Vermicelli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Vermicelli
Fideo (coiled vermicelli).JPG
Origini
Luogo d'origineItalia Italia
RegioneCampania
Dettagli
Categoriaprimo piatto
RiconoscimentoP.A.T.
SettorePaste fresche e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria

Il termine vermicelli denota in Italia un formato di pasta di grano duro secca e lunga a sezione circolare, con diametro maggiore degli spaghetti.[1] Se il diametro è minore si può utilizzare il termine vermicellini.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nelle glosse del XII secolo che completano i commentari scritti al Talmud babilonese da Rashi, rabbino francese ritenuto uno dei più grandi commentatori di quel sacro testo ebraico, i vermicelli compaiono con la trascrizione vermishelsh, che per il suo significato implicito ricondurrebbe a un'origine italiana.[3][4] È un formato di pasta tra i più antichi, secondo alcuni ha origini nel napoletano e secondo quanto riferito nel 1338 dal maestro pastaio Barnaba da Reatinis, erano già a quel tempo noti con altri nomi anche nel nord Italia.[1] Il termina vermicelli compare anche, col nome vermiculi, nel Liber de Coquina, ricettario compilato da un ignoto autore di area napoletana tra il XIII e il XIV secolo.[5]

In altre lingue[modifica | modifica wikitesto]

Il termine è stato adottato in varie lingue, anche se in alcune di queste sta talvolta a indicare tipi di pasta diversi per forma e composizione. In inglese,[6] olandese[7] e spagnolo[8] indica un tipo di pasta come gli spaghetti ma di sezione più fina, mentre in lingua francese si utilizza il termine vermicelle, che a sua volta indica una pasta a sezione tonda ed estremamente sottile.[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Vermicelli, su dececco.com. URL consultato il 3 agosto 2022.
  2. ^ (EN) Vermicello, su treccani.it.
  3. ^ Françoise Sabban, Silvano Serventi, I. L'infanzia di un'arte - 8. La famiglia dei vermicelli, in La pasta: Storia e cultura di un cibo universale, Gius.Laterza & Figli Spa, ISBN 9788858102077.
  4. ^ (EN) Rashi's Method of Biblical Commentary, su chabad.org.
  5. ^ Vermicelli, su prodottitipiciitalia.it. URL consultato l'11 marzo 2019.
  6. ^ (EN) Vermicelli, su collinsdictionary.com.
  7. ^ (NL) Vermicelli, su woorden.org.
  8. ^ (ES) Vermicelli, su gastronomiaycia.republica.com.
  9. ^ (FR) Vermicelle, su dictionnaire.lerobert.com.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina