Luna Lovegood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luna Lovegood
Luna Lovegod.jpg
Luna Lovegood (Evanna Lynch) nel quinto capitolo del film
Universo Harry Potter
Autore J. K. Rowling
1ª app. in Harry Potter e l'Ordine della Fenice
Ultima app. in Harry Potter e i Doni della Morte
Interpretata da Evanna Lynch
Voci italiane
Sesso Femmina
Professione Studentessa, successivamente naturalista e direttrice di Il Cavillo
Affiliazione Corvonero

Luna Lovegood è un personaggio della serie di romanzi di Harry Potter.

Compare per la prima volta nel quinto libro, Harry Potter e l'Ordine della Fenice. Il suo soprannome (Lunatica, Loony in inglese) è un gioco di parole tra il suo nome e la parola lunatica, che sta ad indicare la sua stranezza. Luna vive con suo padre Xenophilius Lovegood su una collinetta, non troppo distante dalla casa di Ron. Nel settimo libro la casa viene descritta soprattutto come luogo di esperimenti.

Aspetto e personalità[modifica | modifica wikitesto]

« La ragazza vicino al finestrino alzò lo sguardo. Aveva capelli disordinati, lunghi fino alla vita, di un biondo sporco, sopracciglia molto pallide e occhi sporgenti che le conferivano un'espressione di perenne sorpresa. [...] La ragazza dava la netta sensazione di essere completamente tocca. Forse era la bacchetta che si era infilata dietro l'orecchio sinistro, o la collana di tappi di Burrobirra che indossava, o la rivista che stava leggendo a rovescio »

(J. K. Rowling, Harry Potter e l'Ordine della Fenice, capitolo dieci, pagina 184-185.)

Fisicamente viene descritta come una ragazza dai lunghi e disordinati capelli di un biondo sporco, grandi occhi grigi e sporgenti che le conferiscono un'aria sognante. Luna viene considerata "strana" dagli altri studenti per via dei suoi alquanto bizzarri modi di fare, come leggere Il Cavillo (che è il settimanale diretto e scritto da suo padre Xenophilius Lovegood) al rovescio o essere fermamente convinta che Rufus Scrimgeour (il futuro Ministro della Magia) sia un vampiro o indossare gioielli alquanto stravaganti come una collana fatta di tappi di burrobirra e degli orecchini dalle fattezze di rapanelli arancioni. Nonostante questa sua reputazione, è amata dai suoi amici, in quanto profondamente schietta, aperta e straordinariamente arguta e intelligente, come prova il suo essere stata assegnata alla casa di Corvonero.

Luna è sostanzialmente l'anti-Hermione: svagata, illogica, fermamente convinta di teorie considerate dai più solo baggianate, profondamente sicura di sé laddove Hermione dà più volte prova che la sua fermezza d'animo è solo una facciata. Crede nell'esistenza di strane creature quali i Nargilli, i Gorgosprizzi e i Ricciocorni Schiattosi, il che la fa sembrare ai suoi compagni una visionaria e una matta. Il suo atteggiamento e le sue convinzioni le hanno procurato diverse difficoltà nei rapporti coi suoi compagni, tanto che si dispiace che durante il sesto anno di Harry (quinto per lei) non si terranno gli incontri dell'Esercito di Silente, perché «era come avere degli amici». La sua fiducia nell'esistenza di queste creature e nelle teorie cospiratorie del padre (ad esempio sull'attività di Cornelius Caramell come sterminatore di Goblin) è così radicata che si offende spesso, quando le si contesta. Durante l'incontro alla Testa di Porco per l'organizzazione dell'Esercito di Silente arriva a dare dell'ottusa a Hermione Granger, affermando che la Grifondoro non crede a nulla se non le viene sbattuto sotto il naso. Nel film il personaggio è molto più gentile e non litiga mai con Hermione, né la ragazza esterna le sue idee sul Cavillo e i suoi articoli. Viene esaltato il suo lato ingenuo e strambo.

È spesso vittima di scherzi da parte dei suoi stessi compagni, che le nascondono abiti e scarpe costringendola ad affiggere dei cartelli per il castello a fine anno, ma il suo animo buono e la sua natura fondamentalmente un po' ingenua la portano a credere che sia colpa dei Nargilli.

