Cervesina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cervesina
comune
Cervesina – Stemma Cervesina – Bandiera
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Daniele Taramaschi (lista civica Noi per Cervesina) dal 26/05/2014
Territorio
Coordinate 45°03′43″N 9°01′01″E / 45.061944°N 9.016944°E45.061944; 9.016944 (Cervesina)Coordinate: 45°03′43″N 9°01′01″E / 45.061944°N 9.016944°E45.061944; 9.016944 (Cervesina)
Altitudine 72 m s.l.m.
Superficie 12,50 km²
Abitanti 1 216[1] (31-12-2010)
Densità 97,28 ab./km²
Frazioni Buschi, San Gaudenzio
Comuni confinanti Corana, Mezzana Rabattone, Pancarana, Voghera, Zinasco
Altre informazioni
Cod. postale 27050
Prefisso 0383
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018047
Cod. catastale C551
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti cervesinesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cervesina
Posizione del comune di Cervesina nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Cervesina nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Cervesina (Savséìna in dialetto oltrepadano, IPA: /sarvze'ina/[2]) è un comune italiano di 1.214 abitanti[3] della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nella pianura dell'Oltrepò Pavese, sulla riva destra del Po, presso la confluenza del torrente Staffora.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Cervesina e San Gaudenzio costituirono a lungo due comuni a sé stanti; nel medioevo San Gaudenzio era più importante, specie dal punto di vista religioso, essendo sede di pieve da cui dipendevano diversi paesi della zona. Nell'ambito dei domini di Pavia, facevano capo alla podesteria di Voghera; tuttavia, al tempo della prevalenza dei Beccaria, si costituirono in feudo autonomo sotto un ramo della medesima famiglia, detto appunto "Beccaria di San Gaudenzio". Esso raggiunse il massimo potere nel XVI secolo, quando Matteo Beccaria divenne Marchese di Mortara; tuttavia, non avendo questi avuto che figlie femmine, il feudo di San Gaudenzio e Cervesina fu ereditato dai Taverna di Milano, conti di Landriano, cui rimase fino alla fine del feudalesimo (1797).

Nel XVIII secolo San Gaudenzio fu unito a Cervesina, e il comune ebbe per qualche tempo il nome "Cervesina con San Gaudenzio". In quell'epoca Cervesina era molto diversa da oggi: infatti si allungava sulla riva destra della Staffora giungendo molto più a nord. Lo spostamento del corso del Po verso sud determinò la distruzione di quasi tutto l'abitato, di cui non rimase che l'estremità meridionale, che da allora ha ripreso ad estendersi, con pianta più compatta, verso sud ed est, in posizione più riparata. Il Po aveva distrutto anche un'importante frazione, la "Rampina", posta ancora più a nord, presso l'antica foce della Staffora.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Persone legate a Cervesina[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 229.
  3. ^ Dato Istat al 31/7/2010.
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia