Kimberly Peirce

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Kimberly Peirce (Harrisburg, 8 settembre 1967) è una regista e sceneggiatrice statunitense.

Ha diretto il film Boys don't cry (1999) per il quale Hilary Swank ha vinto il premio Oscar. Nel 2007 ha diretto un'altra pellicola basata su una storia vera, Stop-Loss con protagonista Ryan Phillippe. Ultimamente ha diretto Lo sguardo di Satana - Carrie, remake del film di Brian De Palma Carrie, lo sguardo di Satana, con Chloë Moretz e Julianne Moore.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Mentre frequentava l'Università di Chicago, Peirce si trasferì a Kobe, in Giappone per due anni per lavorare come fotografo e insegnare l'inglese, poi a New York per lavorare come intern dentro la rivista Time sotto il giornalista fotografico Alfred Eisenstaedt. Tornò poi all'Università di Chicago per laurearsi in letteratura inglese e giapponese.

Peirce si iscrive poi all'Universita di Columbia, per perseguire una MFA nel film. Mentre a Columbia, Peirce completò l'ultimo buon respiro, un cortometraggio sperimentale

su due amanti incrociati a stella tra una guerra mondiale in cui un amante vive sempre e l'altro muore sempre. Il breve proiettato come parte del programma Leopardi di domani al Festival Internazionale del Cinema di Locarno.

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Regista[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Cortometraggi[modifica | modifica wikitesto]

  • The Last Good Breath (1994)
  • Boys Don't Cry (1995)

Produttrice[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN80491796 · ISNI: (EN0000 0000 7841 1513 · GND: (DE136087949 · BNF: (FRcb14127228x (data)