Come Harry Potter e Theodore Nott, può vedere i Thestral, avendo assistito alla morte di sua madre quando aveva nove anni.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Primi anni[modifica | modifica wikitesto]

Luna nasce nel 1981, nello stesso anno di Ginny Weasley. A nove anni assiste alla tragica morte di sua madre, a causa di un incantesimo sperimentale mal riuscito; per questo motivo è in grado (come Harry, Neville e Hagrid) di vedere i Thestral, le scheletriche creature alate invisibili agli occhi di chi non ha mai visto nessuno morire, e che da generazioni trainano le carrozze di Hogwarts. Luna viene cresciuta da suo padre Xenophilius, direttore del noto settimanale Il Cavillo, considerato dalla stessa Hermione Granger come pura spazzatura, e crede alle innumerevoli baggianate che egli scrive sulla sua rivista, come ad esempio dell'esistenza dei Nargilli, sorta di piccoli e del tutto inesistenti insetti magici che si annidano nelle piante di vischio, o del Ricciocorno Schiattoso, animale magico inesistente del tutto frutto dell'immaginazione di Luna e di suo padre, che credono sia un animaletto molto dolce e timido.

Vive nelle aperte campagne della Gran Bretagna, in particolare sul trespolo di una collina situata alle spalle del villaggio Ottery St. Catchpole, vicino alla Tana, la casa della famiglia Weasley. Viene soprannominata Lunatica, a causa delle sue bizzarrie, e fa fatica a farsi degli amici. Un lato particolare e piuttosto interessante del suo carattere è che è sempre tendente a dire la verità, anche se, a volte, questa può risultare scomoda o imbarazzante.

Hogwarts[modifica | modifica wikitesto]

Luna frequenta la scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, e viene smistata nella casa di Corvonero durante il secondo anno di Harry. Nonostante questo, non appare in nessun capitolo della saga prima del quinto, a partire dal quale diventerà grande amica di Ginny (che conosce già, essendo dello stesso anno), Harry, Ron, Hermione e Neville, tanto che magicamente impresso sul soffitto della sua stanza dipingerà un grande affresco raffigurante i volti di questi cinque, fra i quali passa una striscia dorata che forma la parola amici ripetuta all'infinito.

Quinto anno[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio di Luna Lovegood viene ufficialmente introdotto nel quinto volume della saga, e da questo apparirà regolarmente nei successivi volumi. Nei film appare per la prima volta in Harry Potter e l'Ordine della Fenice, anche se i produttori avevano dei dubbi riguardo alla sua presenza nei film.

Luna viene presentata a Harry e Neville da Ginny, che la reputa la sua migliore amica, sull'Espresso per Hogwarts. Successivamente, a Hogwarts, Luna confida a Harry che lei e suo padre credono alla sua versione sul ritorno di Lord Voldemort, al contrario degli altri, che influenzati dalla Gazzetta del Profeta, credono che Harry sia soltanto un ragazzino avido di fama. Pur continuando a considerare Luna quantomeno singolare, Harry apprezzerà la sua sincerità e prenderà le sue difese quando Hermione bolla le sue convinzioni come sciocchezze, chiedendole di non insultare quelle poche persone che gli credono. In seguito entrerà a far parte della società segreta formata da Harry, Ron e Hermione, nota come Esercito di Silente (o semplicemente ES). Verso la fine dell'anno, lei e suo padre decidono di concedere ad Harry un'esclusiva sul Cavillo, per dare la possibilità a quest'ultimo di raccontare ancora una volta la verità sul ritorno di Lord Voldemort e la morte di Cedric Diggory. Infine, seguirà Harry, Ron, Hermione, Neville e Ginny nell'Ufficio Misteri, combattendo contro i Mangiamorte del Signore Oscuro. Fra l'altro sarà l'unica, assieme ad Harry, ad uscire illesa dalla battaglia avvenuta nel cuore del Ministero della Magia.

Durante una lezione dell'ES, si scopre che il Patronus di Luna prende le sembianze di una lepre.

Sesto anno[modifica | modifica wikitesto]

