Gruppo Fini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Gruppo Fini
Logo
Logo
StatoItalia Italia
Forma societariaSocietà per azioni
Fondazione1912 a Modena
Fondata daTelesforo Fini
Sede principaleModena
ControllateLe Conserve della Nonna, Fini Modena
SettoreAlimentare
Prodottipasta fresca ripiena, conserve vegetali, confetture
Slogan«Non Solo Buono»
Sito webwww.gruppofini.it

Il Gruppo Fini è un'azienda alimentare italiana con sede a Modena, specializzata nella produzione di pasta fresca ripiena a marchio Fini, nonché conserve vegetali, passate di pomodoro e confetture a marchio Le Conserve della Nonna.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il marchio Fini fu fondato a Modena nel 1912 da Telesforo Fini e sua moglie Giuditta, che aprirono una salumeria nel centro storico della città. Le attività si estesero poi alla ristorazione, al settore alberghiero e infine all'azienda produttiva vera e propria, specializzata in pasta ripiena (tra cui i tortellini modenesi), piatti pronti rapidi e pasta fresca come tagliatelle, tagliolini e garganelli, e nella produzione di aceto balsamico.[1][2]

Nel 1989 la multinazionale dell'alimentare Kraft acquisì le attività produttive di Fini, lasciando ristorazione e alberghi agli eredi della famiglia.

La Kraft General Foods (parte alimentare della statunitense Philip Morris) riorganizzò quindi la propria struttura di gruppo incorporando nell'ordine la Pietro Negroni srl, la Simmenthal S.p.A. e la Comm. Telesforo Fini srl. Quest'ultima, dopo aver inglobato tutte le società interessate alla fusione, al termine dell'operazione assunse il nome Kraft General Foods srl.[3]

Nel 1998 Kraft cedette le attività di Fini e Negroni al gruppo Chiari & Forti dell'imprenditore Giulio Malgara.[3]

Tra il 2004 e il 2006 una serie di successive riorganizzazioni portarono alla nascita del Gruppo Fini SpA, azienda partecipata dal fondo Paladin Capital Partners e dal fondo L Capital (del gruppo Louis Vuitton) che già controllavano il marchio Conserve della Nonna.[4]

Dal 2008 il fondo Paladin ottenne la maggioranza del Gruppo Fini; a seguito della ristrutturazione dei debiti, nel 2010 la Banca Popolare dell'Emilia-Romagna acquisì una quota del gruppo.[4]

Dal 2016 il Gruppo Fini S.p.A. è una società a socio unico, al cento per cento di proprietà del fondo Paladin che fa capo all'imprenditore Giovanni Cagnoli.

Il secondo marchio del Gruppo Fini è Le Conserve della Nonna, azienda di Modena produttrice di conserve vegetali, passate e sughi di pomodoro, confetture e altri prodotti alimentari. Fondata nel 1973 a Ravarino, in provincia di Modena, essa è stata la prima azienda italiana a realizzare le conserve di pomodoro confezionate in vaso di vetro[senza fonte]. Nel 1980 l'azienda inizia la produzione dei sughi e dal 1995 la produzione di confetture, marmellate, verdure e legumi.

Gruppo Real Fini[modifica | modifica wikitesto]

Dopo la cessione delle attività produttive alla Kraft, la famiglia Fini ha continuato invece a controllare il Gruppo Real Fini Modena, che all'epoca era proprietario di tre hotel di lusso (Hotel Real Fini, La Baia del Re, San Francesco), della Premiata Salumeria Telesforo Fini, del ristorante Fini, del negozio di specialità alimentari La Dispensa di Giuditta e della catena di stazioni di servizio autostradali Fini Fast.

Nel 2007 le stazioni Fini Fast furono cedute al gruppo Sarni, che continuò ad utilizzare il marchio fino al 2013.[5]

Nel 2009 fu decisa la chiusura dell'hotel San Francesco e dello storico ristorante Fini.[6][7]

L'Hotel Real Fini fu ceduto nel 2012 alla famiglia Rinaldi, già attiva nel settore alberghiero[8]; essa rilevò anche la Premiata Salumeria due anni più tardi.[9]

Nel 2017 chiuse anche la Dispensa di Giuditta.[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La nostra storia, su nonsolobuono.it. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  2. ^ Fini Modena: la storia dell'azienda, su mondodelgusto.it. URL consultato il 19 febbraio 2019.
  3. ^ a b Le aziende alimentari italiane acquistate da gruppi stranieri (PDF), su osservatorioagromafie.it.
  4. ^ a b Fini, il piccolo impero divenuto spezzatino, su ricerca.gelocal.it.
  5. ^ Scompare il marchio Fini in Autogrill, su gazzettadimodena.gelocal.it.
  6. ^ Fini, chiudono lo storico ristorante e l'hotel, su ilrestodelcarlino.it.
  7. ^ Chiude il ristorante Fini, simbolo della Modena mangereccia, su italiaatavola.net.
  8. ^ La famiglia Fini cede l'hotel Real di via Emilia, su ilrestodelcarlino.it.
  9. ^ Ceduta la Salumeria Telesforo Fini, su gazzettadimodena.gelocal.it.
  10. ^ E in Canalchiaro saracinesca abbassata per la Dispensa di Giuditta, su gazzettadimodena.gelocal.it.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina