Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Cho Chang

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cho Chang
Cho Chang.jpg
Cho Chang (Katie Leung) nel quarto capitolo del film
Universo Harry Potter
Lingua orig. Inglese
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e il prigioniero di Azkaban
(nei film Harry Potter e il calice di fuoco)
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da Katie Leung
Voce italiana Jun Ichikawa
Specie Umana
Sesso Femmina
Data di nascita 1979
Professione studente
Abilità Magia Quidditch
Affiliazione Corvonero

Cho Chang è un personaggio immaginario della serie di libri di Harry Potter, ideati negli anni novanta da J. K. Rowling ma concretizzati alcuni anni più tardi.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cho è una ragazza di origine orientale della casa del Corvonero ed è un anno più grande di Harry Potter. È descritta come una ragazza bassa e molto carina con lunghi capelli neri. Sembra sia molto popolare, dato che è seguita sempre da un grosso numero di amiche. Cho è la cercatrice della sua Casa, e la sua squadra di Quidditch professionista preferita sono i Tornados.

Harry Potter e il prigioniero di Azkaban[modifica | modifica wikitesto]

Cho è la prima ragazza di cui Harry si innamora, sebbene il rapporto finisca per non durare a lungo. Harry incontra Cho per la prima volta nel terzo anno, alla scuola di Hogwarts, durante la partita di Quidditch Grifondoro contro Corvonero, durante la quale giocano come cercatori l'uno contro l'altra. Lui nota che lei è una "ragazza molto carina", gli dà una "stretta allo stomaco", ma a parte scambiarsi poche occhiate durante il gioco, i due non interagiscono, anche se Cho non smette per un istante di marcare Harry. Qualche tempo dopo, prima della partita di Grifondoro contro Serpeverde, Cho augura buona fortuna a Harry, dandogli un'altra stretta allo stomaco.

Harry Potter e il Calice di Fuoco[modifica | modifica wikitesto]

Durante il quarto anno di Harry, la "cotta" del protagonista per Cho traspare in diversi punti del libro. Si salutano alla Coppa del Mondo di Quidditch, e più avanti lui raccoglie il suo coraggio per chiederle di essere la sua dama per il Ballo del Ceppo. Invito non accolto in quanto Cedric Diggory, un altro dei campioni del Torneo Tremaghi, le ha già chiesto di essere la sua accompagnatrice, anche se lei pare dispiaciuta di comunicare la notizia a Harry. Così, i due smettono di vedersi fino all'assassinio di Diggory da parte di Peter Minus su ordine di Lord Voldemort alla fine del libro. Nondimeno, Cho è ancora gentile con Harry: per esempio, si rifiuta di indossare una delle spille "Tifa per Cedric Diggory/Potter fa schifo" di Draco Malfoy, una cosa per cui Harry le è grato.

Harry Potter e L'Ordine della Fenice[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio del quinto anno, Cho lo sorprende cercandolo più volte e tentando di fare conversazione. Sfortunatamente per Harry, questi incontri non vanno poi tanto bene. La prima volta che lo viene a cercare, Cho lo trova coperto di Puzzalinfa che Neville Paciock aveva accidentalmente fatto spruzzare alla sua mimbulus mimbletonia, e la seconda volta che cerca di parlare con Harry finisce per litigare con Ron Weasley sulle squadre di Quidditch. Al terzo tentativo, quando lei entra nella Guferia mentre Harry è li, difende Harry da un sospettoso Argus Gazza. Harry è molto contento per questo e perché lei lo definisce coraggioso per il modo in cui aveva affrontato l'odiatissima insegnante Dolores Umbridge. Quando viene invitata, Cho si unisce all'Esercito di Silente (detto ES), associazione segreta fondata da Harry senza il permesso della Umbridge, contro il volere dei suoi genitori che vorrebbero che rimanesse nelle grazie della Umbridge e portando con sé l'amica compagna di Corvonero, Marietta Edgecombe. Cho si unisce perché è determinata a combattere contro Voldemort dopo quello che era successo a Cedric l'anno prima. Comunque, come qualsiasi studente, ha i suoi alti e bassi. All'inizio si innervosisce e fa qualche pasticcio con i suoi incantesimi quando Harry è vicino; ma ben presto apprende le tecniche sempre meglio, finché riesce a evocare un Patronus corporeo della forma di un cigno. Una cosa che rende felice Harry è il fatto che Cho, durante la prima riunione dell'Esercito di Silente, loda il modo in cui aveva affrontato le prove del Torneo Tremaghi l'anno prima.

