Borgoratto Mormorolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Borgoratto Mormorolo
comune
Borgoratto Mormorolo – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Giancarlo Ruffinazzi (lista civica) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 44°56′00″N 9°12′00″E / 44.933333°N 9.2°E44.933333; 9.2 (Borgoratto Mormorolo)Coordinate: 44°56′00″N 9°12′00″E / 44.933333°N 9.2°E44.933333; 9.2 (Borgoratto Mormorolo)
Altitudine 326 m s.l.m.
Superficie 16,1 km²
Abitanti 442[1] (31-12-2010)
Densità 27,45 ab./km²
Frazioni Boiolo, Braglia, Cà Bernocchi, Gabbione, Illibardi, Inveriaghi, Zebedo
Comuni confinanti Borgo Priolo, Fortunago, Montalto Pavese, Ruino
Altre informazioni
Cod. postale 27040
Prefisso 0383
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018017
Cod. catastale B030
Targa PV
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti borgorattesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Borgoratto Mormorolo
Posizione del comune di Borgoratto Mormorolo nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Borgoratto Mormorolo nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Borgoratto Mormorolo (Burgràt in dialetto oltrepadano[2]) è un comune italiano di 438 abitanti[3] della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova tra le colline dell'Oltrepò Pavese, nella valle del torrente Ghiaia di Borgoratto, ramo sorgentifero del Coppa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Borgoratto Mormorolo riflette nel proprio nome due antiche e distinte realtà insediative: quella del borgo, localizzato nell’attuale area del municipio, e quello di Mormorola, nome che dal XIII secolo designa la pieve, erede della ben più antica azienda agricola bobbiese di Memoriola. Dall'epoca longobarda il territorio era compreso nei possedimenti dell'Abbazia di San Colombano di Bobbio.[4]

La località più antica dell'attuale comune fu Zébedo, citata nel 1164 nel diploma con cui Federico I concedeva alla città di Pavia il dominio sull'Oltrepò: il nome Zébedo indica un insediamento di Gepidi, in epoca longobarda (VI secolo). Nello stesso diploma era citata anche la località Illibardi. Successivamente la zona fu soggetta al feudo di Fortunago, nel cui ambito non costituiva neppure un comune a sé fino al XVIII secolo, ma restava incluso nel comune del capoluogo. Seguì dunque le sorti di Fortunago, passando dai Dal Verme ai Riario (XV secolo), ai Botta che costituirono il Marchesato di Fortunago, passato nel 1546 ai Malaspina.

Maggiore era l'importanza religiosa: la pieve di Mormorola, appartenente alla diocesi di Piacenza, estendeva il suo territorio su molte parrocchie vicine.

Borgoratto divenne un comune separato da Fortunago nel XVIII secolo, dapprima con il nome di Valle di Borgoratto, poi Borgoratto.

Unito con il Bobbiese al Regno di Sardegna nel 1743, in base al Trattato di Worms, entrò a far parte poi della Provincia di Bobbio. Nel 1801 il territorio è annesso alla Francia napoleonica fino al 1814. Nel 1818 passa alla provincia di Voghera e nel 1859 alla provincia di Pavia.

Nel 1863 assume il nome di Borgoratto Mormorolo (sarebbe stato forse più corretto Borgoratto Mormorola).

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]


Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Comunità montane[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte della fascia bassa della Comunità Montana Oltrepò Pavese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 104.
  3. ^ Dato Istat al 31/7/2010.
  4. ^ Storia del Comune di Borgoratto Mormorolo
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia