Tromello

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tromello
comune
Tromello – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Maurizio Poma (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 45°13′00″N 8°52′00″E / 45.216667°N 8.866667°E45.216667; 8.866667 (Tromello)Coordinate: 45°13′00″N 8°52′00″E / 45.216667°N 8.866667°E45.216667; 8.866667 (Tromello)
Altitudine 97 m s.l.m.
Superficie 35 km²
Abitanti 3 873[1] (31-12-2010)
Densità 110,66 ab./km²
Frazioni Roventino
Comuni confinanti Alagna, Borgo San Siro, Cergnago, Gambolò, Garlasco, Mortara, Ottobiano, San Giorgio di Lomellina, Valeggio
Altre informazioni
Cod. postale 27020
Prefisso 0382
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018164
Cod. catastale L449
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Tromellesi
Patrono San Martino
Giorno festivo 11 novembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Tromello
Posizione del comune di Tromello nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Tromello nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Tromello (Trümé in dialetto lomellino[2]) è un comune italiano di 3.811 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nella Lomellina centrale, sulla riva destra del Terdoppio.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Tromello è noto almeno dal XII secolo come Tromellum; nel 1250 è citato tra le terre soggette a Pavia. Nel secolo successivo divenne signoria dei Beccaria, cui rimase fino alla morte senza eredi di Agostino Beccaria (signore anche di Borgo San Siro) nel 1475. Allora il duca di Milano Galeazzo Maria Sforza infeudò Tromello al suo musico Cordier, e tre anni dopo (1478) a Carlo di Capo Silvo e successivamente a suo genero Leonardo de Comite. Nel 1535 il feudo fu concesso al conte Massimiliano Stampa, passando dopo la sua morte al fratello Ermes, ai cui discendenti (marchesi di Soncino) rimase fino all'abolizione del feudalesimo (1797). Nel 1818 fu aggregato a Tromello il soppresso comune di Roventino. Fino al 1927 inoltre fece parte del comune di Tromello anche Torrazza, frazione poi unita a Borgo San Siro.

L'emergenza del Campanile[modifica | modifica sorgente]

Il 4 dicembre 2009 si sono aperte alcune pericolose crepe nella Torre Campanaria della Chiesa Parrocchiale di San Martino Vescovo. Conseguentemente è stato dichiarato dal Sindaco lo stato di emergenza e nella giornata di sabato 5 dicembre è stata predisposta, con una brillante e veloce operazione cui ha contribuito in modo determinante la Croce Rossa Italiana, l'evacuazione dell'adiacente Casa di Riposo (i cui ospiti sono stati temporaneamente ospitati presso la Palestra delle Scuole Medie locali) e di 10 abitazioni a ridosso del campanile. L'area limitrofa è stata dichiarata zona rossa ed è costantemente presidiata dal Corpo dei Volontari Civici del Comune di Tromello e da Volontari della Protezione Civile provenienti da tutta la Provincia di Pavia. A seguito dei primi lavori di messa in sicurezza dell'edificio, domenica 13 dicembre 2009 alcune delle 10 famiglie sfollate e gli ospiti della Casa di Riposo sono potuti tornare negli edifici precedentemente evacuati. Il 6 marzo 2010 l'Ordinanza di sgombero è stata revocata e, durante una cerimonia solenne svoltasi nel pomeriggio alla presenza di numerosi rappresentanti delle istituzioni sul piazzale della Chiesa Parrocchiale, l'emergenza è stata dichiarata conclusa. La Chiesa Parrocchiale è rimasta però chiusa per oltre 4 anni, per riaprire ufficialmente domenica 30 marzo 2014.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[3]

Persone legate a Tromello[modifica | modifica sorgente]

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 792.
  3. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Tappa Precedente
- da Roma -
Itinerario di Sigerico
Via Francigena
Tappa Successiva
- verso Canterbury -
Mansio XLI - Pamphica
Pavia
Mansio XLII - Tremel
Tromello
Via-Francigena-sign.jpg
Mansio XLIII - Vercel
Vercelli