Nevers

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Nevers (disambigua).
Nevers
comune
Nevers – Stemma
Nevers – Veduta
Dati amministrativi
Stato Francia Francia
Regione Blason fr Bourgogne.svg Borgogna
Dipartimento Blason département fr Nièvre.svg Nièvre
Arrondissement Nevers
Cantone Nevers-Centre
Nevers-Est
Nevers-Nord
Nevers-Sud
Territorio
Coordinate 46°59′N 3°10′E / 46.983333°N 3.166667°E46.983333; 3.166667 (Nevers)Coordinate: 46°59′N 3°10′E / 46.983333°N 3.166667°E46.983333; 3.166667 (Nevers)
Altitudine 180 m s.l.m.
Superficie 17,33 km²
Abitanti 39 120[1] (2009)
Densità 2 257,36 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale 58000
Fuso orario UTC+1
Codice INSEE 58194
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Francia
Nevers
Sito istituzionale

Nevers è un comune francese di 39.120 abitanti capoluogo del dipartimento della Nièvre, in Borgogna.

La città si trova alla confluenza della Nièvre nella Loira. I suoi abitanti si chiamano Neversois.

Tradizione di Nevers è la lavorazione della ceramica. È un importante nodo ferroviario.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'antica Noviodunum, era abitata dagli Edui già ai tempi di Giulio Cesare, che vi costituì una base logistica. Divenne sede vescovile nel V secolo d.C. sotto la dinastia dei Merovingi. Fu sede di Contea fin dal IX secolo e poi di ducato. Dal 1384 fu sottoposta al ducato di Borgogna, quindi passò (1491) ai duchi di Clèves. Nel 1538 il Nivernese, di cui Nevérs è la capitale, divenne un ducato e passò a Ludovico Gonzaga, fratello del duca di Mantova Guglielmo Gonzaga, a seguito del matrimonio con Enrichetta di Clèves. Da questo legame culturale con Mantova nasce la tradizione della ceramica a Nevers.

Il nipote di Guglielmo Gonzaga, Carlo, subentrò al ramo principale dei Gonzaga estintosi con il decesso del terzo nipote maschio di Guglielmo, Vincenzo II Gonzaga 1627 nella signorìa del Ducato di Mantova 1629 ed aggiunse il titolo di Duca di Mantova e del Monferrato a quello di Duca di Nevers e Rethel. Nel 1661 il Cardinale Mazarino acquistò il Ducato di Nevérs da Carlo III destinandolo al nipote Filippo Mancini. Il Ducato passò allo stato nel 1798. Ultimo Duca di Nevérs fu Luigi Mancini.

Il 16 aprile 1879 nel Convento delle Suore della Carità e dell'Istruzione Cristiana morì a soli 35 anni Bernadette Soubirous, la famosa veggente di Lourdes, ritiratasi in quel convento nel 1866. Riesumata nel 1925 durante la sua causa di beatificazione, il suo corpo è oggi esposto in una teca di vetro nella cappella del convento, ed ogni anno è visitato da non meno di 500.000 pellegrini[2].

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti

Persone legate a Nevers[modifica | modifica sorgente]

Palais Ducal

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ INSEE popolazione legale totale 2009
  2. ^ Vittorio Messori, Bernadette non ci ha ingannati, Mondadori, 2012, p.42 e sgg
Francia Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Francia