen)
Altitudine 89 m s.l.m.
Superficie 37,74 km²
Abitanti 24 134 (31-12-2009)
Densità 639,48 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 55411
Prefisso (+49) 06721-06725
Fuso orario UTC+1
Codice Destatis 07 3 39 005
Targa MZ
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Germania
Bingen
Bingen – Mappa
Sito istituzionale

Bingen am Rhein è una città di 24.134 abitanti della Renania-Palatinato, in Germania.
È il centro maggiore, ma non il capoluogo, del circondario rurale (Landkreis) di Magonza-Bingen (targa MZ).

Bingen si fregia del titolo di "Grande città di circondario" (Große kreisangehörige Stadt).

Geografia[modifica | modifica sorgente]

La città sorge nei pressi della congiunzione tra i fiumi Reno e Nahe, ed è vicina a Magonza.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il sito corrispondente all'attuale Bingen era abitato dai Celti quando i Romani vi arrivarono nel I secolo a.C., costruendo un ponte sulla Nahe e fortificando l'insediamento, noto come Bingium.

Cohors IIII Delmatarum milliaria equitata era in Germania Superiore a Bingium (l’attuale Bingerbrück) sotto la dinastia dei Flavi[1].

Nel 359 il cesare Giuliano ricostruì sette forti e mura cittadine nel medio Reno, tra cui quelle di Bonna (Bonn) e Bingium, obbligando i suoi recenti tributari alemannici a fornire forza lavoro e materiale da costruzione.

Nel 983 l'imperatore Ottone II durante la riunione dei Principi, chiamata Dieta, che si teneva a Verona, incaricò, Villigiso allora vescovo di Magonza, dell'amministrazione della regione attorno a Bingen a nome dell'imperatore. Poi, a seguito delle guerre napoleoniche, passò al Granducato di Assia.

Turismo[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Bingen am Rhein[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ CIL XIII, 7507; CIL XIII, 7509; CIL XIII, 7508.
  2. ^ Basilica San Martino
  3. ^ Burg Klopp
  4. ^ Museo storico sul fiume
  5. ^ Römer in Bingen

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Stemma del circondario di Magonza-Bingen Città e comuni del circondario di Magonza-Bingen Stemma della Renania-Palatinato

Città:   Bacharach · Bingen am Rhein · Gau-Algesheim · Ingelheim am Rhein · Nieder-Olm · Oppenheim
Comuni:   Appenheim · Aspisheim · Badenheim · Bodenheim · Breitscheid · Bubenheim · Budenheim · Dalheim · Dexheim · Dienheim · Dolgesheim · Dorn-Dürkheim · Eimsheim · Engelstadt · Essenheim · Friesenheim · Gau-Bischofsheim · Gensingen · Grolsheim · Guntersblum · Hahnheim · Harxheim · Heidesheim am Rhein · Hillesheim · Horrweiler · Jugenheim in Rheinhessen · Klein-Winternheim · Köngernheim · Lörzweiler · Ludwigshöhe · Manubach · Mommenheim · Münster-Sarmsheim · Nackenheim · Nieder-Hilbersheim · Niederheimbach · Nierstein · Ober-Hilbersheim · Ober-Olm · Oberdiebach · Oberheimbach · Ockenheim · Sankt Johann · Schwabenheim an der Selz · Selzen · Sörgenloch · Sprendlingen · Stadecken-Elsheim · Trechtingshausen · Uelversheim · Undenheim · Wackernheim · Waldalgesheim · Weiler bei Bingen · Weinolsheim · Welgesheim · Wintersheim · Wolfsheim · Zornheim · Zotzenheim