Rosasco

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Rosasco
comune
Rosasco – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Roberto Scheda (lista civica) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°15′00″N 8°35′00″E / 45.25°N 8.583333°E45.25; 8.583333 (Rosasco)Coordinate: 45°15′00″N 8°35′00″E / 45.25°N 8.583333°E45.25; 8.583333 (Rosasco)
Altitudine 114 m s.l.m.
Superficie 19,81 km²
Abitanti 616[1] (31-12-2013)
Densità 31,1 ab./km²
Frazioni Rivoltella
Comuni confinanti Caresana (VC), Castelnovetto, Cozzo, Langosco, Palestro, Pezzana (VC), Robbio
Altre informazioni
Cod. postale 27030
Prefisso 0384
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018130
Cod. catastale H559
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti rosaschesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Rosasco
Posizione del comune di Rosasco nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Rosasco nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Rosasco è un comune italiano di 616 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nella Lomellina occidentale, non lontano dalla riva sinistra del fiume Sesia.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La signoria su Rosasco fu donata al Vescovo di Pavia nel 1011 dal re Arduino. Essa durò fino all'abolizione del feudalesimo nel 1797, anche se (come accadde anche per altre signorie ecclesiastiche) in certe epoche vi furono subinfeudazioni o usurpazioni da parte di laici. Nel 1164 Rosasco è citato tra le località che Federico I pose sotto la giurisdizione di Pavia; nel 1250 appare come Roxascum nell'elenco delle terre pavesi. Nel 1355 sono forse subfeudatari i Beccaria e nel 1452 i Borromeo; l'alta signoria spetta comunque al vescovo di Pavia: nel 1416 il vescovo Grassi dà a Rosasco gli Statuti comunali. Nel 1707 Rosasco, con tutta la Lomellina, passa sotto il dominio dei Savoia. Nel 1818 è unita a Rosasco la frazione Rivoltella. Nel 1859 Rosasco entra a far parte della provincia di Pavia.

  • Rivoltella fu un comune autonomo fino a tutto il XVIII secolo; nel 1809 viene aggregato a Robbio e pochi anni dopo a Rosasco.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[2]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Persone legate a Rosasco[modifica | modifica sorgente]

  • Carlo Sabajno (1874-1938): direttore d'orchestra.
  • Cristina Ricca: atleta nazionale tiro con l'arco
  • Roberto Scheda, attuale sindaco di Rosasco, ex senatore della repubblica.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2013.
  2. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia