Fusilli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fusilli
Fusilli.jpg
Fusilli crudi
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniCampania
Molise
Sicilia
Calabria
Zona di produzioneTutto il territorio dell'Italia meridionale
Dettagli
Categoriaprimo piatto
RiconoscimentoP.A.T.
Settorepaste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria
 

I fusilli sono un tipo di pasta arricciata, originario del'Italia meridionale.[1][2][3].

Fusilli molisani[modifica | modifica wikitesto]

In Molise, sono un prodotto agroalimentare tradizionale[4] [5][6]

Venivano lavorati nelle cucine delle famiglie più abbienti, quando si volevano gustare fusilli perfetti, si convocavano donne specializzate in quest’arte e se ne ammirava la veloce manualità.[senza fonte] A Gragnano ancora oggi vengono realizzati a mano, arrotolando gli spaghetti ad un filo di ferro e facendoli poi essiccare. Questa stessa tecnica, un tempo molto diffusa, è ancora largamente praticata in molte regioni dell'Italia meridionale e viene utilizzata per confezionare altri tipi di paste alimentari che differiscono dai fusilli propriamente detti, per forma o impasto. Nota è la ricetta dei Fusilli alla Molisana.

In Campania[modifica | modifica wikitesto]

Anche in Campania è una pasta tradizionale: i fusilli di Felitto, quelli avellinesi, quello di Gioi e il fusillo furitano di Minori sono infatti inseriti dalla Regione Campania nel Registro dei Prodotti agroalimentari tradizionali campani.

Fusilli avellinesi[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una variante, dalla forma più stretta e allungata, ottenuta proprio dalla lavorazione della pasta intorno a un fuso[7].

Fusilli felittesi[modifica | modifica wikitesto]

Si tratta di una variante nata in un comune della provincia di Salerno: Felitto[8] Si tratta di una particolare pasta fresca all’uovo, a lavorazione manuale, realizzato con l’ausilio di un sottile ferretto, con semola di grano duro, uova e poco olio extra vergine di oliva. Si presenta come un maccherone forato di lunghezza variabile (superiore ai 20 cm) e di spessore ridotto (massimo 24 mm) di colore giallo più o meno intenso.[9]

Busiate trapanesi

Busiate trapanesi[modifica | modifica wikitesto]

In Sicilia, le busiate (o i busiati), sono una tradizionale ricetta della cucina trapanese. Hanno la stessa forma dei fusilli avellinesi, ma sono leggermente più larghe, e prendono il nome dal ramo di buso (fusto dell'ampelodesmo) originariamente utilizzato per la loro trafilatura[10]. I busiati sono inseriti nell'elenco dei Prodotti agroalimentari tradizionali siciliani. Tradizionalmente conditi con il pesto alla trapanese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Fonte: http://servizi.aicod.it/portaleacademiabarilla/allegato.asp?ID=81803
  2. ^ Cristina Ortolani, L'Italia della pasta, Touring Editore, 2003, p. 108.
  3. ^ (EN) Oretta Zanini De Vita, Encyclopedia of Pasta, University of California Press, 2009, pp. 122-123.
  4. ^ N.103 elenco Prodotti Agroalimentari Tradizionali Molisani riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali
  5. ^ Prodotti agroalimentari tradizionali molisani
  6. ^ ERSA Molise - Atlante dei prodotti tradizionali della Regione Molise, ERSA Molise Notizie, Anno V n. 1-2/2004
  7. ^ Pasta di semola di grano duro - Fusillo avellinese
  8. ^ autore, Comune di Felitto, su www.comune.felitto.sa.it. URL consultato il 23 maggio 2017.
  9. ^ (IT) PRIMO,ORIGINALE,FUSILLO - PRIMO,ORIGINALE,FUSILLO - Il Fusillo Autentiche Tradizioni, su PRIMO,ORIGINALE,FUSILLO - Il Fusillo Autentiche Tradizioni. URL consultato il 23 maggio 2017.
  10. ^ Busiate con pesto alla trapanese

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]