Topologia del limite inferiore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In matematica, la topologia del limite inferiore o topologia degli intervalli aperti a destra è uno spazio topologico definito sull'insieme R dei numeri reali; differisce dalla topologia standard su R e possiede alcune proprietà interessanti. Questa topologia è generata dalla base costituita dagli intervalli semi-aperti [a,b), dove a e b sono numeri reali.

Lo spazio topologico risultante, a volte indicato con Rl e detto retta di Sorgenfrey, dal matematico Robert Sorgenfrey, può servire da controesempio in topologia generale. La topologia prodotto di Rl con se stesso è un altro utile controesempio noto come il piano di Sorgenfrey.

In completa analogia è possibile definire la topologia del limite superiore o topologia degli intervalli aperti a sinistra.

Proprietà[modifica | modifica sorgente]

  • La topologia del limite inferiore è più fine (possiede più insiemi aperti) della topologia standard sui numeri reali (che è generata dagli intervalli aperti). La ragione è che ogni intervallo aperto può essere espresso come unione infinita numerabile di intervalli semi-aperti.
  • Il nome topologia del limite inferiore deriva dal seguente fatto: una successione (o una rete) (xα) in Rl converge al limite L se e solo se si "avvicina ad L da destra", ossia per ogni ε>0 esiste un indice α0 tale che per ogni α > α0: Lxα < L + ε. La retta di Sorgenfrey può essere, quindi, utilizzata per lo studio dei limiti destri: se f : RR è una funzione, allora il limite destro usuale di f in x (quando sia sul dominio che sul codominio è definita la topologia standard) coincide con il limite di f in x quando sul dominio è definita la topologia del limite inferiore e sul codominio quella standard.
  • Dal momento che spazi metrici separabili sono secondo numerabili, Rl non è metrizzabile. Tuttavia, la topologia di una retta di Sorgenfrey è generata da uno spazio pseudometrico.

Note[modifica | modifica sorgente]