Hogwarts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Erbologia)
Jump to navigation Jump to search
Ricostruzione del castello di Hogwarts nel parco tematico The Wizarding World of Harry Potter

La Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts è un istituto scolastico immaginario che costituisce l'ambientazione principale della serie di romanzi Harry Potter, scritti dall'autrice britannica J. K. Rowling. Nell'ambito del mondo magico in cui si svolge la serie, Hogwarts è una scuola di magia in cui compiono i loro studi la maggior parte dei maghi e delle streghe delle Isole britanniche.

Hogwarts venne fondata dai quattro maghi e streghe britannici più influenti del loro tempo oltre mille anni prima dell'inizio della narrazione. I fondatori iniziarono la pratica di suddividere gli studenti in quattro case, Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde, selezionandoli in base alle caratteristiche da loro tenute in maggior considerazione. Dal punto di vista dell'ordinamento Hogwarts è un collegio scolastico coeducativo della durata di sette anni, che accoglie ragazzi e ragazze tra gli undici e i diciassette anni. Le materie di studio si differenziano sostanzialmente da quelle scolastiche tradizionali e vertono invece sull'insegnamento teorico e pratico della magia.

Hogwarts ha sede in Scozia, in un grande castello immerso nelle montagne che gli studenti raggiungono prendendo il treno Espresso di Hogwarts dal binario 9 ¾ della stazione di King's Cross a Londra. La costruzione è arroccata sopra una scogliera di fronte al Lago Nero, ed è circondata da un parco e da una vasta foresta. Numerosi incantesimi protettivi difendono l'edificio, alcuni dei quali lo rendono ad esempio invisibile alla popolazione non magica dei babbani. Il castello è formato da sette piani e comprende numerose torri merlate, cortili, aule, sale, dormitori e passaggi segreti.

Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

Quando durante un viaggio in treno da Manchester a Londra nel 1990 J. K. Rowling ebbe l'idea per la storia di Harry Potter, si concentrò per prima cosa proprio sulla creazione di Hogwarts come luogo di ambientazione della serie. Si immaginò allora «un luogo in cui vige l'ordine, ma molto pericoloso», situato in un posto isolato, poi divenuto la Scozia in omaggio al luogo in cui si erano sposati i suoi genitori[1].

A detta della Rowling "Hogwarts" deriverebbe da hogwort, il nome comune inglese della pianta Croton capitatus, che l'autrice aveva visto durante una visita al giardino botanico di Kew Gardens qualche tempo prima di iniziare a scrivere la serie e che probabilmente aveva riutilizzato inconsciamente[2][3]. Il docente di lettere classiche dell'Università di Oxford Richard Jenkyns ha invece notato che i termini "The Hogwarts" e "Hoggwart" erano già apparsi nel romanzo How to Be Topp di Geoffrey Willans del 1954, che come Harry Potter appartiene al genere delle storie scolastiche, suggerendo che il riutilizzo da parte della Rowling possa aver costituito una semplice coincidenza oppure «un vero e proprio plagio»[4].

Adattamenti cinematografici[modifica | modifica wikitesto]

Il chiostro della cattedrale di Durham, uno dei luoghi usati per ricreare Hogwarts nei film

Il compito di creare Hogwarts per le riprese dei film di Harry Potter fu affidato allo scenografo Stuart Craig e al suo team. In merito al processo di creazione del castello, Craig disse: «Decidemmo fin da subito di non renderlo stravagante, non come un castello delle fiabe, ma di farlo apparire solido, duraturo, reale. [...] Volevamo che Hogwarts fosse nello stile gotico medievale, che è forte e dinamico, così prendemmo in prestito elementi da ogni dove — il meglio dalle università, il meglio dalle cattedrali — e poi li unimmo insieme»[5].

Le due influenze maggiori sull'architettura e l'aspetto di Hogwarts nei film furono il castello di Alnwick e la cattedrale di Durham. Riprendendo elementi di questi due edifici e variandone il profilo con l'aggiunta di guglie per renderlo più spettacolare, un team di 86 artisti creò per La pietra filosofale una miniatura completa del castello, che venne poi utilizzata per tutti e otto i film della serie. Il modello, di oltre 15 metri di larghezza, aveva un livello di dettaglio minuzioso, e combinato a 2 500 luci e all'uso di effetti digitali permise di filmare le varie vedute esterne di Hogwarts. Dal 2012 la miniatura è esposta all'interno della sezione The Making of Harry Potter agli Studi Leavesden di Londra[6][7].

Alcune scene di interni ed esterni di Hogwarts furono filmate in location realmente esistenti nel Regno Unito. Ne sono un esempio i già citati castello di Alnwick e la cattedrale di Durham, dove si svolgono le lezioni di volo e una scena con Harry e Edvige in un chiostro innevato ne La pietra filosofale e l'atterraggio dell'auto volante di Arthur Weasley sul Platano Picchiatore ne La camera dei segreti. Altre scene furono girate nel chiostro della cattedrale di Gloucester, nell'abbazia di Lacock e nella biblioteca Bodleiana, che fornì l'ambientazione per la biblioteca e l'infermeria di Hogwarts. Il refettorio del collegio Christ Church di Oxford ispirò invece la Sala Grande, poi ricostruita per le riprese in un set agli Studi Leavesden. Il paesaggio, i terreni e il lago circostanti la scuola corrispondono a location in Scozia, nella zona di Fort William, Glencoe, Loch Shiel, Loch Eilt e Loch Morar[6][8].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nel decimo secolo i quattro maghi più famosi del Regno Unito, Godric Grifondoro, Tosca Tassorosso, Priscilla Corvonero e Salazar Serpeverde, decisero di fondare una scuola in cui educare giovani che mostrassero doti magiche e tramandare così le loro conoscenze. Secondo la leggenda, Priscilla Corvonero sognò un porco coperto di verruche che la condusse a un altopiano delle Higlands scozzesi; i quattro amici vi si recarono poi effettivamente e trovarono il luogo adatto per costruire il castello che avrebbe ospitato la scuola. In riferimento al curioso animale sognato dalla Corvonero, i fondatori chiamarono il castello "Hogwarts" (lett. "cinghiale verrucoso"). Poiché il Medioevo era un periodo in cui maghi e streghe erano particolarmente perseguitati dai babbani, ovvero la popolazione non magica, oltre a scegliere un luogo isolato come le Highlands i quattro fondatori intrisero il castello di potenti magie protettive per celarlo agli occhi della gente comune[9].

Poco tempo dopo l'apertura della scuola, tra i fondatori nacquero dei disaccordi: ognuno voleva selezionare i suoi allievi in base a caratteristiche precise, e ciò li spinse a costituire quattro gruppi in cui dividere i discenti, le cosiddette "case", chiamate Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde dai cognomi dei promotori. Al fine di scegliere nel miglior modo possibile in quale casa sarebbe stato inviato ogni studente e per fare sì che la selezione continuasse secondo i loro criteri anche dopo la loro morte, i quattro fondatori infusero nel cappello di Godric Grifondoro parte della propria mente, in modo che l'oggetto, da allora conosciuto come Cappello parlante, si sarebbe fatto carico della cerimonia di smistamento mantenendo i criteri di selezione da loro messi a punto. Tuttavia Salazar Serpeverde voleva selezionare con maggior severità gli studenti della scuola; egli era convinto infatti che il sapere magico dovesse essere custodito dalle sole famiglie di maghi purosangue e mezzosangue, e che gli studenti nati babbani non fossero degni di frequentare l'istituto e di apprendere le arti magiche. Ciò portò a una spaccatura insanabile tra lui e i restanti tre fondatori, e Serpeverde lasciò così la scuola. Prima di partire, però, costruì la camera dei segreti, una stanza segreta nei sotterranei della scuola di cui gli altri fondatori ignoravano l'esistenza, sigillandola in modo che solo il suo erede l'avrebbe potuta aprire per liberare un mostro custodito al suo interno: un basilisco che avrebbe ripulito la scuola dai nati babbani[9].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Miniatura del castello di Hogwarts usata durante le riprese dei film, Studi Leavesden

Hogwarts è un castello situato nelle Highlands scozzesi in prossimità del villaggio di Hogsmeade, unico insediamento del Regno Unito ad essere abitato da soli maghi. La scuola sorge su una scogliera in riva al Lago Nero, abitato da maridi e da altre creature acquatiche, e in cui gli studenti possono fare il bagno quando il tempo lo permette. Nelle vicinanze si estende un vasto bosco tetro, pericoloso e interdetto agli studenti, chiamato Foresta Proibita. La scuola è inoltre circondata da un ampio parco con prati, aiuole, orti, serre, un campo da Quidditch e alcuni edifici minori, come la capanna del guardiacaccia Rubeus Hagrid[10].

Per quanto riguarda l'edificio scolastico principale, la Rowling l'ha descritto come «un castello enorme, sconnesso e che incute paura e rispetto, con un mucchio di torri e merlature»; un edificio dall'architettura irregolare e che sfugge alle leggi della statica in quanto è sorretto parzialmente dalla magia[11]. Il castello ha sette piani e dei sotterranei, il tutto collegato da 142 scalinate, e ospita numerose aule, dormitori per gli studenti e per il personale, sale comuni, cortili, corridoi, sale di rappresentanza, le cucine, una biblioteca e un'infermeria[10]. Le scale e alcune aule hanno la tendenza a spostarsi, quindi risulta facile perdere l'orientamento all'interno del vasto castello o ritrovarsi in un luogo che non è quello dove si pensava di essere diretti[11][12]. Altra particolarità di Hogwarts sono alcuni passaggi segreti, sette in totale, che conducono fuori dal castello, o stanze misteriose, come la camera dei segreti o la Stanza delle Necessità. Nessuno, si dice, è a conoscenza di tutti i misteri della scuola, sebbene il preside Albus Silente, il custode Argus Gazza ed i gemelli Fred e George Weasley ne abbiano una conoscenza molto approfondita. Nel corso dei secoli alcuni studenti hanno esplorato a fondo la scuola svelandone numerosi segreti; è il caso dei "Malandrini" James Potter, Sirius Black, Remus Lupin e Peter Minus, i quali hanno fatto confluire le loro scoperte nella Mappa del Malandrino, una carta che mostra Hogwarts nella sua interezza ed è in grado di localizzarvi la posizione di chiunque[10]. Hogwarts ospita anche numerosi ritratti e dipinti magici, oltre ad alcuni fantasmi e a un poltergeist dispettoso e incontrollabile di nome Pix[12].

Hogwarts è avvolta da varie protezioni magiche. Alcune di queste servono a nascondere il castello e il parco ai babbani, i quali al loro posto vedono solo un cumulo di rovine e dei segnali di pericolo che dissuadono dall'avvicinarsi. In tutta la scuola vigono inoltre degli incantesimi anti-materializzazione, che impediscono a maghi e streghe di materializzarsi all'interno dei suoi confini[10]. Il preside può rimuovere tale blocco a sua discrezione, anche solo per brevi periodi di tempo e/o in aree circoscritte. Ne Il calice di fuoco Hermione afferma che a causa dell'alta concentrazione di magia, che contrasta con l'elettricità, gli apparecchi elettronici babbani, come computer o telefoni cellulari, non funzionano nei dintorni di Hogwarts.

Il motto che si legge nello stemma della scuola è Draco dormiens nunquam titillandus, che in latino significa "Non stuzzicare il drago che dorme"[13].

Ordinamento[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts è un collegio scolastico coeducativo, della durata di sette anni, che accoglie ragazzi e ragazze tra gli undici e i diciassette anni, ed è assimilabile pertanto a un ciclo di istruzione secondaria. È stata descritta come un'istituzione tollerante, laica, multireligiosa e multiculturale[14][15][16]. Nelle concezioni iniziali della Rowling Hogwarts avrebbe dovuto ospitare circa mille studenti[17]. In seguito l'autrice corresse il numero al ribasso e suggerì invece seicento, salvo ammettere che questa cifra è comunque in contrasto con il numero esiguo di studenti presenti nell'anno di Harry. Questa discrepanza è dovuta al fatto che per comodità la Rowling aveva creato solo quaranta studenti coetanei di Harry[18].

Iscrizione e arrivo[modifica | modifica wikitesto]

Ogni mago e strega delle Isole britanniche è iscritto a Hogwarts dalla nascita o comunque prima del compimento degli undici anni, grazie a una penna e a un libro magici situati in una torre segreta della scuola che rilevano i segni di magia nei nuovi nati e ne annotano i nomi. La decisione dei due oggetti è inappellabile e serve a impedire che i maghinò frequentino la scuola[19][20]. Ogni anno un insegnante controlla il libro e invia una lettera di accettazione ai ragazzi di famiglie magiche che stanno per compiere l'undicesimo anno d'età. Le lettere ai nati babbani, che potrebbero non essere a conoscenza dei loro poteri o della società magica, sono invece recapitate direttamente da un funzionario della scuola, che si occupa di spiegare all'interessato e ai suoi genitori la situazione e di rassicurarli o rispondere alle loro domande. La lettera contiene anche una lista di materiali scolastici che lo studente deve procurarsi, e che includono una bacchetta magica, libri di testo, uniformi e un animale a scelta tra un gufo, un gatto e un rospo. Gli studenti che non possono permettersi l'acquisto dei materiali possono richiedere un aiuto economico dalla scuola, come nel caso di Tom Riddle. La frequentazione di Hogwarts non è comunque obbligatoria e le famiglie, anche dopo aver ricevuto la lettera da Hogwarts, possono decidere di educare i propri figli in casa o di iscriverli ad altre scuole di magia in giro per il mondo[19].

L'inizio dell'anno scolastico è fissato al 1º settembre. In questo giorno gli studenti si recano al binario 9 ¾ della stazione di Londra King's Cross e salgono sull'Espresso di Hogwarts, che parte alle 11 del mattino e giunge in serata alla stazione di Hogsmeade, vicino alla scuola. Da qui gli studenti salgono su carrozze trainate dai Thestral per giungere al castello, mentre gli studenti del primo anno, accompagnati dal Custode delle Chiavi e dei Luoghi ad Hogwarts Rubeus Hagrid, fanno il loro ingresso alla scuola attraversando il Lago Nero su delle barchette.

Case[modifica | modifica wikitesto]

Stemma di Hogwarts con i quattro simboli delle case, Studi Leavesden
Le clessidre segnapunti della coppa delle case, Studi Leavesden

All'interno di Hogwarts gli studenti sono suddivisi in quattro case, una per ognuno dei fondatori della scuola: Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde[21]. Nei primi anni ogni fondatore era solito scegliere gli studenti per la propria casa prendendo in considerazione le caratteristiche e le attitudini degli studenti che erano loro più congeniali. I quattro incantarono poi il cappello di Grifondoro, facendolo diventare il Cappello parlante, affinché proseguisse lo smistamento secondo le loro intenzioni anche dopo la loro morte. Da allora la casa a cui si è assegnati viene decisa all'inizio del primo anno dal Cappello parlante, il quale viene indossato a turno da tutti i nuovi studenti durante un'apposita cerimonia di smistamento, che si tiene appena giunti alla scuola prima del banchetto iniziale. Una volta indossato, il cappello, che è in grado di scrutare nella mente dei ragazzi, valuta le caratteristiche dello studente e lo assegna di conseguenza alla casa più appropriata per lui, gridandone il nome davanti alla folla.

Le case fungono soprattutto da comunità per gli studenti, in quanto ogni casa ha un dormitorio separato insieme a una sala comune all'interno di esso, in cui gli studenti della stessa casa possono socializzare. Ogni casa ha come direttore un professore, appartenuto a quella stessa casa in passato. Per ogni casa vengono scelti tra gli studenti del quinto anno due prefetti, un ragazzo e una ragazza, che sono responsabili del rispetto delle regole da parte degli altri studenti e dell'accoglienza degli studenti del primo anno. Le quattro case hanno anche un animale simbolo e dei colori specifici che compongono il loro stendardo[21].

Nel corso dell'anno, per incentivare il rispetto delle regole e il rendimento scolastico, per particolari buone azioni svolte dagli studenti vengono assegnati dei punti alla loro casa di appartenenza, mentre per violazioni delle regole o comportamenti scorretti vengono sottratti dei punti. Sono autorizzati all'assegnazione e alla sottrazione di punti il preside, i professori, i prefetti e i capiscuola. Il punteggio risultante viene monitorato tramite quattro clessidre giganti riempite di pietre preziose che si trovano nella sala d'ingresso della scuola e che si aggiornano automaticamente ogni volta che qualcuno che ne ha il diritto dichiara di voler aggiungere o togliere punti a una casa. La casa che si ritrova con più punti al termine dell'anno scolastico vince la prestigiosa coppa delle case. Le case si affrontano anche nella coppa scolastica di Quidditch, i cui risultati vengono conteggiati anche ai fini della coppa delle case. Queste due competizioni alimentano la rivalità tra case[22].

Il sistema delle case prende spunto da quello adottato in alcuni collegi anglosassoni. Ciò ha portato a delle difficoltà di adattamento e di traduzione nelle culture in cui questo concetto non esiste[23].

Grifondoro[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Gryffindor colors.svg

La casa di Grifondoro (Gryffindor) valorizza coraggio, audacia e nobiltà d'animo. Recita al primo anno la canzone del Cappello parlante: "È forse Grifondoro la vostra via, culla dei coraggiosi di cuore: audacia, fegato, cavalleria fan di quel luogo uno splendore". Il suo stemma è un leone e i suoi colori sono scarlatto e oro. Il fondatore della casa è stato Godric Grifondoro. La direttrice della casa è la professoressa di Trasfigurazione Minerva McGranitt, mentre il fantasma della casa è Sir Nicholas de Mimsy-Porpington, meglio noto tra gli studenti come Nick-Quasi-Senza-Testa[24].

La sala comune della casa è situata nella Torre Ovest, il cui ingresso è al settimo piano nascosto dal ritratto della Signora Grassa. Per accedervi si necessita di una parola d'ordine. La sala è ampia, circolare e accogliente, arredata con poltroncine, pouf e tavolini bassi. Drappi, arazzi e tappeti color rosso e oro tappezzano la stanza. La fonte di calore è data da un grande camino di marmo. Due scale a chiocciola si diramano portando ai dormitori maschili e femminili. Una particolarità è che i maschi non possono salire la scala delle femmine, poiché questa diventa uno scivolo al loro passaggio, mentre le femmine possono tranquillamente salire quella dei maschi, in quanto i fondatori ritenevano che i ragazzi fossero meno affidabili delle ragazze.

Tassorosso[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Hufflepuff colors.svg

La casa di Tassorosso (Hufflepuff, lett. "sbuffare o soffiare a raffiche o folate", tradotta poi nella nuova edizione italiana come Tassofrasso) richiede duro lavoro, pazienza, lealtà, giustizia e tenacia. Secondo il Cappello parlante: "O forse è a Tassorosso la vostra vita, dove chi alberga è giusto e leale: qui la pazienza regna infinita e il duro lavoro non è innaturale". L'animale della casa è un tasso, mentre i suoi colori sono il giallo e il nero. La fondatrice è stata Tosca Tassorosso. Il direttore della casa è la professoressa di Erbologia Pomona Sprite, mentre il fantasma è il Frate Grasso, un monaco basso, panciuto e gioviale. La casa di Tassorosso raramente si ricopre di gloria, ma questo non perché i suoi studenti siano incapaci: solo sono più modesti e generosi degli altri e infatti contano tra i loro componenti il minor numero di maghi oscuri[25].

La sala comune è situata nel seminterrato, vicino alle cucine, e l'ingresso è nascosto da una catasta di botti. Si presenta come una stanza a pianta circolare, in stile rustico e con i soffitti bassi. Le molte finestre permettono ai raggi del sole di inondare di continuo la sala. Divani neri e gialli sono disposti lungo la stanza, e i davanzali e i ripiani sono ornati dalle piante delle serre della professoressa Sprite. Un camino, con sopra il ritratto di Tosca Tassorosso, rappresenta la fonte di calore primaria nei mesi freddi e rende l'ambiente molto accogliente. Ai dormitori si accede attraverso porte rotonde disposte lungo le pareti. Questi sono arredati con letti a baldacchino riscaldati con lampade di rame[26].

Corvonero[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Ravenclaw colors.svg

La casa di Corvonero (Ravenclaw, lett. "artiglio di corvo") dà grande valore a intelligenza, creatività, apprendimento e saggezza. Il Cappello parlante declama: "Oppure Corvonero, il vecchio e il saggio, se siete svegli e pronti di mente, ragione e sapienza qui trovan linguaggio che si confà a simile gente". Lo stemma della casa è un'aquila e i suoi colori sono blu e bronzo, quest'ultimo sostituito dal grigio negli adattamenti cinematografici. La fondatrice della casa è stata Priscilla Corvonero. Il direttore della casa è il professore di Incantesimi Filius Vitious e il fantasma della casa è la Dama Grigia[27].

La sala comune è situata nella Torre di Corvonero, la torre ovest della scuola. L'accesso è consentito solo se si risponde correttamente a una domanda o indovinello che viene posta dal batacchio di bronzo della porta. La sala comune è circolare, ampia e ariosa. Finestre ad arco si affacciano sul parco che circonda la scuola. Le pareti sono tappezzate di drappi blu e bronzo, mentre la stanza è arredata con librerie, divani e poltrone blu. In una nicchia si trova una grande statua di marmo rappresentante Priscilla Corvonero con in testa il diadema perduto. Il soffitto è ricoperto da un cielo stellato. I dormitori si diramano in piccole torrette, con letti a baldacchino di tessuti blu notte.

Serpeverde[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Slytherin colors.svg

La casa di Serpeverde (Slytherin, lett. "strisciante") tiene in grande considerazione ambizione, astuzia e intraprendenza. Il Cappello parlante, al primo anno, canta: "O forse a Serpeverde, ragazzi miei, vi troverete gli amici migliori, quei tipi astuti e non affatto babbei che qui raggiungono fini ed onori!". Lo stemma della casa è un serpente e i suoi colori sono verde e argento. Il fondatore della casa è stato Salazar Serpeverde. Il direttore della casa è nei primi sei libri il professore di Pozioni e di Difesa contro le Arti Oscure Severus Piton, a cui succede, nel settimo libro, Horace Lumacorno, anch'egli insegnante di Pozioni[N 1]. Il fantasma della casa è il Barone Sanguinario. Serpeverde è la casa con la peggior reputazione, dovuta al fatto che da essa sono usciti la maggioranza dei maghi oscuri. Grande importanza viene data da numerosi suoi membri alla cosiddetta purezza di sangue[28].

La sala comune dei Serpeverde si trova nei sotterranei, precisamente sotto il Lago Nero. Vi si accede attraverso una porta nascosta in una parete, che si apre con una parola d'ordine. La sala è descritta come una lunga cella sotterranea dai soffitti bassi ed è pervasa da una luce verdastra e sinistra. L'arredamento è costituito da poltroncine e sofà neri, con arazzi e tappeti verde e argento, e un camino abbellito con statuette di teschi e l'effigie di un serpente. Nei dormitori vi sono antichi letti a baldacchino con tende di seta verde e copriletti ricamati di filo argentato, le pareti invece sono tappezzate con quadri che raffigurano avventure di famosi Serpeverde.

Materie di studio[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts è una scuola di magia, e pertanto molte materie differiscono da quelle educative tradizionali. Alcune di queste materie sono obbligatorie fin dal primo anno, come Incantesimi e Difesa contro le Arti Oscure. A partire dal terzo anno, poi, agli studenti viene chiesto di aggiungere altre due materie al proprio curriculum, scegliendo da un ventaglio di cinque materie opzionali[29].