Nel sesto volume della saga il personaggio di Luna apparirà frequentemente, confermandosi una fidata amica del trio formato da Harry, Ron e Hermione, oltre che migliore amica di Ginny e Neville. Sull'Espresso per Hogwarts, Luna condivide lo scompartimento con Harry e Neville. Speranzosa chiede ad Harry se anche durante l'attuale anno scolastico si terranno le consuete lezioni top secret dell'altrettanto segreto gruppo noto come Esercito di Silente. Harry le risponde che non ce ne sarà bisogno, dato che finalmente si sono liberati della perfida Dolores Umbridge. Qualche istante dopo Romilda Vane busserà allo scompartimento, dicendo a Harry che non è costretto a condividere lo scompartimento con gente del genere. Harry, che considera Luna un'amica leale e coraggiosa, controbatte che sta bene dove sta perché si trova insieme a persone sue amiche. Successivamente a Hogwarts, farà la cronaca della partita di Quidditch tra Grifondoro e Tassorosso, dal momento che Lee Jordan si è diplomato l'anno precedente; secondo molti la cronaca è stata un vero disastro, dal momento che Luna a un certo punto ha iniziato a parlare di qualsiasi cosa eccetto la partita, ma Ron, che durante il match era in Infermeria, trova che i commenti di Luna siano stati eccezionali e spera che non venga sostituita. Inoltre, accetta l'invito di Harry di andare assieme a lui alla festa di Natale del professor Lumacorno. Durante l'anno scolastico regala a Ron, per cui prova una forte simpatia, una Radigorda che, spiega, serve a tenere lontani i "Plimpi Ghiottoni".

Settimo anno[modifica | modifica wikitesto]

Modellino di casa Lovegood

Nell'ultimo libro della saga sul personaggio di Luna si hanno poche notizie, in quanto la trama è singolarmente incentrata sul viaggio di Harry, Ron e Hermione, che sono alla ricerca degli Horcrux di Lord Voldemort. Durante l'estate, assieme a suo padre Xenophilius partecipa al matrimonio di Bill e Fleur. Durante il matrimonio viene morsa da uno dei tanti gnomi che infestano i giardini della Tana. Suo padre, estasiato, crede che sua figlia abbia ereditato chissà quale dono dallo gnomo che l'ha morsa. Tornando a casa per Natale, Luna sale a bordo dell'Espresso per Hogwarts, ma verrà rapita dai Mangiamorte di Voldemort per indurre il padre, Xenophilius Lovegood, a porre termine alla campagna aggressiva contro il Ministero messa in atto tramite il suo giornale Il Cavillo. Prima del rapimento, insieme a Neville e Ginny aveva guidato la resistenza dell'Esercito di Silente nei confronti di Piton e dei Carrow, i due Mangiamorte assunti per sovrintendere alla disciplina. Assieme a Ginny e Neville, tenterà di trafugare la preziosa spada di Godric Grifondoro dall'ufficio di Piton, ma i tre, colti in flagrante, verranno mandati in punizione dal guardiacaccia Hagrid. Infine parteciperà alla grande battaglia finale, tentando nel finale di sconfiggere la perfida Bellatrix Lestrange con l'aiuto di Ginny e Hermione. Ma la Mangiamorte, molto abile nei duelli, riesce a tenere testa alle tre ragazze e riesce quasi ad uccidere Ginny, scagliandole contro un Anatema che Uccide così vicino da mancarla per un soffio. Alla fine la Mangiamorte verrà uccisa da Molly Weasley.

[modifica | modifica wikitesto]

Nell'epilogo Luna Lovegood è diventata una famosa naturalista, che ha scoperto e classificato molte nuove specie animali. Si sposa con Rolf Scamandro, nipote di Newt Scamandro, celebre autore di Gli animali fantastici: dove trovarli. Hanno due figli, Lorcan e Lysander. È anche la madrina di Lily Luna Potter, l'unica figlia femmina di Harry e Ginny. Si occuperà anche della gestione del giornale Il Cavillo, ereditato dal padre. Dopo anni di ricerca, ammetterà suo malgrado che creature come il Ricciocorno Schiattoso non sono mai esistite, e che suo padre se le era inventate di sana pianta.[1]

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione cinematografica il personaggio è stato interpretato da Evanna Lynch, scelta fra 15.000 ragazze quando aveva ancora 15 anni.[2] In Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2 Neville Paciock dichiara di essersene invaghito, nonostante nel libro non ne sia fatto alcun riferimento. Al contrario, negli anni dopo la morte di Voldemort Neville sposerà Hannah Abbott, sua coetanea e Prefetto di Tassorosso, mentre Luna sposerà un personaggio inedito nei romanzi, Rolf Scamandro.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ilaria Katerinov, JK Rowling in chat parla di Harry Potter 7, su BadTaste.it, 30 luglio 2007. URL consultato il 07 gennaio 2017.
  2. ^ CBBC Newsround | TV/Film | Luna Lovegood role has been cast, su news.bbc.co.uk. URL consultato il 07 gennaio 2017.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Harry Potter Portale Harry Potter: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Harry Potter