Pieroghi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pieroghi
Ruskie.jpg
Origini
Luogo d'originePolonia Polonia
Dettagli
Categoriaprimo piatto
 

I pieroghi (sing. pieróg, pronuncia polacca [pjɛˈrɔɡʲi], sing. [ˈpjɛruk]) sono tortine di pasta chiuse simili ai ravioli con diversi ripieni, sia salati sia dolci. I pieroghi sono una pietanza che la cucina polacca adottato rendendola parte della cucina tradizionale . Esistono anche nelle altre cucine dell'Est europeo (Slovacchia, dove vengono chiamati pirohy, Ucraina, Bielorussia, Lituania e Russia, dove si chiamano Russkie pirogi), in Ucraina,dove sono chiamati varenyki, ed anche nella zona della Bucovina, in Romania. È un piatto tipico che a seconda delle tradizioni regionali offre una varietà immensa di sapori e modi di servire.

Le varietà salate sono tradizionalmente servite con pancetta affumicata, lardo e/o cipolla saltata in padella; in Russia sono spesso serviti con condimento di panna acida (smetàna in russo e ucraino śmietana in polacco, smantana in rumeno).

La versione dolce, dal ripieno di frutta, è spesso accompagnata da salse pasticcere o pangrattato mescolato nel burro. Questi ultimi non vanno confusi con i varenyki.

I più comuni metodi di cottura sono la bollitura e la frittura.

Esistono altre varianti: Pierogi z kapustą i grzybami (con ripieno di crauti e funghi), Pieroghi Ruskie (con ripieno di patate e formaggio fresco di tipo quark), Pierogi z Serem (con ripieno di un formaggio tipico chiamato bryndza).

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Piatto di pieroghi

Le origini della pietanza risalgono all'era medievale. Già nel XIII secolo i pieroghi erano quotidianamente presenti sulle tavole delle corti polacche ed in versione più povera erano i pasti dei sudditi. Oggi sono parte indispensabile della cucina tipica polacca e non mancano durante le festività natalizie. In tale occasione la pietanza viene preparata senza carne; in particolare durante il cenone della vigilia di Natale i pieroghi vengono serviti come una delle dodici pietanze previste dalla tradizione.

Festival di Pieroghi a Cracovia

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (PL) Flis Krystyna, Procner Aleksandra Technologia gastronomiczna z towaroznawstwem. Podręcznik dla technikum. WSiP, 2006

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • (PL) cucina polacca, su kwestiasmaku.com. URL consultato l'8 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 5 dicembre 2008).
  • (PL) ricetta di pierogi, su gotowanie.wkl.pl (archiviato dall'url originale il 4 ottobre 2008).
  • (PL) pierogi ruskie, su pychotka.pl.
  • (PL) pierogi ricette varie, su przepisy-kuchenne.info. URL consultato l'8 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 15 gennaio 2009).
  • (PL) pierogi con carne, su przepisy-na-pierogi.friko.pl. URL consultato l'8 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 26 febbraio 2009).
  • (PL) pierogi ricette varie, su uwielbiam.pl.
  • (PL) pierogi leniwe, su zpierwszegotloczenia.pl.
  • (PL) enciclopedia dell'arte culinaria, su gotowanie.onet.pl. URL consultato il 16 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 19 novembre 2011).
  • (PL) Video lezione, su winiary.pl. URL consultato il 13 dicembre 2011 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2011).
  • (RO) Reteta chiroste, su delabogdana.wordpress.com.
  • (IT) Ricetta di pierogi, su sullestradedelmondo.it.