Miradolo Terme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Miradolo Terme
comune
Miradolo Terme – Stemma
Miradolo Terme – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Gianpaolo Troielli (lista civica) dal 29/03/2010
Territorio
Coordinate 45°09′00″N 9°29′00″E / 45.15°N 9.483333°E45.15; 9.483333 (Miradolo Terme)Coordinate: 45°09′00″N 9°29′00″E / 45.15°N 9.483333°E45.15; 9.483333 (Miradolo Terme)
Altitudine 72 m s.l.m.
Superficie 9 km²
Abitanti 3 817[1] (31-12-2010)
Densità 424,11 ab./km²
Frazioni Camporinaldo
Comuni confinanti Chignolo Po, Graffignana (LO), Inverno e Monteleone, San Colombano al Lambro (MI), Sant'Angelo Lodigiano (LO), Santa Cristina e Bissone
Altre informazioni
Cod. postale 27010
Prefisso 0382
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018093
Cod. catastale F238
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 628 GG[2]
Nome abitanti miradolesi
Patrono san Michele Arcangelo
Giorno festivo 29 settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Miradolo Terme
Posizione del comune di Miradolo Terme nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Miradolo Terme nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Miradolo Terme (Miradò in dialetto pavese[3]) è un comune italiano di 3.786 abitanti[4] della provincia di Pavia in Lombardia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Miradolo si trova nel Pavese orientale, ai piedi del colle di San Colombano.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Miradolo appare nei documenti del XII secolo come Miradolum. È citato nel diploma del 1164 con cui l'imperatore Federico I assegna alla città di Pavia la giurisdizione sulla Lomellina, l'Oltrepò Pavese e anche alcune località del Pavese, come Miradolo, che forse non appartenevano a Pavia dai tempi più remoti. Apparteneva alla Campagna Sottana pavese, e dal XV secolo fece parte della squadra (podesteria) del Vicariato di Belgioioso (di cui era capoluogo Corteolona), infeudato dal 1475 a un ramo cadetto degli Estensi confluito per matrimonio nel 1757 nei principi Barbiano di Belgioioso.
Nel XVIII secolo gli viene aggregato il piccolo comune di Ca' de Rho. Nel 1872 viene unito a Miradolo il soppresso comune di Camporinaldo. Nel 1938 il comune assunse la denominazione di Miradolo Terme[5].

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Etnie[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2008 gli stranieri residenti nel comune di Miradolo Terme in totale sono 425[7]. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo:

Paese Popolazione (2008)
Romania Romania 209
Albania Albania 53
Marocco Marocco 40
Egitto Egitto 24
Ecuador Ecuador 18
Bulgaria Bulgaria 13
Filippine Filippine 11

Persone legate a Miradolo Terme[modifica | modifica wikitesto]

  • Virginio Scotti, meglio noto con lo pseudonimo di Gerry Scotti, conduttore televisivo
  • Matteo Ardemagni, calciatore del Modena
  • Alberto Radius (Roma, 1º giugno 1942), chitarrista, cantante e produttore discografico italiano
  • Giancarlo Pallavicini (Desio, 12 febbraio 1931), economista italiano, scrittore, Accademico delle Scienze Federazione Russa (Enciclopedia Treccani Vol.14 e Treccani Portale)

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

[8] Il territorio comunale comprende il capoluogo, la frazione di Camporinaldo, la località Terme e le cascine e case sparse di Barona, Borgognona, Boschi, Cà de Rho, Casa dei Galli, Croce, Crotta, Palazzina e Texas.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2005 2010 Carlo Luigi Colnaghi lista civica sindaco
2010 in carica Gianpaolo Troielli lista civica sindaco

Servizi[modifica | modifica wikitesto]

Il paese possiede una piccola Stazione ferroviaria posta sulla Ferrovia Pavia-Cremona ove fermano treni locali facenti servizio dalla Stazione di Codogno alla Stazione di Pavia.

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 468.
  4. ^ Dato Istat al 30/04/2010.
  5. ^ R.D. 3 febbraio 1938, n. 117
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Dati demografici ISTAT
  8. ^ Art. 1 comma 5 dello Statuto Comunale

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]