Bominaco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Bominaco
frazione
Bominaco – Veduta
Oratorio di San Pellegrino
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneRegione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
ProvinciaProvincia dell'Aquila-Stemma.png L'Aquila
ComuneCaporciano-Stemma.png Caporciano
Territorio
Coordinate42°14′36″N 13°39′32″E / 42.243333°N 13.658889°E42.243333; 13.658889 (Bominaco)Coordinate: 42°14′36″N 13°39′32″E / 42.243333°N 13.658889°E42.243333; 13.658889 (Bominaco)
Altitudine1 000 m s.l.m.
Abitanti58 (2013)
Altre informazioni
Cod. postale67020
Prefisso0862
Fuso orarioUTC+1
Patronosan Michele Arcangelo
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bominaco
Bominaco

Bominaco è l'unica frazione di comune di Caporciano, in provincia dell'Aquila.

Comprende un piccolo borgo medievale di circa 85 abitanti, a circa 1000 metri di altezza dal livello del mare, famoso per le sue chiese benedettine, Santa Maria Assunta e San Pellegrino, che nel medioevo facevano parte di un unico complesso monastico. Dista circa 30 km dall'Aquila ed 80 da Pescara.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Bominaco faceva parte di un antico complesso monastico; prima si chiamava Momenaco, di proprietà dell'ordine religioso dei benedettini nel X secolo; era anche un punto di sosta per chi aveva come meta la costa adriatica e seguiva la strada di un tratturo che passa nella zona.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Chiesa di Santa Maria Assunta[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di Santa Maria Assunta (Bominaco).
La chiesa di Santa Maria Assunta

La chiesa abbaziale di Santa Maria Assunta è un esempio di architettura romanica abruzzese, con importanti affreschi al proprio interno. Ma ancor più notevole è la decorazione lapidea, individuabile nei capitelli delle robuste colonne e soprattutto nell'arredamento liturgico: oltre ad un ambone del 1180 a base quadrilatera su quattro colonne caratterizzate da capitelli sfarzosi - di certo l'opera migliore - vi sono anche il cero pasquale, la cattedra abbaziale e il ciborio (quest'ultimo frutto di una ricostruzione approntata nei restauri successivi alla II guerra mondiale).

Oratorio di San Pellegrino[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Oratorio di San Pellegrino.

L'oratorio di San Pellegrino, costruzione ad una navata, forse fondato da Carlo Magno di passaggio in Abruzzo, rifatto dall'abate Teodino nel 1263; mostra al suo interno affreschi di scuola abruzzese del XIII secolo, fra i più vasti ed integri complessi pittorici dell'epoca, essi rappresentano episodi di storia sacra: Infanzia di Cristo, la Passione, il Giudizio Finale ed episodi della vita di san Pellegrino.

Ma gli affreschi più interessanti sono quelli che illustrano sulle due pareti contrapposte del presbiterio un calendario monastico: accanto ad un'immagine allegorica del mese vista attraverso l'attività agricola principale, c'è una pagina con i giorni e le memorie liturgiche, con particolare riferimento ai santi dell'ordine benedettino. A separare la zona destinata ai pellegrini da quella dei monaci - ci sono due transenne marmoree scolpite con l'immagine di un drago ed un grifone e l'iscrizione che ricorda Teodino e la data 1263. Dell'antico monastero non rimangono che pochissime evidenze.

L'Eremo di San Michele, situato a poca distanza dal paese, è costituito da una grotta, all'interno della quale è presente un altare e resti delle strutture necessarie per vivere in isolamento in questo luogo.

Gli affreschi di San Pellegrino.

Castello[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Castello di Bominaco.

Il castello è del XIII secolo, la torre di avvistamento del XV secolo.[1]

Chiesa di Santa Maria di Centurelle[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Chiesa di Santa Maria dei Cintorelli.

Chiesa del tratturo L'Aquila-Foggia, costruita nel XVI secolo in stile rurale, in seguito a un miracolo. Si trova al centro dell'altopiano, tra Caporciano, Navelli e San Pio delle Camere.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo
Controllo di autoritàVIAF (EN135312112 · LCCN (ENnr94008386 · GND (DE7735918-5 · BNF (FRcb12266488t (data)