Ciarán Hinds

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ciarán Hinds a Parigi nel 2008

Ciarán Hinds (IPA: [ˈkɪərɔːn ˈhaɪndz]; Belfast, 9 febbraio 1953) è un attore irlandese.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Belfast, ultimo dei cinque figli (ha quattro sorelle) di un medico e di un'attrice teatrale. Invece di seguire le orme paterne decide di diventare attore come la madre: dopo aver studiato al St. Malachy's College frequenta la Queen's University, da dove viene però espulso. In seguito completa la sua formazione alla Royal Academy of Dramatic Art. Terminati gli studi inizia lentamente a calcare i palcoscenici teatrali con diverse compagnie, fino ad ottenere una certa popolarità con il Riccardo III portato in scena dalla Royal Shakespeare Company con la regia di Sam Mendes. Continua a lavorare assiduamente in teatro fino al suo debutto cinematografico nel 1981 in Excalibur.

Otto anni dopo torna al cinema ne Il cuoco, il ladro, sua moglie e l'amante di Peter Greenaway. Intanto continua a recitare in teatro in produzioni statunitensi e britanniche come Closer. Negli anni seguenti torna al cinema lavorando in film come Amiche, Mary Reilly, Oscar e Lucinda. Nel 1999 recita per i registi italiani Giacomo Campiotti, Il tempo dell'amore, e Roberto Faenza, L'amante perduto. Dopo aver recitato preso parte a Il mistero dell'acqua di Kathryn Bigelow, nel quale impersonava il villico Louis Wagner, inizia a lavorare per Hollywood in film come Al vertice della tensione, Era mio padre e Tomb Raider - La culla della vita, senza però trascurare produzioni britanniche come Veronica Guerin - Il prezzo del coraggio e Calendar Girls. Recita nel film di Joel Schumacher Il fantasma dell'Opera e in seguito ottiene una parte nel film di Steven Spielberg Munich e in Miami Vice di Michael Mann. Recita in due ruoli storici, infatti impersona Erode in Nativity e Giulio Cesare nella serie televisiva Roma.

Nel 2007 ottiene una parte ne Il petroliere di Paul Thomas Anderson, mentre nel 2010 recita nel film Il debito. A luglio 2011 interpreta il ruolo di Aberforth Silente, fratello del preside di Hogwarts Albus Silente, nell'ultimo capitolo della saga fantasy Harry Potter, Harry Potter e i Doni della Morte - Parte 2, diretto da David Yates. Nel 2012 ottiene il ruolo di Mance Rayder per la terza stagione della serie televisiva Il Trono di Spade.[1] Nello stesso anno interpreta il villain Roarke, alias Mefisto, nel film Ghost Rider - Spirito di vendetta. Prende parte nel 2016 a fianco di Benedict Cumberbatch nel rifacimento dell'Amleto di Shakespeare per la Royal Shakespeare Company nel ruolo del re Claudio. Nel 2017 interpreta il villain Steppenwolf nel film Justice League tramite la tecnologia della performance capture.[2] Nel 2021 viene diretto da Kenneth Branagh in Belfast, per cui ottiene la sua prima candidatura al Premio Oscar come miglior attore non protagonista.

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

Hinds vive a Parigi con la compagna Hélène Patarot. I due si sono conosciuti nel 1987 sul set di The Mahabharata di Peter Brook; hanno una figlia, Aoife, nata nel 1991. Ciaràn Hinds è portavoce dell'istituzione caritatevole YouthAction Northern Ireland, in special modo segue la YouthAction's Rainbow Factory School of Performing, che si occupa di numerosi progetti d'arte per i giovani.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Attore[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatore[modifica | modifica wikitesto]

Teatro (parziale)[modifica | modifica wikitesto]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Premio Oscar

Golden Globe

British Academy Film Awards

British Independent Film Awards

  • 2021 - Candidatura per il miglior attore non protagonista per Belfast

National Board of Review

Screen Actors Guild Award

Doppiatori italiani[modifica | modifica wikitesto]

Nelle versioni in italiano dei suoi film, Ciarán Hinds è stato doppiato da:

Da doppiatore è sostituito da:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN24811623 · ISNI (EN0000 0001 1439 837X · LCCN (ENno97029122 · GND (DE173669786 · BNE (ESXX1266104 (data) · BNF (FRcb14187157g (data) · J9U (ENHE987007412482705171 (topic) · CONOR.SI (SL49182563 · WorldCat Identities (ENlccn-no97029122