Scoppito

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scoppito
comune
Scoppito – Stemma Scoppito – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
Amministrazione
Sindaco Marco Giusti[1] (Lista Civica Insieme per Scoppito) dal 07/05/2012
Territorio
Coordinate 42°22′26″N 13°15′21″E / 42.373889°N 13.255833°E42.373889; 13.255833 (Scoppito)Coordinate: 42°22′26″N 13°15′21″E / 42.373889°N 13.255833°E42.373889; 13.255833 (Scoppito)
Altitudine 820 m s.l.m.
Superficie 53 km²
Abitanti 3 286[2] (31-12-2010)
Densità 62 ab./km²
Frazioni Casale, Cave, Civitatomassa, Collettara, Cupoli, Forcellette, Madonna della Strada, Ponte San Giovanni, Santa Dorotea, Santa Maria, Scoppito, Sella di Corno, Vallinsù, Vigliano
Comuni confinanti Antrodoco (RI), Fiamignano (RI), L'Aquila, Tornimparte
Altre informazioni
Cod. postale 67019
Prefisso 0862
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 066095
Cod. catastale I546
Targa AQ
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti scoppitani
Giorno festivo 25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Scoppito
Scoppito
Posizione del comune di Scoppito all'interno della provincia dell'Aquila
Posizione del comune di Scoppito all'interno della provincia dell'Aquila
Sito istituzionale

Scoppito (Scuppìtu in abruzzese[3]) è un comune italiano di 3.286 abitanti della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Fa parte della comunità montana Amiternina.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Scoppito è un comune dell'entroterra appenninico abruzzese il cui territorio comunale si sviluppa nella parte più occidentale della conca aquilana sovrastato dal gruppo montuoso di Monte Calvo (1.898 metri s.l.m.). Confina per un terzo con il Lazio e per la restante parte con i comuni limitrofi dell'Aquila e di Tornimparte.

Il territorio comunale può vantare un'invidiabile posizione strategica considerata la vicinanza alla città dell'Aquila. È costituito da 13 frazioni, quasi tutte di piccola dimensione dal punto di vista demografico, ad eccezione del centro abitato di Scoppito che rappresenta il nucleo principale di maggiore interesse dell'intera area. Il territorio pedemontano è abbastanza agevole (altitudine minima 670 m s.l.m.) ed ha permesso l'insediamento di numerose piccole e medie imprese e aziende nei pressi della statale 17, la più importante della quale è la Sanofi-Aventis appartenente al polo farmaceutico della Conca Aquilana.

Tra le frazioni di Civitatomassa e Madonna della Strada, durante lo sbancamento di un piccolo rilievo argilloso, è stato rinvenuto, il 25 marzo 1954, il celebre scheletro fossile de ju Mammut poi esposto nei locali del Museo Nazionale d'Abruzzo, nel bastione orientale del Castello dell'Aquila.

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Stazione meteorologica di Scoppito.

Il clima del territorio è tipicamente continentale con forti escursioni termiche giornaliere e annuali. L'inverno è freddo e a volte non manca la neve anche nel fondovalle. L'autunno è la stagione più piovosa seguita dalla primavera. L'estate è normalmente calda e secca.

Accessibilità[modifica | modifica wikitesto]

È raggiungibile sia dall'Aquila (13 km) che da Rieti (45 km) tramite la strada statale 17; in alternativa da Roma si può utilizzare l'uscita Tornimparte-Campo Felice dell'autostrada A24 e, successivamente, la viabilità interna tra Tornimparte e Scoppito.

È possibile anche utilizzare la stazione di Vigliano d'Abruzzo, fermata ferroviaria posta sulla linea Terni-Sulmona. Da L'Aquila è attivo nei giorni feriali un servizio di trasporto pubblico locale bidirezionale tramite corriere ARPA.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Anfiteatro romano di Amiternum

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

Siti archeologici[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Amiternum.
  • Sito archeologico di Amiternum (a confine con la località di San Vittorino)
  • Ponte romano

Riserve naturali[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Sella di Corno.
  • Parco naturale di Sella di Corno
  • Parco naturale di Monte Calvo

Il comune offre possibilità di escursionismo, sci escursionismo e scialpinismo sulle montagne del territorio (gruppo di Monte Calvo). È presente anche un laghetto di pesca sportiva[4] ed un centro sportivo polifunzionale centrale all'avanguardia.

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]

La vicinanza con la città dell'Aquila, la conformazione del territorio abbastanza agevole e la presenza di alcune importanti industrie hanno favorito un andamento demografico del tutto opposto rispetto a quello della maggior parte dei comuni dell'entroterra appenninico con la popolazione che è in costante aumento sin dagli anni settanta.

Dopo il terremoto del 6 aprile 2009, la popolazione si è quadruplicata ed ha portato all'apertura di numerose attività commerciali.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
23 aprile 1995 13 giugno 2004 Dante De Nuntiis Lista Civica di Sinistra poi Lista Civica Sindaco [6][7]
14 giugno 2004 14 novembre 2006 Franco Renzetti Lista Civica Sindaco [8]
15 novembre 2006 26 maggio 2007 Franca Santoro Commissario straordinario [9]
27 maggio 2007 7 giugno 2010 Angelo Cortelli Lista Civica Sindaco [10]
8 giugno 2010 15 maggio 2011 Cesare Ciancarella Lista Civica Vicesindaco [11]
16 maggio 2011 12 dicembre 2011 Dante De Nuntiis Lista Civica Nuovo Rinascimento Sindaco [12]
13 dicembre 2011 6 maggio 2012 Gianluca Braga Commissario straordinario [13]
7 maggio 2012 in carica Marco Giusti Lista civica Insieme per Scoppito Sindaco [1]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Festività[modifica | modifica wikitesto]

Oltre alle feste patronali nelle varie frazioni il comune organizza annualmente presso San Bartolomeo nella prima decade di Agosto, la Sagra del Tartufo molto presente nel territorio.

Nella frazione di Civitatomassa si tiene annualmente ad Agosto il Foruli Rock Festival, festival rock con gruppi musicali abruzzesi e non.

Persone legate a Scoppito[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

La principale realtà sportiva della cittadina è la Società Polisportiva Dilettantistica Amiternina[14], sorta negli anni settanta e che nel 2012-2013 disputa per la prima volta nella sua storia il campionato di Serie D. L'Amiternina disputa le partite casalinghe allo stadio comunale di Scoppito, un moderno impianto rinnovato dopo il terremoto del 2009 ed oggi dotato di campo in erba sintetica, tribuna da 500 posti e club house.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle Elezioni amministrative del 6 maggio 2012, elezionistorico.interno.it.
  2. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 613.
  4. ^ http://www.lagoverdescoppito.it/
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle Elezioni amministrative del 23 aprile 1995, elezionistorico.interno.it.
  7. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle Elezioni amministrative del 13 giugno 1999, elezionistorico.interno.it.
  8. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle Elezioni amministrative del 12 giugno 2004, elezionistorico.interno.it.
  9. ^ Gazzetta Ufficiale, Serie n. 277 del 28 novembre 2006, Decreto presidente della Repubblica 15 novembre 2006, gazzettaufficiale.biz.
  10. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle Elezioni amministrative del 27 maggio 2007, elezionistorico.interno.it.
  11. ^ Anagrafe degli Amministratori locali e regionali del Ministero dell'Interno, Scheda di Cesare Ciancarella, amministratori.interno.it.
  12. ^ Archivio storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle Elezioni amministrative del 15 maggio 2011, elezionistorico.interno.it.
  13. ^ Gazzetta Ufficiale, Serie n. n.6 del 9 gennaio 2012, Decreto presidente della Repubblica 13 dicembre 2011, gazzettaufficiale.biz.
  14. ^ http://www.amiternina.it/

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN240581291
Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo