Caporciano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caporciano
comune
Caporciano – Stemma Caporciano – Bandiera
Caporciano – Veduta
Caporciano vista da Bominaco
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
Amministrazione
Sindaco Ivo Cassiani[1] (Lista Civica Due Torri) dal 28-5-2007
Territorio
Coordinate 42°15′06″N 13°40′26″E / 42.251667°N 13.673889°E42.251667; 13.673889 (Caporciano)Coordinate: 42°15′06″N 13°40′26″E / 42.251667°N 13.673889°E42.251667; 13.673889 (Caporciano)
Altitudine 836 m s.l.m.
Superficie 18,62 km²
Abitanti 225[2] (31-05-2016)
Densità 12,08 ab./km²
Frazioni Bominaco
Comuni confinanti Acciano, Carapelle Calvisio, Fagnano Alto, Fontecchio, Navelli, Prata d'Ansidonia, San Pio delle Camere, Tione degli Abruzzi
Altre informazioni
Cod. postale 67020
Prefisso 0862
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 066022
Cod. catastale B672
Targa AQ
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Nome abitanti caporcianesi
Patrono san Benedetto
Giorno festivo 11 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Caporciano
Caporciano
Caporciano – Mappa
Posizione del comune di Caporciano all'interno della provincia dell'Aquila
Sito istituzionale

Caporciano è un comune italiano di 225 abitanti della provincia dell'Aquila in Abruzzo. Fa anche parte della Comunità montana Campo Imperatore-Piana di Navelli.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Antico borgo di origine medioevale situato in una posizione che domina il Piana di Navelli, a 836 metri sul livello del mare.

Bominaco era la postazione più antica, con il castello che dominava la valle, eretto nell'XI secolo. Nel 1254 Caporciano e Bominaco fondano L'Aquila, che costò loro l'attacco di Braccio da Montone durante la Guerra dell'Aquila, in quanto gli abruzzesi erano dalla parte degli Angioini. Il castello restò abbandonato, così come parte del complesso monastico di Santa Maria Assunta, ridotta a semplice chiesa, con l'oratorio di San Pellegrino.

Un castello esisteva anche a Caporciano, ma dopo la guerra di Braccio fu trasformato nella chiesa parrocchiale. La torre fu tramutata in campanile.

I due borghi hanno mantenuto, grazie alla loro posizione impervia, il loro aspetto antico ; tuttavia nel primo Novecento si spopolarono per il fenomeno migratorio. Nel 2009 il terremoto ha danneggiato lievemente i borghi.

Nel 2012 la strada provinciale è stata ampliata e modernizzata per rendere più accessibile il borgo e collegarlo meglio alla valle di Navelli.

Oggi Caporciano, assieme a Bominaco, è meta di turisti. Merita particolare attenzione la chiesa di San Pietro fondata nel XIII secolo, presenta all'interno un altare con un ciborio e affreschi del XVI secolo.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

La chiesa di Santa Maria Assunta

Tratturo di Centurelli - Montesecco[modifica | modifica wikitesto]

Nel territorio di Caporciano si trova la chiesa di Santa Maria dei Cintorelli, chiesa pastorale posta nel punto di diramazione tra il Tratturo L'Aquila-Foggia e il Tratturo Centurelli-Montesecco[3].

Borgo medievale di Bominaco[modifica | modifica wikitesto]

Molto interessante da visitare nelle vicinanze di questo paese è la frazione di Bominaco, dominata dai resti di un castello che insieme alle due chiese sottostanti, San Pellegrino e Santa Maria, formavano un monastero, Momenaco, esistente già nel X secolo.

Chiesa di Santa Maria Assunta
Eretta tra il XI secolo e il XII secolo; la facciata presenta un portale romanico mentre nella parte alta si apre una grande finestra con quattro leoni che sporgono; l'interno è diviso in tre navate, interessanti le colonne provenienti da edifici romani dell'antica Peltuinum.
Oratorio di San Pellegrino
Ricostruito nella seconda metà del XIII secolo per opera dell'abate Teodino. Si pensa questo edificio religioso sia stato eretto per ordine di Carlo Magno, poiché sull'architrave del rosone si legge un'iscrizione che lo riguarda.

Architetture di Caporciano - Bominaco[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Santa Maria di Centurelle[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di Santa Maria dei Cintorelli.

La chiesa si trova nel mezzo della piana di Navelli, a confine tra Caporciano e San Pio delle Camere; facilmente raggiungibile dalla nuova rotatoria del 2012. La chiesa risale al XV secolo e fu cambiata nello stile architettonico interno nel XVII secolo con aggiunte barocche e rinascimentali. L'esterno rettangolare, con semplice facciata a capanna, si è mantenuto nello stile medievale.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]


Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Media[modifica | modifica wikitesto]

Stampa[modifica | modifica wikitesto]

  • I Cinturelli - 2010 - Informazioni e storia di un piccolo borgo

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

Eventi religiosi[modifica | modifica wikitesto]

Eventi laici[modifica | modifica wikitesto]

Il comune di Caporciano è uno dei pochi, sul territorio dell'Abruzzo aquilano, a non avere alcuna sagra.

Persone legate a Caporciano[modifica | modifica wikitesto]

  • Emilio Petrolo, ricercatore dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
  • Stefano Fonzi (1977), musicista e compositore
  • Arturo Conte (Caporciano, 1921 - Giulianova, 2009), psicologo e professore emerito di psicologia

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L'economia principale è l'agricoltura e la coltivazione dello zafferano a Navelli. Sviluppato è anche il turismo artistico, che vede protagonisti i monumenti di Bominaco.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

La stazione più vicina, servita da treni nazionali, è quella di Pescara

Aeroporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
17 novembre 1997 27 maggio 2007 Vincenzo Di Berardino Lista Civica sindaco [5][6]
28 maggio 2007 in carica Ivo Cassiani Lista Civica Due Torri sindaco [1][7]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 6 maggio 2012, elezionistorico.interno.it.
  2. ^ Dato Istat
  3. ^ Comune di Caporciano - Le chiese
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  5. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 17 novembre 1997, elezionistorico.interno.it.
  6. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 26 maggio 2002, elezionistorico.interno.it.
  7. ^ Archivio Storico delle Elezioni del Ministero dell'Interno, Risultato delle elezioni amministrative del 27 maggio 2007, elezionistorico.interno.it.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN246306598