Case di Hogwarts

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Serpeverde)
Le Case di Hogwarts e il motto nel blasone della scuola: non stuzzicare il drago che dorme.

Nella serie di romanzi di Harry Potter di J. K. Rowling la scuola di Hogwarts è divisa in quattro case. Il sistema delle case prende spunto nel mondo reale, specie da alcuni collegi scolastici inglesi che utilizzano questo sistema, in cui gli studenti vengono assegnati ad una casa ed hanno accesso solo al dormitorio della propria casa. Durante l'anno le case possono competere in gare sportive o gare di dibattito per guadagnare punti e far vincere la propria casa a fine anno.

Le quattro case di Hogwarts prendono il loro nome dai quattro fondatori della scuola: Godric Grifondoro, Salazar Serpeverde, Priscilla Corvonero e Tosca Tassorosso (queste ultime ribattezzate rispettivamente Corinna Corvonero e Tosca Tassofrasso nella traduzione del 2011).

Il sistema delle case[modifica | modifica wikitesto]

Le case competono fra loro per guadagnare punti, che vengono registrati nelle quattro grosse clessidre poste nella sala d'ingresso della scuola, che si aggiornano magicamente ogni volta che vengono aggiunti o tolti punti. Ogni clessidra è dedicata ad una casa, ed è riempita rispettivamente con rubini, smeraldi e zaffiri, mentre le gemme di Tassorosso non sono mai state specificate nei libri, anche se J. K. Rowling ha affermato che si tratta di diamanti sul suo account Twitter. I punti possono essere vinti o persi a seconda degli eventi che si susseguono durante l'anno: la maggior parte di essi viene inteso come premiazione o punizione di un comportamento di uno studente, come rispondere correttamente ad una domanda o arrivare tardi a lezione. I punti possono essere tolti e assegnati da insegnanti, Prefetti, Caposcuola e preside. Non è tuttavia permesso a prefetti e caposcuola togliersi punti a vicenda. Oltre alla coppa delle case, ad Hogwarts vi è anche la coppa di Quidditch, le cui quattro squadre corrispondono alle quattro case. Queste due competizioni alimentano la rivalità tra case.

Nei primi anni di Hogwarts i quattro fondatori smistavano loro stessi i nuovi studenti. Pensando a come si sarebbe potuto fare dopo la loro morte per smistare gli studenti seguendo i loro stessi criteri, Godric Grifondoro decise di incantare il suo cappello dando ad esso una mente che gli conferisce capacità di smistare gli studenti in base alle loro qualità. Il cappello però può tenere conto dei desideri dello studente, come fece con Harry Potter.

Le case ad Hogwarts fungono soprattutto da comunità per gli studenti, in quanto ogni casa ha un dormitorio separato insieme ad una Sala comune all'interno di esso, in cui gli studenti della stessa casa possono socializzare. Il resto del dormitorio è diviso sia per anno sia per sesso, con un totale ideale di 14 camere per ogni casa (una maschile e una femminile per ognuno dei 7 anni).

Inoltre ogni casa ha un direttore, uno dei professori della scuola che da studente ha fatto parte della stessa casa, più due Prefetti del quinto anno, due del sesto e per il settimo un Prefetto e un caposcuola (I prefetti del quinto anno mantengono la carica fino al settimo, nel quale uno dei due diventa caposcuola) quindi 6 per casa, oltre che a un fantasma storicamente associato alla casa. Le quattro case di Hogwarts hanno anche un animale simbolo e dei colori specifici che compongono il loro araldo.