Dopo l'ultimo incontro dell'Esercito di Silente prima di Natale, Cho e Harry si baciano sotto il vischio, e il giorno di San Valentino escono insieme al villaggio di soli maghi vicino Hogwarts, Hogsmeade. Cho tuttavia rimane emotivamente instabile per la morte di Cedric; così, ben presto, la gelosia infondata della ragazza nei confronti di Hermione e l'inesperienza generale di Harry con le ragazze finiscono per deteriorare la relazione.

Con l'uscita di un'intervista in cui Harry racconta del ritorno di Voldemort sebbene il Ministero della Magia non sia d'accordo, Cho rimane commossa e prosegue la relazione. Tuttavia, quando Marietta tradisce l'ES, questa viene colpita dalla fattura lanciata da Hermione sulla pergamena firmata precedentemente da tutti i membri dell'ES. La fattura fa spuntare su tutta la sua faccia tantissimi foruncoli che formano la scritta "SPIA" e che si dimostrano impossibili da rimuovere. Quando Harry disprezza Marietta per il tradimento e Cho la difende, irata da quello che considera lo "sporco trucco" di Hermione, la relazione tra Harry e Cho si raffredda considerevolmente.

Dopo la morte del padrino di Harry, Sirius Black, il ragazzo si rende conto che il suo sentimento per Cho è finito. Alla fine del quinto anno di Harry, la sorella di Ron, Ginny Weasley, rivela che Cho esce col suo ex ragazzo, Michael Corner. L'unica reazione di Harry è il notare che lo scoprire che lei si vede con qualcun altro "non gli faceva né caldo né freddo".

Seconda guerra Magica[modifica | modifica wikitesto]

Cho fa soltanto una piccola comparsa in Harry Potter e il principe mezzosangue. Harry la vede di sfuggita durante il viaggio sull'Hogwarts Express, ma lei si nasconde nel suo scompartimento con Marietta. Più tardi Harry afferma, in una conversazione con Ron, che i due semplicemente "si sono allontanati". Cho è un anno più grande di Harry e lascerà Hogwarts alla fine del sesto anno di Harry; vi torna un anno dopo, nel settimo libro, per partecipare alla Battaglia di Hogwarts. Si offre di accompagnare Harry nel dormitorio di Corvonero per mostrargli il diadema di Priscilla Corvonero, ma Ginny si ingelosisce e pretende che sia Luna ad accompagnare Harry.

Vita adulta[modifica | modifica wikitesto]

La Rowling ha dichiarato che da adulta Cho ha sposato un babbano.

Possibile etimologia del nome[modifica | modifica wikitesto]

Sebbene alcuni abbiano criticato il fatto che "Cho Chang" è uno stereotipo di un nome dell'Est asiatico, c'è da riscontrare che la gran maggioranza dei nomi dei personaggi di J.K. Rowling hanno connotazioni etniche stereotipiche, si servono di battute nascoste, o usano allitterazioni.

Per esempio, "Igor Karkaroff" è uno stereotipico nome slavo, "Seamus Finnigan" è uno stereotipico nome irlandese, e perfino "Harry Potter" è uno stereotipico nome inglese. La difficoltà nel caso di Cho è che è impossibile indicare con precisione la sua origine etnica dal suo nome: il cognome Chang (張/张/장) si trova più comunemente in Cina o in Corea, ma nessun nome proprio che suoni come "cho" è comune in uno di questi due paesi.

"Cho" (조) è invece un diffuso cognome coreano: è quindi possibile che l'autrice abbia semplicemente creato un personaggio usando due cognomi, senza rendersi conto che stava commettendo un errore. In coreano, però, "Cho" significa "candela", e il nome della ragazza potrebbe significare solo una sigaretta spenta prematuramente, una "lunga candela" o addirittura una "lunga erbaccia".

Dato che l'azione ha luogo nel Regno Unito e Hong Kong è stata sotto il dominio britannico per la maggior parte del XX secolo, attribuire a Cho origini cantonesi sarebbe storicamente coerente; anche l'attrice che interpreta Cho nei film, Katie Leung[1], ha origini cantonesi. Nelle traduzioni cinesi, il nome è stato quindi modificato in 秋, "Autunno", pronunciato "qiū" in mandarino e "chāu" in Cantonese. La versione in cinese continentale, quando letta in cantonese, suona in maniera simile alla parola cantonese per "frustrante", che in qualche modo concorda con il personaggio di Cho Chang nei libri.

C'è anche un'interessante discrepanza tra la traduzione dei libri in cinese semplificato e quella in cinese. Nella versione in cinese tradizionale, usata in Taiwan e a Hong Kong, il nome di Cho è scritto come "張秋" ("Chang" prima), dato che storicamente i nomi cinesi sono scritti col nome di famiglia prima, seguiti dal nome dato. Però, nella versione in cinese continentale il nome è scritto come "秋•张" ("Chang" dopo); traduzione inusuale, dato che il punto in mezzo è normalmente applicato per trascrivere nomi non cinesi, dove è usato per separare il nome dato, che viene prima, dal cognome, che viene dopo. È possibile che lo scopo della traduzione continentale fosse di mettere in evidenza il fatto che Cho Chang, sebbene etnicamente cinese, è nondimeno britannica per nascita o per cittadinanza.

"Cho" significa "farfalla" in giapponese (蝶), ma poiché il cognome "Chang" non si trova tra l'etnia giapponese, probabilmente è solo una coincidenza. Nella traduzione, il suo nome è dato come "Chō Chan" (チョウ・チャン) e il fatto che il suo cognome non si pronuncia come "Changu" (チャング), il quale sarebbe più comune per i nomi occidentali che terminano in -ng (per esempio "Rowling" diventa ローリング, "Rōringu"), suggerisce che il traduttore ha considerato il nome di origini cinesi o coreane.

Infine, "Cho Chang" è anche il nome di una consonante (ช) nell'alfabeto tailandese, sebbene il modo in cui si pronuncia è abbastanza diverso dal modo in cui è scritta in caratteri latini. Il significato dalla lettera – "elefante" – è anche poco probabilmente adatto per una giovane ragazza.

Adattamento cinematografico[modifica | modifica wikitesto]

  • Nell'adattamento cinematografico della Warner Bros. del quarto libro, è stata scelta per interpretare questo ruolo, su quasi 4.000 aspiranti, l'allora sedicenne ragazza scozzese di origini orientali Katie Leung, che è stata nel cast anche nei successivi film.
  • Nel quinto film è stata Cho Chang a tradire l'Esercito di Silente sotto gli effetti del Veritaserum, mentre nel libro è stata invece Marietta Edgecombe a tradirli. Sempre nel libro, Cho lasciò Harry perché dedicava più tempo agli amici che a lei, mentre nell'adattamento cinematografico è lui a lasciarla, quando scopre che è stata lei a tradirli.
  • Cho Chang ha un anno in più di Harry Potter: quando compare per la prima volta, nel terzo libro, Cho è al quarto anno e Harry al terzo. Questa differenza di età non viene menzionata chiaramente nella serie cinematografica: nell'ottavo film, infatti, Cho Chang si presenta nella Sala Grande di Hogwarts con l'uniforme di Corvonero, come se fosse ancora una studentessa del settimo anno (quando invece, attenendosi al libro, sarebbe tornata ad aiutare l'Esercito di Silente pur avendo terminato la scuola l'anno prima).

Note[modifica | modifica wikitesto]

Harry Potter Portale Harry Potter: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Harry Potter