Golferenzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Golferenzo
comune
Golferenzo – Stemma
Golferenzo – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Marino Scabini (lista civica) dal 14/06/2004
Territorio
Coordinate 44°58′00″N 9°18′00″E / 44.966667°N 9.3°E44.966667; 9.3 (Golferenzo)Coordinate: 44°58′00″N 9°18′00″E / 44.966667°N 9.3°E44.966667; 9.3 (Golferenzo)
Altitudine 464 m s.l.m.
Superficie 4,35 km²
Abitanti 216[1] (31-12-2010)
Densità 49,66 ab./km²
Frazioni Casa Guastoni, Casa Pegorini, Casa Scagni, Chiappeto, Gerbidi, Molinello
Comuni confinanti Montecalvo Versiggia, Nibbiano (PC), Santa Maria della Versa, Volpara
Altre informazioni
Cod. postale 27047
Prefisso 0385
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018074
Cod. catastale E081
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti golferenzesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Golferenzo
Posizione del comune di Golferenzo nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Golferenzo nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Golferenzo (Gulfrèns in dialetto oltrepadano[2]) è un comune italiano di 212 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova sulle colline dell'Oltrepò Pavese, nell'alta val Versa.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Compare in epoca longobarda fra i possedimenti dell'Abbazia di San Colombano di Bobbio.[3] Golferenzo è elencato tra le terre che l'imperatore Federico I pose nel 1164 sotto il dominio pavese; questo dovrebbe indicare che questo luogo dovesse avere un proprio castello con autonoma giurisdizione. In epoca successiva, con il vicino Volpara, condivise le sorti di Montecalvo Versiggia, posseduto dal XIV secolo dai Beccaria di un ramo locale, disceso da Messer Fiorello, e passato poi al ramo di Montebello. Dopo la loro estinzione nel 1629, fu acquistato dai Dal Pozzo, che erano anche feudatari di Soriasco. Nel 1690 Golferenzo fu venduto ai Belcredi, sempre insieme a Montecalvo; tuttavia la frazione Pizzofreddo, che apparteneva a Golferenzo, in quel frangente passò con Soriasco ai Gambarana, restando definitivamente staccata da Golferenzo. Il feudo di Montecalvo con Volpara e Golferenzo durò fino al 1797, quando il feudalesimo fu abolito. Tuttavia fino alla fine della seconda guerra mondiale gran parte del territorio comunale rimase di proprietà della famiglia Belcredi, i quali si avvalevano di mezzadri per la lavorazione dei fondi agricoli.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Ancora oggi è possibile, visitando il piccolo centro storico, osservare dall'esterno (poiché sono proprietà privata) l'antico palazzo dei signori, le prigioni e la suggestiva chiesa di San Nicola (solitamente aperta la domenica mattina).

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[4]

Economia[modifica | modifica sorgente]

Caratteristica predominante dell'economia di questo piccolo comune è l'agricoltura, più specificatamente la viticultura. Dai suoi vigneti nascondono vini pregiati: ci si trova infatti in una zona fortemente vocata nella coltivazione di pinot nero, pinot grigio, moscato.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

  • Fax: 0385 951024

Comunità montane[modifica | modifica sorgente]

Fa parte della fascia bassa della Comunità Montana Oltrepò Pavese.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 365.
  3. ^ Eleonora Destefanis Il Monastero Di Bobbio in Eta Altomedievale - Carte di distribuzione Fig. 44a - Pag 68
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia