Harry Potter e il calice di fuoco (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Harry Potter e il calice di fuoco
videogioco
Harry Potter e il calice di fuoco.jpg
PiattaformaMicrosoft Windows, Game Boy Advance, Xbox, GameCube, PlayStation 2, Nintendo DS, PlayStation Portable
Data di pubblicazione11 novembre 2005
GenereAvventura dinamica
TemaHarry Potter
OrigineGiappone
SviluppoYUKE's Future Media Creators
PubblicazioneEA Games
Modalità di giocoSolitario e multiplayer
Periferiche di inputDualshock 2, tastiera, mouse
SupportoCD-ROM
Requisiti di sistema256 Mb RAM
1200 MHz
Fascia di etàESRBE · KMRB: All · OFLC (AU): G · PEGI: 7, violenza, paura · USK: 12
Preceduto daHarry Potter e il prigioniero di Azkaban
Seguito daHarry Potter e l'Ordine della Fenice

Harry Potter e il calice di fuoco (Harry Potter and the Goblet of Fire) è un videogioco; è stato distribuito l'11 novembre 2005, pochi giorni dopo l'uscita del film omonimo. La trama del videogioco è tratta da Harry Potter e il calice di fuoco di J. K. Rowling, quarto romanzo nella serie di Harry Potter.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Harry Potter e il calice di fuoco.

Harry Potter è scelto inaspettatamente per essere il quarto partecipante alla Coppa Tre Maghi, nel suo quarto anno a Hogwarts. Durante l'anno dovrà imparare gli incantesimi ed i trucchi per superare tre difficili prove, ed, infine, scappare dalle grinfie del terribile Lord Voldemort. La prima prova consiste nel recuperare un uovo custodito da un drago (un Ungaro Spinato), la seconda nel salvare qualcuno di prezioso per Harry, e, nella terza, percorrere un labirinto per raggiungere la Coppa Tre Maghi. In realtà quest'ultima è una Passaporta che condurrà Harry e Cedric Diggory al cimitero dove c'è Lord Voldemort, e dove il povero Diggory perderà la vita.

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Nel gioco si possono impersonare i tre personaggi principali del film: Harry Potter, Hermione Granger e Ron Weasley; rispetto ai giochi precedenti è presente un nuovo sistema di lancio degli incantesimi, che permette la combinazione di incantesimi lanciati da diversi personaggi. Sono stati fatti notevoli sforzi per rendere i personaggi estremamente somiglianti alle loro controparti nel film; un passo avanti notevole è stato fatto, inoltre, per quanto riguarda la qualità grafica, rispetto ai giochi precedenti.

I giocatori possono dunque giocare con amici e combinare incantesimi, che divengono decisamente più potenti. Inoltre, collezionando gelatine in movimento (con l'incantesimo Accio) et similia (carte dei personaggi o creature), aumenteranno i loro poteri. Il gioco è diviso in diversi livelli non consecutivi, alcuni dei quali, bloccati all'inizio del gioco, vengono sbloccati acquisendo Scudi dei Tre Maghi. Questo è l'unico titolo della saga a includere una modalità cooperativa che però non è disponibile nelle prove del Torneo Tre Maghi e durante lo scontro finale contro Voldemort, in quanto Harry è l'unico personaggio giocabile in questi livelli.

Mancano inoltre le dinamiche da videogioco di ruolo prospettate nei precedenti episodi, e le inquadrature non sono controllabili dal giocatore.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Personaggi non giocabili:

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]