Le materie obbligatorie sono:

  • Trasfigurazione: descritta come l'arte di modificare le proprietà e la struttura di oggetti e di esseri viventi[30]. Consiste nello studio degli incantesimi che permettono la trasformazione di animali in oggetti o viceversa oppure che fanno apparire o sparire oggetti. La materia è insegnata dalla professoressa Minerva McGranitt.
  • Incantesimi: lo studio di incantesimi, fatture e magie, che conferiscono a oggetti qualità che prima non avevano, oppure assolvono a uno specifico compito come l'apertura di porte, la levitazione di oggetti o la generazione di luce[30]. Essendo tipicamente pratiche, le lezioni di Incantesimi sono solitamente rumorose e caotiche. La materia è insegnata dal professor Filius Vitious.
  • Pozioni: la preparazione di pozioni, infusi e tisane dotati di effetti magici. A differenza dell'esecuzione di un incantesimo, preparare una pozione richiede tempo e fatica, ma genera in alcuni casi degli effetti impossibili da replicare in altro modo o da disfare senza ricorrere a un'altra pozione. Ogni pozione richiede il corretto dosaggio, miscuglio e rimestamento di ingredienti, il controllo della temperatura e l'esecuzione di alcuni passaggi magici[31]. La materia è insegnata dal professor Severus Piton nei primi cinque libri e da Horace Lumacorno nel sesto e settimo. Le lezioni si svolgono in un'aula nei sotterranei.
  • Storia della Magia: studia gli avvenimenti storici del mondo magico, come importanti figure storiche, rivolte di folletti, guerre contro i giganti o trattati internazionali. L'insegnante è il professor Cuthbert Rüf, un fantasma che svolge le sue lezioni leggendo i suoi appunti in modo monotono e con scarsa attenzione per la platea, facendo sì che esse risultino tra le più noiose del programma.
  • Difesa contro le Arti Oscure: si imparano nozioni per proteggersi dalle Arti Oscure, le quali comprendono maledizioni e creature oscure. I professori che l'hanno insegnata sono cambiati ogni anno, a causa di una maledizione che Lord Voldemort impose alla cattedra dopo che essa gli venne negata negli anni cinquanta: Quirinus Raptor nel primo libro, Gilderoy Allock nel secondo, Remus Lupin nel terzo, Barty Crouch Jr. sotto le sembianze di Alastor Moody nel quarto, Dolores Umbridge nel quinto, e Severus Piton nel sesto. Ne I Doni della Morte, quando Hogwarts cade sotto il controllo di Voldemort, la materia viene rinominata Arti Oscure, incentrata sull'insegnamento delle magie che prima si prefiggeva di contrastare, e affidata ad Amycus Carrow. Dopo la morte di Voldemort la maledizione scompare e l'insegnamento di Difesa contro le Arti Oscure è preso in carico in modo continuativo da un nuovo insegnante[32].
  • Astronomia: in questa materia si studiano le stelle, i pianeti e le costellazioni, proprio come nella sua controparte reale. Gli studenti fanno uso di telescopi per osservare il cielo stellato. L'insegnante è la professoressa Aurora Sinistra e le lezioni si tengono di notte nella Torre di Astronomia, il luogo più alto di Hogwarts. Qui, ne Il principe mezzosangue, Albus Silente viene ucciso da Severus Piton[33].
  • Erbologia: lo studio delle piante magiche, le loro caratteristiche, proprietà, i modi per coltivarle e ricavarne prodotti. Si tiene all'interno di apposite serre nei terreni di Hogwarts. La materia è insegnata dalla professoressa Pomona Sprite. Nell'epilogo dei Doni della Morte si scopre che questa è stata sostituita da Neville Paciock.
  • Volo: insegna agli studenti del primo anno i rudimenti del volo su scopa. È insegnata dalla professoressa Madama Rolanda Bumb.

Le materie facoltative dal terzo anno in poi sono:

  • Aritmanzia: insegna a leggere il futuro attraverso il linguaggio dei numeri. Poiché Harry non segue questa materia non viene mai descritta nei libri, ma si sa solo che è una delle materie preferite di Hermione. Stando a quanto ne dice la ragazza l'Aritmanzia è una materia difficile e richiede di memorizzare e lavorare con diverse carte e tabelle. L'insegnante è la professoressa Septima Vector[33].
  • Babbanologia: consiste nello studio delle abitudini, tradizioni e tecnologie babbane. L'insegnante è la professoressa Charity Burbage, che prima de La pietra filosofale sostituì il professor Quirinus Raptor. Ne I Doni della Morte la Burbage viene uccisa da Voldemort, in quanto nelle sue lezioni sosteneva che i babbani non fossero poi così diversi dai maghi, e la cattedra di Babbanologia è affidata alla Mangiamorte Alecto Carrow, che insegna quanto i babbani sarebbero orribili e da disprezzare[33].
  • Divinazione: l'arte di prevedere il futuro attraverso l'osservazione degli astri, foglie di tè, sfere di cristallo, chiromanzia, movimenti di stelle e pianeti e interpretazione dei sogni. Viene descritta dalla professoressa McGranitt come una branca piuttosto imprecisa della magia, mentre i suoi seguaci affermano che è una scienza che dischiude i suoi segreti solo a pochi eletti. È insegnata da Sibilla Cooman e, dopo che questa viene licenziata ne L'Ordine della Fenice, dal centauro Fiorenzo, che la pratica alla maniera dei centauri, ovvero bruciando salvia e malva e osservando i fumi emessi. Da Il principe mezzosangue la Cooman e Fiorenzo si dividono l'insegnamento della materia[34]. Le lezioni di Divinazione tenute dalla Cooman si tengono nella Torre di Divinazione o Torre Nord, un ambiente circolare, caldo, permeato da un'odore di incenso e di fiori e con una luce soffusa filtrata da svariati veli e drappi, mentre Fiorenzo insegna in un'aula al piano terra, a causa dell'impossibilità di questi a salire o scendere le scale, resa magicamente simile alla foresta, con alberi, erba e un cielo stellato.
  • Antiche Rune: lo studio degli antichi alfabeti runici. A parte il fatto che Hermione la frequenta non si conosce altro della materia. L'insegnante è la professoressa Bathsheda Babbling[33].
  • Cura delle Creature Magiche: si occupa dello studio delle creature magiche e di come prendersene cura. Le lezioni si tengono all'aperto. Nei primi due libri la cattedra è tenuta dal professor Silvanus Kettleburn, che all'inizio de Il prigioniero di Azkaban va in pensione e viene rimpiazzato dal guardiacaccia Rubeus Hagrid. Nonostante la sua grande esperienza e conoscenza, la passione di Hagrid per tutte le creature ne offusca in certi casi il giudizio, tanto che finisce per mettere a repentaglio la sicurezza dei suoi stessi studenti con creature pericolose. Quando Hagrid è assente il suo posto di insegnante di Cura delle Creature Magiche viene ricoperto dalla professoressa Wilhelmina Caporal.

Altre materie:

  • Alchimia: la classe non fa parte del normale curriculum scolastico di Hogwarts, ma viene offerta agli studenti del sesto e settimo anno solo quando si presenta un numero sufficiente di aderenti. L'alchimia è un'arte filosofica che ha come scopo la ricerca della pietra filosofale, una sostanza che si dice abbia il potere di trasformare qualsiasi metallo in oro e di produrre l'elisir di lunga vita, che rende o mantiene il bevitore giovane e immortale[33][35].
  • Materializzazione: una classe opzionale per gli studenti del sesto e settimo anno per esercitarsi nella materializzazione in vista dell'ottenimento della licenza. Poiché Hogwarts è protetta da incantesimi anti-materializzazione, per permettere lo svolgimento della classe le protezioni sono rimosse dalla Sala Grande per la durata del corso. Ne Il principe mezzosangue il corso è tenuto dall'istruttore del Ministero della Magia Wilkie Twycross.

Esami[modifica | modifica wikitesto]

Gli esami a Hogwarts hanno luogo al termine del quinto e del settimo anno e sono supervisionati dall'Autorità per gli Esami dei Maghi del Ministero della Magia.

I G.U.F.O. (Giudizio Unico per Fattucchieri Ordinari, nella nuova traduzione Grado Ufficiale di Fattucchiere Ordinario), nell'originale inglese O.W.L. (Ordinary Wizarding Level), sono gli esami a cui gli studenti di Hogwarts devono sottoporsi nel corso del loro quinto anno. Gli esami comprendono tutte le materie seguite da uno studente. Le prove si svolgono nel mese di giugno solitamente nel corso di due settimane, e prevedono per ogni materia una prova teorica la mattina e una pratica il pomeriggio. Tutte le prove, a parte quelle pratiche di Astronomia e di Cura delle Creature Magiche, si tengono nella Sala Grande. I G.U.F.O. sono essenziali per la formazione, in quanto, in base al risultato ottenuto, determinano i corsi che lo studente può seguire nel sesto e settimo anno. I giudizi ottenibili sono sei, dal migliore al peggiore: E (eccezionale), O (oltre ogni previsione), A (accettabile), S (scadente), D (desolante) e T (troll). I primi tre sono i voti con cui si è promossi mentre gli ultimi tre sono i voti di bocciatura secca. Tuttavia è possibile che un professore richieda un voto minimo per poter accedere alle lezioni degli ultimi due anni, quindi può accadere che non si possa continuare un corso anche se si è preso un voto sufficiente.

I M.A.G.O. (Magia Avanzata di Grado Ottimale), nell'originale inglese N.E.W.T. (Nastily Exhausting Wizarding Test), sono gli esami che gli studenti di Hogwarts affrontano nel loro settimo e ultimo anno. Risultano determinanti per la professione che si desidera intraprendere nel mondo magico terminati gli studi a Hogwarts. Poiché Harry decide di non frequentare il suo settimo anno scolastico ne I Doni della Morte, lo svolgimento dei M.A.G.O. non è descritto nel dettaglio.

Vita scolastica[modifica | modifica wikitesto]

Giornata tipo e anno scolastico[modifica | modifica wikitesto]

Repliche delle uniformi scolastiche di Hogwarts usate nei film, Studi Leavesden
Set cinematografico della sala comune di Grifondoro, Studi Leavesden

Gli studenti di Hogwarts sono tenuti a indossare un'uniforme scolastica, composta da una divisa da lavoro che copre tutto il corpo e da un cappello a punta neri. Negli adattamenti cinematografici l'uniforme appare piuttosto diversa e più simile a quelle tradizionali anglosassoni: con camicia bianca, maglione o cardigan grigio scuro, pantaloni grigio scuro per i maschi e gonna e calze dello stesso colore per le femmine, scarpe nere e un mantello nero. Inoltre, per identificare a prima vista le case di Hogwarts a cui appartengono gli studenti, questi indossano delle cravatte colorate e il loro mantello, seppur nero, è decorato con lo stemma e coi colori della loro casa.

La giornata a Hogwarts inizia con la colazione nella Sala Grande. Gli studenti sono divisi per casa in quattro lunghe tavolate, mentre i professori e il preside sono seduti su un tavolo posto perpendicolarmente e rialzato da un lato della sala. Durante la colazione gli studenti possono mangiare, socializzare o finire i compiti, e ricevono la posta via gufo. Una campanella segnala l'inizio della prima classe alle ore 9. Vi sono due classi la mattina, intervallate da una breve pausa per permettere agli studenti di raggiungere l'aula successiva. Dopo la pausa pranzo che inizia alle 12, le lezioni riprendono alle 13 e terminano attorno alle 17, con una breve pausa prima dell'ultima classe per l'ora del tè. Ogni classe dura circa un'ora. La sera gli studenti cenano nella Sala Grande e poi devono recarsi nella sala comune della loro casa per il coprifuoco serale, da cui sono dispensati solo gli studenti che seguono i corsi di Astronomia a tarda sera. Le sale comuni sono fornite di camini, divani, poltrone e tavolini, e permettono agli studenti di studiare, fare i compiti, socializzare e rilassarsi. Dalle sale comuni dipartono poi i dormitori, piccole stanze provviste di letti a baldacchino in cui gli studenti di una casa e dello stesso anno e sesso dormono insieme.

L'anno scolastico va dal 1º settembre alle vacanze estive a fine giugno, ed è suddiviso in tre trimestri scanditi dalle vacanze di Natale e di Pasqua[36]. Durante le festività la maggior parte degli studenti lascia la scuola per trascorrere del tempo con le proprie famiglie o amici. Per favorire questo flusso da e per la scuola viene messo loro a disposizione l'Espresso di Hogwarts. Gli alunni che decidono invece di rimanere a Hogwarts durante le vacanze possono festeggiare le festività con i professori che restano al castello e trascorrere il tempo liberamente nella scuola. Le lezioni vanno dal lunedì al venerdì, con il sabato e la domenica liberi. Gli studenti del primo anno, inoltre, hanno libero anche il venerdì pomeriggio, mentre quelli del sesto e settimo anno hanno diverse ore libere nel corso della settimana. In certi finesettimana gli studenti a partire dal terzo anno dotati di permesso dei loro genitori o tutori sono autorizzati ad andare al vicino villaggio di Hogsmeade, dove possono fare acquisti o ristorarsi nei pub e locali del piccolo centro abitato.

Disciplina[modifica | modifica wikitesto]

La disciplina a Hogwarts è esercitata dai professori, dal custode Argus Gazza, dai prefetti e dai capiscuola, mentre per le questioni più gravi la decisione finale spetta al preside o ai direttori delle case. I professori possono punire gli studenti dei loro corsi a loro discrezione, ad esempio per comportamenti irrispettosi o scarsi risultati. Altre regole a cui gli alunni sono tenuti ad attenersi e che comportano delle punizioni se vengono infrante sono: il rispetto del coprifuoco serale e notturno, la proibizione di introdurre nella scuola oggetti pericolosi, il divieto di accedere ad alcuni luoghi proibiti o il divieto all'uso della magia per attaccare i propri compagni o per danneggiare la scuola[37]. Le punizioni si risolvono in detenzioni, che consistono spesso nell'eseguire compiti noiosi e ripetitivi sotto la supervisione di un professore, confische o nella rimozione di punti della propria casa dalla classifica della coppa delle case. Allo stesso modo, dei punti possono essere assegnati dal preside e dai professori a una specifica casa per premiare comportamenti e risultati positivi da parte degli studenti.

Per offese più gravi si può arrivare a informare i genitori o i tutori dello studente, a sospenderlo o a espellerlo in via definitiva dalla scuola. Ne La camera dei segreti Harry e Ron vengono minacciati di espulsione dopo essersi schiantati con l'auto volante rubata di Arthur Weasley sul Platano Picchiatore. L'unico studente effettivamente espluso di cui si ha notizia è però Rubeus Hagrid, il quale viene incastrato e fatto passare per il responsabile dell'apertura della camera dei segreti dal vero responsabile Tom Riddle.

Nell'esercitare la disciplina all'interno della scuola il personale è inoltre supportato da alcuni studenti scelti. Ogni anno i direttori delle quattro case, in accordo con il preside, selezionano per ogni casa due prefetti, un maschio e una femmina, tra gli studenti del quinto anno, che ricoprono tale carica fino alla fine del loro percorso scolastico. I prefetti hanno alcuni privilegi e responsabilità aggiuntive, soprattutto nel sorvegliare e disciplinare gli altri studenti. Due capiscuola, un maschio e una femmina, sono scelti invece tra tutti gli studenti del settimo anno. I capiscuola hanno autorità anche sui prefetti, ma per il resto i loro compiti sono simili.

Attività extrascolastiche[modifica | modifica wikitesto]

Nel tempo libero gli studenti di Hogwarts possono dedicarsi ad attività extrascolastiche. La più popolare di queste è il quidditch, uno sport di squadra praticato su scope volanti. Ogni anno la scuola organizza un torneo di quidditch in cui si affrontano le rappresentative delle quattro case. La squadra vincitrice ottiene la coppa e accumula più punti per la propria casa nella classifica della coppa delle case.

