Villa La Grancia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Villa La Grancia
Localizzazione
StatoItalia Italia
LocalitàVilla Pasquali
IndirizzoVia Bibiena, 86
Coordinate44°59′54″N 10°30′48″E / 44.998333°N 10.513333°E44.998333; 10.513333
Informazioni generali
CondizioniIn uso
CostruzioneXV secolo
Usocorte agricola
Realizzazione
ProprietarioProprietà privata
Ritratto del duca Vespasiano Gonzaga in armi.

Villa La Grancia è uno storico edificio di Villa Pasquali, frazione di Sabbioneta.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Edificata a metà del XV secolo, passò in proprietà a Ludovico II Gonzaga, che provvide al suo restauro. Grazie all'intervento del duca di Sabbioneta Vespasiano Gonzaga, l'edificio divenne la propria villa rurale, deputata all'ozio e al riposo dalla vita di corte. L'interno venne affrescato con soggetti mitologico-simbolici e ritratti riferiti alla dinastia imperiale di Rodolfo II d'Asburgo.

L'edificio, a forma di corte chiusa, mantenne anche la sua destinazione agricola di controllo sul territorio e luogo di raccolta dei prodotti agricoli.

In origine, la costruzione principale era posta al centro di due giardini arricchiti da una fontana, un padiglione ad archi, una peschiera oggi scomparsa ed una stalla destinata al bestiame.

Con la morte del duca nel 1591, la corte perse il ruolo di residenza nobile, subendo negli anni successivi a numerosi rifacimenti. Dal 2018 è in corso di ristrutturazione.[1]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Carlo Perogalli, Maria Grazia Sandri, Ville delle province di Cremona e Mantova, Milano, 1981.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]