Le case[modifica | modifica wikitesto]

Grifondoro[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Gryffindor colors.svg

La casa di Grifondoro (Gryffindor) richiede coraggio, audacia e nobiltà d'animo. Recita al primo anno la canzone del Cappello Parlante: "È forse Grifondoro la vostra via, culla dei coraggiosi di cuore: audacia, fegato, cavalleria fan di quel luogo uno splendore". Nello stemma è presente un leone d'oro in campo scarlatto. Il fondatore della casa è stato Godric Grifondoro, uno dei quattro maghi più famosi all'epoca di fondazione di Hogwarts, a cui appartenne la famosa spada che solo un vero Grifondoro può estrarre dal Cappello Parlante (anch'esso appartenutogli) nel momento del bisogno; lo stesso fondatore della casa ebbe dei dissidi con Salazar Serpeverde, il fondatore della casa Serpeverde. Gli studenti si caratterizzano, come Godric, per il loro coraggio, audacia, cortesia e per il lanciarsi in molte sfide, anche se ciò li porta ad agire prima di pensare e spesso disubbidire alle regole. Secondo la Rowling, la casa di Grifondoro corrisponde all'elemento fuoco. La direttrice della casa è la professoressa di Trasfigurazione Minerva McGranitt, mentre il fantasma della casa è Sir Nicholas de Mimsy-Porpington, noto anche come Nick-Quasi-Senza-Testa, essendo morto a causa di un tentativo malriuscito di decapitazione.

La sala comune della casa è situata nella Torre di Grifondoro, una delle torri del castello, il cui ingresso è al settimo piano attraverso il ritratto della Signora Grassa. Per accedervi si necessita di una parola d'ordine. La sala è ampia, circolare e accogliente, arredata con poltroncine, pouf e tavolini bassi. Drappi, arazzi e tappeti color rosso e oro (i colori della casa) tappezzano la stanza. La fonte di calore è data da un colossale camino di marmo. Due scale a chiocciola si diramano portando ai dormitori maschili e femminili. Una particolarità è che i maschi non possono salire la scala delle femmine, poiché questa diventa uno scivolo al loro passaggio, mentre le femmine possono tranquillamente salire quella dei maschi, in quanto i fondatori ritenevano che i ragazzi fossero meno affidabili delle ragazze.

Sebbene la casa di Grifondoro nella storia sia presentata come la casa dei "buoni" per eccellenza, ad essa appartenne il personaggio forse più reietto dell'intera saga, Peter Minus. I personaggi principali appartenenti a questa casa sono Harry Potter, Albus Silente, Remus Lupin, Sirius Black, Hermione Granger, Neville Paciock e tutta la famiglia Weasley.

Serpeverde[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Slytherin colors.svg

La casa di Serpeverde (Slytherin in inglese, che alla lettera significa "strisciante") richiede ambizione, astuzia, intraprendenza. Il Cappello Parlante recita: "O forse a Serpeverde, ragazzi miei, vi troverete gli amici migliori, quei tipi astuti ed affatto babbei che qui raggiungono fini ed onori!". Lo stemma della casa è un serpente d'argento in campo verde.

Secondo la Rowling, la casa di Serpeverde corrisponde all'elemento acqua. Il direttore della casa è stato per i primi cinque anni di Harry il professore di Pozioni e poi di Difesa contro le Arti Oscure Severus Piton, a cui è succeduto, nel sesto libro, Horace Lumacorno, anch'egli insegnante di Pozioni, già stato tale anni prima. Il fantasma della casa è il Barone Sanguinario. La sala comune dei Serpeverde si trova nei sotterranei di Hogwarts, precisamente sotto il Lago Nero. Vi si accede attraverso una porta nascosta in una parete, che si apre con la giusta parola d'ordine. La sala Comune è pervasa da una luce smeraldina che penetra dalle finestre, l'arredamento è costituito da poltroncine e sofà neri, con arazzi e tappeti verde e argento, e un camino abbellito con statuette di teschi e l'effigie di un serpente. Nei dormitori vi sono antichi letti a baldacchino con tende di seta verde e copriletti ricamati di filo argentato, le pareti invece sono tappezzate con quadri che raffigurano avventure di famosi Serpeverde.