Gli studenti che condividono gli stessi interessi si riuniscono inoltre in associazioni studentesche dette club, tra cui il club di gobbiglie, il club di collezionisti di figurine delle cioccorane, il club di astronomia, e il club di pozioni. Club simili possono essere promossi anche dagli stessi insegnanti, come è il caso del club dei duellanti ne La camera dei segreti, in cui Gilderoy Allock insegna i rudimenti del combattimento magico, o dell'esclusivo Lumaclub, in cui si ritrovano i prediletti di Horace Lumacorno. Ne L'Ordine della Fenice Harry e i suoi compagni fondano l'Esercito di Silente, un gruppo clandestino di Difesa contro le Arti Oscure che viene riesumato da Neville Paciock ne I Doni della Morte.

Castello[modifica | modifica wikitesto]

Sala Grande[modifica | modifica wikitesto]

Set cinematografico della Sala Grande con due delle quattro tavolate, Studi Leavesden

La Sala Grande (Great Hall) è un'enorme stanza, lunga più di 120 metri e larga 30, che funge da sala da pranzo, aula per lo studio e per gli esami, e luogo per cerimonie e riunioni della scuola al suo completo. Contiene quattro lunghe tavolate allineate una di fianco all'altra, ognuna esclusiva di una delle quattro case di Hogwarts: Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e Serpeverde. In fondo alla sala, su una piattaforma rialzata e posta perpendicolarmente alle quattro tavolate, c'è il tavolo dei professori dove siedono il preside e gli altri insegnanti. All'occorrenza i tavoli possono essere rimossi per permettere un'affluenza maggiore nella sala. Il soffitto della sala è stato incantato per rispecchiare il cielo all'esterno, dando così l'impressione di trovarsi in uno spazio aperto. La Sala Grande è inoltre illuminata, oltre che da torce, da migliaia di candele sospese a mezz'aria.

Nella Sala Grande gli studenti e il personale della scuola mangiano tutti i pasti della giornata. Vi si tengono anche tutte le feste e le celebrazioni, come il banchetto di Natale, le cerimonie di inizio e di fine anno, Halloween, o il Ballo del Ceppo. In occasione di ogni cerimonia la Sala Grande viene decorata in modo diverso[38].

Biblioteca[modifica | modifica wikitesto]

La biblioteca è un'immensa fonte di informazione a Hogwarts, dove ogni studente è libero di passare il proprio tempo tra i volumi a studiare o rilassarsi. I protagonisti della serie, in particolare Hermione Granger, vi passano parecchio tempo in cerca di informazioni. La biblioteca contiene un reparto proibito, un'area separata da un cordone in cui sono conservati libri sulla Magia Nera, che a Hogwarts non viene insegnata. Spesso tali libri sussurrano e gridano come se fossero dotati di vita propria. Gli studenti possono prendere in prestito libri dalla biblioteca ma non possono portarli al di fuori del castello. Anche i libri dal reparto proibito possono essere consultati e presi in prestito, ma solamente dietro autorizzazione scritta di un insegnante. La bibliotecaria di Hogwarts è Irma Pince.

Infermeria[modifica | modifica wikitesto]

L'infermeria occupa un'ala del castello ed è il luogo in cui gli studenti e il personale di Hogwarts vengono ricoverati in caso di malanni, ferite o malattie. L'infermeria riesce a coprire la quasi totalità dei bisogni della scuola, mentre i rari casi più gravi devono essere trattati all'ospedale San Mungo. L'ala dell'infermeria è piena di letti con lenzuola bianche e separati da dei paraventi. Harry e altri personaggi della serie vi finiscono ogni volta che si feriscono durante le loro avventure. L'infermeria è gestita da Poppy Chips.

Cucine[modifica | modifica wikitesto]

Le cucine si trovano nel seminterrato del castello. Il loro ingresso è nascosto dal dipinto di una ciotola piena di frutta; per entrare è necessario solleticare la pera del quadro, la quale si trasformerà a quel punto in una maniglia per poter aprire la porta. Si tratta di una sala enorme, delle stesse dimensioni della Sala Grande e collocata esattamente sotto di essa. Lungo i muri della stanza si trovano gli attrezzi, le postazioni da cucina e un grande camino. Al centro sono disposte invece quattro tavolate che ricalcano esattamente quelle della Sala Grande; i cuochi dispongono infatti il cibo su questi tavoli e lo inviano magicamente e istantaneamente ai tavoli superiori. Nelle cucine lavorano più di cento elfi domestici, tutti con indosso una specie di federa col blasone di Hogwarts sul petto. Spesso la loro esistenza non è divulgata tra gli studenti e lavorano nascosti alla loro vista. Tra gli elfi domestici che vi lavorano vi sono Dobby e Winky, entrambi assunti ne Il calice di fuoco e gli unici con dei vestiti veri addosso, e Kreacher a partire da Il principe mezzosangue.

Guferia[modifica | modifica wikitesto]

La guferia è una grande stanza circolare in cima alla torre ovest del castello che ospita i gufi degli studenti e quelli della scuola[39]. Quando uno studente intende recapitare un pacco o una lettera, sale alla guferia e sceglie uno dei gufi: gli studenti che possiedono un gufo usano il loro, mentre coloro che ne sono sprovvisti possono usare i gufi della scuola. La guferia non è chiusa da finestre per permettere ai volatili di entrare e uscire a piacimento, e per questo può essere molto fredda d'inverno. Le sue pareti ospitano nicchie e traspoli per permettere ai gufi di riposarsi, mentre il pavimento è ricoperto di paglia, escrementi e scheletri di piccoli roditori. Negli adattamenti cinematografici invece che trovarsi nel castello la guferia sorge in un edificio separato in mezzo al parco.

Ufficio del preside[modifica | modifica wikitesto]

Set cinematografico dell'ufficio di Silente, Studi Leavesden

L'ufficio del preside si trova in una torre dedicata. È protetto dalla statua di un gargoyle, che si fa da parte se viene pronunciata la parola d'ordine. Questa viene scelta e cambiata periodicamente dal preside in carica; durante il periodo di presidenza di Albus Silente le parole d'ordine sono spesso nomi di dolci magici da lui apprezzati. L'ufficio è grande e spazioso e di forma ovale. Lungo le pareti vi si trovano i ritratti di tutti i presidi di Hogwarts che si sono susseguiti dalla fondazione della scuola, i quadri interagiscono con il preside in carica e sono tenuti a consigliarlo e svolgere incarichi per lui quando viene loro richiesto[40]. Durante il periodo della gestione di Silente, la stanza è piena di oggetti magici strani e affascinanti. Tra questi si trovano il Cappello parlante, la spada di Godric Grifondoro e il pensatoio. È inoltre il luogo dove di solito si trova il trespolo di Fanny, la fenice di Silente.

Camera dei segreti[modifica | modifica wikitesto]

La camera dei segreti (Chamber of Secrets) è una stanza nascosta sotto le fondamenta di Hogwarts. Fu creata da Salazar Serpeverde per esaltare la sua potenza o per scopi non meglio identificati. Poco prima di lasciare la scuola a causa dei contrasti sulla purezza di sangue con gli altri tre fondatori, però, Serpeverde vi rinchiuse un basilisco, un rettile mostruoso in grado di uccidere o pietrificare con lo sguardo, e la sigillò, affinché lui stesso o un suo erede potesse un giorno riaprirla e liberare la creatura al suo interno per mondare la scuola dai nati babbani ritenuti impuri e indegni di frequentarla. Per molto tempo si cercò questa stanza, ma nessuno fu mai in grado di trovarla, per cui alla fine venne considerata solo una leggenda[41].

La camera viene aperta secoli dopo da Tom Riddle, discendente di Salazar stesso. Ma quando, dopo l'uccisione accidentale di Mirtilla Malcontenta da parte del basilisco, la scuola rischia di essere chiusa, Tom la sigilla nuovamente e decide di aspettare il momento più opportuno per riprendere le sue attività. Ne La camera dei segreti Ginny Weasley, posseduta dal diario di Tom Riddle, funge inconsciamente da tramite per riapire la camera. Recatosi nella stanza però, Harry riesce a uccidere il basilisco, a distruggere il diario e a salvare la ragazza e la scuola grazie all'aiuto di Fanny, del Cappello parlante e della spada di Godric Grifondoro. Ne I Doni della Morte Ron e Hermione tornano nella camera dei segreti per recuperare una zanna del basilisco e distruggere con essa l'Horcrux della coppa di Tassorosso.

L'accesso alla camera dei segreti si trova nel bagno delle ragazze fuori uso infestato dal fantasma di Mirtilla Malcontenta. Pronunciando un comando in serpentese a un particolare rubinetto con inciso un serpente si apre un passaggio segreto che scende in profondità verso la porta vera e propria, recante in bassorilievo due serpenti intrecciati e che si apre sempre parlando in serpentese. La camera appare come un lungo corridoio fiancheggiato da statue monumentali di serpenti e colonne. Al centro si erge invece una statua colossale di Salazar Serpeverde, che costituisce il nido del basilisco.

Stanza delle Necessità[modifica | modifica wikitesto]

La Stanza delle Necessità (Room of Requirement), nota anche come Stanza Va-E-Vieni tra gli elfi domestici, è una stanza magica che può essere scoperta solo da chi ha veramente bisogno di qualcosa, dove costui troverà tutto ciò di cui necessita. Si trova al settimo piano, di fronte all'arazzo di Barnaba il Babbeo bastonato dai Troll. Per far apparire la porta della stanza nel muro bisogna poi camminare avanti e indietro per il corridoio per tre volte pensando molto intensamente a ciò di cui si necessita. È protetta da molte magie, tra cui quella che la rende indisegnabile, infatti non compare sulla Mappa del Malandrino. Quando si ha bisogno di nascondere qualcosa la Stanza della Necessità assume la stessa forma per tutti, ovvero la Stanza delle Cose Nascoste (Room of Hidden Things). Grande come una cattedrale, contiene ammucchiati tutti gli oggetti nascosti da generazioni di studenti di Hogwarts.

La Stanza delle Necessità viene menzionata varie volte nel corso dei libri da visitatori occasionali che l'hanno utilizzata in momenti di bisogno ma senza scoprire la sua vera natura. Ne L'Ordine della Fenice Dobby ne svela l'esistenza a Harry, che stava cercando un posto per poter insegnare Difesa contro le Arti Oscure all'Esercito di Silente senza farsi scoprire da Dolores Umbridge. Ne Il principe mezzosangue Harry vi nasconde la copia di Pozioni Avanzate del principe mezzosangue. In seguito scopre che Draco Malfoy ha usato la stanza per tutto l'anno per riparare l'Armadio Svanitore e far entrare così alcuni Mangiamorte a Hogwarts.

Ne I Doni della Morte la Stanza delle Necessità viene utilizzata come quartier generale dagli oppositori al regime scolastico di Alecto e Amycus Carrow. Harry, Ron e Hermione scoprono poi che uno degli Horcrux di Voldemort, il diadema di Corvonero, è nascosto nella Stanza delle Cose Nascoste, ma quando entrano nella sala per distruggerlo sono attaccati da Draco, Tiger e Goyle. Proprio Tiger scagliando maldestramente l'incantesimo Ardemonio finisce per dare fuoco alla stanza, distruggere il diadema e perire nell'incendio[42].

Parco[modifica | modifica wikitesto]

Capanna di Hagrid[modifica | modifica wikitesto]

Ricostruzione della capanna di Hagrid così come appare nei film, The Wizarding World of Harry Potter

La capanna di Rubeus Hagrid si trova al limite della Foresta Proibita nel parco del castello. Viene descritta come un'abitazione di legno, piuttosto rustica e di dimensioni limitate; l'interno è costituito da un'unica stanza, all'interno della quale si trovano i fornelli, un tavolo, delle sedie e un grande letto perennemente coperto da una coperta patchwork. All'esterno c'è l'orto, dove Hagrid coltiva delle zucche giganti per Halloween. La capanna è abitata dal solo Hagrid e dal suo cane Thor, ma durante l'anno scolastico è spesso un luogo di ritrovo per Harry, Ron e Hermione[43]. Alla fine de Il principe mezzosangue l'edificio viene incendiato dai Mangiamorte in fuga dalla scuola dopo l'assassinio di Albus Silente.

Foresta Proibita[modifica | modifica wikitesto]

La Foresta Proibita (Forbidden Forest) è il grande bosco che circonda parte del castello di Hogwarts. È un luogo buio, oscuro e altamente pericoloso, infatti agli studenti della scuola ne è vietato l'accesso, tranne che nel corso delle lezioni di Cura delle Creature Magiche o per motivi disciplinari in compagnia di Hagrid. La foresta è popolata da numerose creature magiche, alcune delle quali feroci e pericolose, tra cui centauri, unicorni, acromantule e thestral. Al limitare della foresta sorge la capanna di Hagrid, il quale vi si reca spesso per varie faccende.

Ne La pietra filosofale Harry effettua la sua prima visita alla Foresta Proibita, durante la quale si imbatte in Voldemort, intento a cibarsi di sangue di unicorno per poter sopravvivere. Ne La camera dei segreti la foresta è il teatro dell'incontro tra Harry, Ron e Aragog, mentre ne Il prigioniero di Azkaban vi si svolge gran parte dell'azione finale del libro. Ne L'Ordine della Fenice Hermione vi conduce con l'inganno Dolores Umbridge, la quale per aver offeso i centauri viene da questi catturata. Ne I Doni della Morte Voldemort e i suoi seguaci eleggono la foresta come loro accampamento nel corso della battaglia di Hogwarts, ed è qui che Harry si consegna all'Oscuro Signore per essere ucciso[44].

Lago Nero[modifica | modifica wikitesto]

Il Lago Nero (Great Lake o Black Lake) è un lago scuro sulle cui rive sorge il castello di Hogwarts. Al suo interno ospita una comunità di maridi, una piovra gigante e numerose specie magiche acquatiche. Tradizionalmente i nuovi studenti del primo anno raggiungono Hogwarts per la prima volta attraversando il lago in barca, accompagnati dal guardiacaccia Rubeus Hagrid. Nelle giornate soleggiate inoltre gli studenti della scuola fanno il bagno o trascorrono il tempo in riva allo specchio d'acqua. Il Lago Nero è l'ambiente in cui si svolge la seconda prova del Torneo Tremaghi ne Il calice di fuoco, durante la quale i concorrenti devono salvare la persona a loro più cara intrappolata sul fondo del lago dai maridi[45].

Platano Picchiatore[modifica | modifica wikitesto]

Il Platano Picchiatore (Whomping Willow), Salice Schiaffeggiante nella nuova traduzione, è un albero magico così chiamato perché percuote violentemente con i suoi rami qualsiasi cosa entri nel suo raggio d'azione[46]. Venne piantato nel parco di Hogwarts da Albus Silente al momento dell'iscrizione alla scuola di Remus Lupin, per proteggere l'accesso a un passaggio segreto che il giovane utilizzava per nascondersi nella Stamberga Strillante durante le notti di luna piena nelle quali si trasformava in lupo mannaro. Ne La camera dei segreti l'auto volante di Arthur Weasley che Harry e Ron hanno rubato al padre di quest'ultimo per raggiungere Howarts precipita proprio sul Platano Picchiatore, il quale la attacca violentemente. L'albero gioca un ruolo significativo anche nel libro successivo Il prigioniero di Azkaban.

