Pappardelle

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Pappardelle
Pappardelle.jpg
Pappardelle crude
Origini
Altri nomiTagioloni
Luogo d'origineItalia Italia
RegioniEmilia-Romagna
Toscana
DiffusioneNord e centro Italia
Dettagli
Categoriaprimo piatto
 
Un vassoio di pappardelle al ragù di cinghiale

Le pappardelle (da pappare[1] oppure dal provenzale papard [2]) sono un formato di pasta all'uovo del tutto simili alle tagliatelle ma di larghezza decisamente superiore, circa 13 mm [3]. Sono considerate un tipo di lasagne[1][2], nel senso generico di "strisce larghe di pasta sfoglia all'uovo".

Mentre le tagliatelle sono una forma di pasta di tradizione prettamente emiliano-romagnola, le pappardelle, sebbene risentano dell'influsso emiliano, sono di tipica tradizione toscana[4][5].

L'impasto è costituito da farina, uova e sale. Tipiche della tradizione casalinga, l'impasto è rustico e al tatto risultano ruvide. La tradizione toscana le associa a condimenti corposi e dal gusto deciso, come sughi a base di carne di cinghiale o con funghi[4][6][5] ma soprattutto con sugo di carne di lepre e formaggio grattugiato[2].

In Toscana si chiamano semplicemente pappardelle anche i tipi di pasta di grano duro con arricciatura laterale, che nella culinaria italiana moderna si chiamano pappardelle ricce.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Nicola Zingarelli, Vocabolario della lingua italiana, 11ª ed., Bologna, Zanichelli, 1988.
  2. ^ a b c Giacomo Devoto, Gian Carlo Oli, Dizionario della lingua italiana, Firenze, Le Monnier, 1971.
  3. ^ Pappardelle all'uovo, su Barilla. URL consultato il 17 maggio 2016.
  4. ^ a b Cristina Ortolani, L'Italia della pasta, Touring Editore, 2003, p. 83, ISBN 978-88-365-2933-9.
  5. ^ a b Aldo Santini, La cucina maremmana Storia e ricette, TARKA, 2014, ISBN 88-98823-05-3.
  6. ^ (EN) Weight Watchers, Weight Watchers New Complete Cookbook, John Wiley & Sons, 2006, p. 286, ISBN 978-0-7645-7350-7.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina