Robecco Pavese

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Robecco Pavese
comune
Robecco Pavese – Stemma
Dati amministrativi
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Sindaco Pier Luigi Bianchi (lista civica) dal 14-6-2004
Territorio
Coordinate 45°03′00″N 9°09′00″E / 45.05°N 9.15°E45.05; 9.15 (Robecco Pavese)Coordinate: 45°03′00″N 9°09′00″E / 45.05°N 9.15°E45.05; 9.15 (Robecco Pavese)
Altitudine 75 m s.l.m.
Superficie 6,92 km²
Abitanti 571[1] (31-12-2010)
Densità 82,51 ab./km²
Frazioni Casa Chiodi, Stradellino, Taccona, Pomà, Robecchina, Praiette, Ponte Pietra, Casa Bruciata
Comuni confinanti Bressana Bottarone, Casatisma, Casteggio, Corvino San Quirico, Pinarolo Po, Santa Giuletta, Torricella Verzate
Altre informazioni
Cod. postale 27040
Prefisso 0383
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018124
Cod. catastale H375
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti robecchesi
Patrono Ss. Nazario e Celso
Localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Robecco Pavese
Posizione del comune di Robecco Pavese nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Robecco Pavese nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Robecco Pavese (Rubèc in dialetto oltrepadano[2]) è un comune italiano di 566 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nella pianura dell'Oltrepò Pavese, presso il torrente Rile San Zeno.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Robecco si sviluppò nel medioevo in una zona interessata dalla centuriazione della campagna della romana Clastidium (Casteggio). Le prime notizie risalgono al XIII secolo, quando era una dipendenza di un più antico paese detto Salabolonum, di probabile origine longobarda: rebechum indicava infatti un piccolo castello, avamposto di uno maggiore. Dopo la decadenza di Salabolonum, Robecco divenne il paese principale. Fece parte probabilmente della podesteria di Casteggio, e nel XIV secolo i Beccaria di Pavia ne fortificarono il castello, da cui potevano controllare il comune casteggiano, e nel secolo successivo resero Robecco un feudo autonomo, potendolo conservare nonostante i feroci contrasti tra Castellino e Fiorello Beccaria di Robecco e i Visconti. Ai Beccaria rimase fino al XVIII secolo, quando il feudo passò ai Balbi e infine ai Belcredi, appena prima della fine del regime feudale (1797).

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 639.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.