Accoglienza ed eredità culturale[modifica | modifica wikitesto]

Per via dell'enorme successo della serie Harry Potter, Hogwarts ha avuto un significativo impatto nella cultura di massa. In un sondaggio del 2008, nonostante fosse stato inserito solo "per scherzo", venne votato al 36º posto nella classifica dei migliori istituti scolastici scozzesi, superando prestigiose scuole reali come la Loretto School di Edimburgo[47]. In alcune location in Europa e Nord America sono state allestite delle riproduzioni di Hogwarts in cui si può prendere parte a un'esperienza di soggiorno a tema. Queste repliche si trovano in veri castelli e fortezze, come il College of Wizardry nel castello di Czocha in Polonia, la Bothwell School of Witchcraft nel castello di Herstmonceux in Inghilterra o la New World Magischola negli Stati Uniti, e permettono agli ospiti di vivere un'esperienza da studenti simile a quella di Harry Potter, proponendo vitto e alloggio, corsi di magia e competizioni tra case[48]. Hogwarts ha inoltre ispirato il nome di un genere di dinosauro pachycephalosauride, battezzato in omaggio alla scuola Dracorex hogwartsia. Il nome è stato suggerito dai giovani visitatori del Museo dei bambini di Indianapolis ed è stato poi fissato in questa forma e approvato ufficialmente da un team di scienziati del museo[49].

Note[modifica | modifica wikitesto]

Annotazioni
  1. ^ Sebbene Lumacorno sostituisca Piton come docente di Pozioni già nel sesto libro, nel capitolo 15 de Il principe mezzosangue Piton afferma esplicitamente di essere ancora direttore di Serpeverde.
Fonti
  1. ^ (EN) Lindsey Fraser, Conversations with J.K. Rowling, Scholastic, 2001, p. 38, ISBN 0-439-31455-0.
  2. ^ (EN) Katy Abel, Harry Potter Author Works Her Magic, su accio-quote.org, 1999. URL consultato il 18 maggio 2019.
  3. ^ (EN) Jennie Renton, The story behind the Potter legend: JK Rowling talks about how she created the Harry Potter books and the magic of Harry Potter's world, su accio-quote.org, 28 ottobre 2001. URL consultato il 18 maggio 2019.
  4. ^ (EN) Jane Robins, Potter's magic school first appeared in 1950's classic, The Independent, 22 settembre 2000. URL consultato il 18 maggio 2019.
  5. ^ (EN) Behind the scenes: Designing Hogwarts castle, su wizardingworld.com. URL consultato il 18 maggio 2019.
  6. ^ a b (EN) Art Department - Hogwarts Castle Model, Warner Bros.. URL consultato il 18 maggio 2019.
  7. ^ (EN) Anthony Bond, Harry Potter and the film-makers' magic: Incredibly detailed model of Hogwarts Castle used for every film in blockbusting series is revealed for the first time, Daily Mail, 2 marzo 2012. URL consultato il 18 maggio 2019.
  8. ^ (EN) Rick Steves, Harry Potter Filming Locations and Sites, su ricksteves.com. URL consultato il 18 maggio 2019.
  9. ^ a b (EN) The origins of Hogwarts School of Witchcraft and Wizardry, su wizardingworld.com. URL consultato il 18 maggio 2019.
  10. ^ a b c d Vander Ark, Hogwarts, castello di.
  11. ^ a b (EN) Online chat transcript, Scholastic.com, 3 February 2000, su accio-quote.org. URL consultato il 22 maggio 2019.
  12. ^ a b (EN) Everything a first-year should know about Hogwarts, su wizardingworld.com. URL consultato il 22 maggio 2019.
  13. ^ (EN) Exclusive: Writer J.K. Rowling Answers Her Readers' Questions, Toronto Star, 3 novembre 2001. URL consultato il 6 giugno 2019.
  14. ^ (EN) Lev Grossman, J.K. Rowling Hogwarts And All, Time, 17 luglio 2005. URL consultato il 22 maggio 2019.
  15. ^ (EN) Karen Lindell, Magical experience for Harry Potter fans, su venturacountystar.com, 21 ottobre 2007. URL consultato il 22 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 30 dicembre 2007).
  16. ^ (EN) Curtis M. Wong, J.K. Rowling: ‘Of Course’ There Were LGBT Students At Hogwarts, HuffPost, 17 dicembre 2014. URL consultato il 22 maggio 2019.
  17. ^ (EN) About the Books: transcript of J.K. Rowling's live interview on Scholastic.com, su accio-quote.org, 16 ottobre 2000. URL consultato il 22 maggio 2019.
  18. ^ (EN) The Leaky Cauldron and MuggleNet interview Joanne Kathleen Rowling: Part Two, su mugglenet.com, 16 luglio 2005. URL consultato il 22 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2005).
  19. ^ a b (EN) Section: F.A.Q., su jkrowling.com. URL consultato il 18 maggio 2019 (archiviato dall'url originale il 28 agosto 2011).
  20. ^ (EN) The Quill of Acceptance and The Book of Admittance, su wizardingworld.com. URL consultato il 18 maggio 2019.
  21. ^ a b Vander Ark, Case.
  22. ^ Vander Ark, Case, punti delle.
  23. ^ (EN) Judith Inggs, From Harry to Garri: Strategies for the Transfer of Culture and Ideology in Russian Translations of Two English Fantasy Stories, in Meta, Journal des traducteurs, vol. 48, 1-2, maggio 2003, p. 294, DOI:10.7202/006975ar.
  24. ^ (EN) Hogwarts houses: Gryffindor, su wizardingworld.com. URL consultato il 19 maggio 2019.
  25. ^ (EN) Hogwarts houses: Hufflepuff, su wizardingworld.com. URL consultato il 19 maggio 2019.
  26. ^ (EN) Hufflepuff Common Room, su wizardingworld.com. URL consultato il 19 maggio 2019.
  27. ^ (EN) Hogwarts houses: Ravenclaw, su wizardingworld.com. URL consultato il 19 maggio 2019.
  28. ^ (EN) Hogwarts houses: Slytherin, su wizardingworld.com. URL consultato il 19 maggio 2019.
  29. ^ (EN) Hogwarts School Subjects, su wizardingworld.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  30. ^ a b (EN) Simpson, Anne. "Face to Face with J K Rowling: Casting a spell over young minds", The Herald, 7 December 1998. URL consultato il 22 aprile 2019.
  31. ^ (EN) Potions, su wizardingworld.com. URL consultato il 21 marzo 2019.
  32. ^ (EN) Jen Brown, Stop your sobbing! More Potter to come, 24 luglio 2007. URL consultato il 22 aprile 2019.
  33. ^ a b c d e (EN) The Hogwarts classes that you might have forgotten about, su wizardingworld.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  34. ^ (EN) In defence of Divination, su wizardingworld.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  35. ^ (EN) Alchemy, su wizardingworld.com. URL consultato il 20 maggio 2019.
  36. ^ Vander Ark, Hogwarts, anno scolastico di.
  37. ^ (EN) Hogwarts rules that we would probably break immediately, su wizardingworld.com. URL consultato il 30 maggio 2019.
  38. ^ (EN) The Great Hall, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  39. ^ (EN) The Owlery, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  40. ^ (EN) Dumbledore's office, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  41. ^ (EN) Chamber of Secrets, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  42. ^ (EN) Everything you need to know about the Room of Requirement, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  43. ^ (EN) Hagrid's hut, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  44. ^ (EN) The Forbidden Forest, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  45. ^ (EN) The Great Lake, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  46. ^ (EN) The Whomping Willow, su wizardingworld.com. URL consultato il 31 maggio 2019.
  47. ^ (EN) Harry Potter School Outranks Loretto, The Scotsman, 31 marzo 2008. URL consultato il 10 giugno 2019.
  48. ^ (EN) Jennifer Read-Dominguez, Harry Potter fans can now enrol as a student at a real-life Hogwarts School of Witchcraft and Wizardry, Digital Spy, 9 gennaio 2017. URL consultato il 10 giugno 2019.
  49. ^ (EN) Dinosphere at The Children's Museum of Indianapolis - Meet Dracorex hogwartsia, su childrensmuseum.org. URL consultato il 10 giugno 2019 (archiviato dall'url originale il 5 maggio 2012).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Serie di Harry Potter
Altri testi

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh00002633 · GND (DE1048672344
Fantasy Portale Fantasy: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fantasy