Serpeverde è la casa con la reputazione più oscura, dovuta al fato che da essa sono usciti la quasi totalità dei maghi malvagi. Grande importanza viene data alla cosiddetta purezza di sangue, proprio dalla convinzione di Salazar Serpeverde in merito alla superiorità dei maghi discendenti da più generazioni magiche. Ciò lo portò a rifiutare studenti mezzosangue o nati babbani, causando anche il litigio con gli altri fondatori. Tuttavia la purezza del sangue non è una discriminante, in quanto sono o sono stati presenti diversi studenti non purosangue, primi fra tutti Tom Riddle e Severus Piton. Dopo la morte di Voldemort, la casa diventa più transigente sulla questione del sangue, anche se la sua reputazione oscura rimane. Altra particolarità dei Serpeverde è la costante ed attenta valutazione delle situazioni, che li porta a prenderne parte o a starne fuori; per questo sono spesso accusati dai Grifondoro di essere dei vigliacchi, così come i Serpeverde considerano i Grifondoro degli ingenui e degli spavaldi. Però, come viene detto nel sito di Pottermore, tutte le case hanno delle storie "oscure" che farebbero pensare male di loro, ma Serpeverde è stata l'unica ad ammetterlo. Nonostante questa oscura reputazione, nella storia vengono presentati dei Serpeverde "buoni", come Andromeda Black o i sopracitati Horace Lumacorno e Severus Piton. Inoltre, altri personaggi della casa di Serpeverde dimostrano gesti da "buoni", o di pentimento, come Narcissa Malfoy o Regulus Black.

I Serpeverde più famosi sono Lord Voldemort, Severus Piton, Horace Lumacorno, l'intera famiglia Black (ad eccezione di Sirius Black, smistato nella casa di Grifondoro), l'intera famiglia Malfoy, Tiger e Goyle, Pansy Parkinson, Blaise Zabini, Theodore Nott e Millicent Bulstrode (nel sito Pottermore viene detto che anche Merlino era appartenuto a questa casa[1]).

Corvonero[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Ravenclaw colors.svg

La casa di Corvonero (Ravenclaw, tradotta come "Pecoranera" nelle prime edizioni italiane, mentre la traduzione letterale sarebbe "Artiglio di corvo"), richiede intelligenza, creatività, apprendimento e saggezza. Il cappello parlante recita: "Oppure Corvonero, il vecchio e il saggio, se siete svegli e pronti di mente, ragione e sapienza qui trovan linguaggio che si confà a simile gente". Lo stemma della casa è un'aquila di bronzo in campo blu, anche se nella versione cinematografica è usato il grigio. La fondatrice della casa fu Priscilla Corvonero (nella traduzione italiana del 2011 "Corinna Corvonero", nella prima traduzione italiana "Priscilla Pecoranera"; nel secondo film si è usato il nome "Cosetta Corvonero" in modo che l'iniziale del nome e del cognome fosse la medesima come per Godric Grifondoro, Salazar Serpeverde e Tosca Tassorosso), la quale possedeva il famoso diadema, ritenuto "perduto", che aveva il dono di rendere saggio chi lo indossava. Secondo la Rowling, la casa di Corvonero corrisponde all'elemento aria. Il direttore della casa è il professore di Incantesimi Filius Vitious, ed il fantasma della casa è la Dama Grigia, Helena Corvonero (figlia della fondatrice). La sala comune è situata nella Torre di Corvonero, la torre ovest della scuola. A differenza delle altre case, l'accesso alla sala è permesso non tramite una parola d'ordine, ma solo se si risponde correttamente a una domanda che viene posta dal batacchio di bronzo della porta. Come dice Luna "così si impara no?". La sala comune è circolare, ampia e ariosa. Finestre ad arco si affacciano su tutto l'esterno della scuola (la Foresta Proibita, le serre di Erbologia, il parco, il Lago Nero, il campo da Quidditch ecc.). Le pareti sono tappezzate di drappi blu e bronzo, mentre la stanza è arredata con librerie, divani e poltrone blu. In una nicchia si trova un'immensa statua di marmo rappresentante Priscilla Corvonero con in testa il Diadema Perduto. Il soffitto è ricoperto da un cielo stellato. I dormitori si diramano in piccole torrette, con letti a baldacchino di tessuti blu notte. La sala comune verrà visitata per la prima volta da Harry Potter assieme a Luna Lovegood nell'ultimo libro. I Corvonero sono attratti dal sapere, il che li porta a studiare molto più di chiunque altro, anche se non vi mancano soggetti strani, come Luna Lovegood.

I Corvonero più citati sono Cho Chang, Luna Lovegood, Padma Patil (che nella versione cinematografica è però una Grifondoro come la sorella Calì), Anthony Goldstein, Michael Corner, Terry Steeval, Penelope Light e Mirtilla Malcontenta.

Il motto della casa Corvonero (incisa anche sul Diadema perduto di Corvonero) è "Un ingegno smisurato per il mago è dono grato".

Tassorosso[modifica | modifica wikitesto]

Hogwarts Hufflepuff colors.svg

La casa di Tassorosso (tradotto come "Tassofrasso" nell'edizione del 2011; Hufflepuff in inglese: la traduzione letterale della parola sarebbe "sbuffare o soffiare a raffiche o folate") richiede duro lavoro, pazienza, lealtà, giustizia e tenacia. Il cappello parlante recita: "O forse è a Tassorosso la vostra vita, dove chi alberga è giusto e leale: qui la pazienza regna infinita e il duro lavoro non è innaturale". L'animale della casa è un tasso, mentre i colori sono il giallo e il nero. La fondatrice è stata Tosca Tassorosso, proprietaria della Coppa di Tassorosso, usata successivamente da Voldemort come suo Horcrux. Secondo la Rowling, la casa di Tassorosso corrisponde all'elemento terra. Il direttore della casa è la professoressa di Erbologia Pomona Sprite, mentre il fantasma è il Frate Grasso. La sala comune è situata nel seminterrato, vicino alle cucine, e l'ingresso è nascosto in una catasta di botti (come rivelato dall'autrice in Pottermore)[2]. L'accesso è simile all'ingresso delle cucine, cioè dietro un quadro di natura morta. La sala comune è una stanza a pianta circolare, in stile rustico e con i soffitti bassi. Le finestre (ce ne sono molte) permettono ai raggi del sole di inondare di continuo questa sala. Divani neri e gialli sono disposti lungo la stanza, e i davanzali e i ripiani sono ornati dalle piante delle serre della professoressa Sprite. Un camino, con sopra il ritratto di Tosca Tassorosso, diffonde un calore che, nei mesi freddi, rende l'ambiente ancora più accogliente. Ai dormitori si accede attraverso porte rotonde disposte lungo le pareti. Questi sono arredati con letti a baldacchino riscaldati con lampade di rame. I dormitori dei Tassorosso sono probabilmente i più protetti dalle intemperie poiché nessuno è mai disturbato dal vento, dal freddo e dall'umidità, cosa che invece accade per chi alloggia nelle torri e sotto il Lago. La casa di Tassorosso raramente si ricopre di gloria, e nel terzo e quarto libro Cedric Diggory gliene regalerà una buona quantità; altri Tassorosso spesso citati sono Ernie Macmillan, Hannah Abbott, Justin Finch-Fletchley e Susan Bones. Ricordiamo inoltre la Auror Ninfadora Tonks, moglie di Remus Lupin, che stando alle dichiarazioni della Rowling[3] apparteneva a questa Casa.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Trascrizione del messaggio di benvenuto dei Serpeverde sul sito We love Pottermore
  2. ^ trascrizione del messaggio di benvenuto dei Tassofrasso su We love pottermore
  3. ^ A quali case appartenevano Tonks e Mirtilla Malcontenta?, J. K. Rowling.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Harry Potter Portale Harry Potter: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Harry Potter