Santa Maria della Versa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Santa Maria della Versa
comune
Santa Maria della Versa – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Maurizio Ordali (lista civica) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 44°59′00″N 9°18′00″E / 44.983333°N 9.3°E44.983333; 9.3 (Santa Maria della Versa)Coordinate: 44°59′00″N 9°18′00″E / 44.983333°N 9.3°E44.983333; 9.3 (Santa Maria della Versa)
Altitudine 199 m s.l.m.
Superficie 18,48 km²
Abitanti 2 519[1] (31-12-2010)
Densità 136,31 ab./km²
Frazioni Donelasco, Gariasco, Pizzofreddo, Sannazzaro, Montarco, Soriasco, Torrazza, Torrone, Valdamonte, Villanova, Moglialunga
Comuni confinanti Castana, Golferenzo, Lirio, Montecalvo Versiggia, Montù Beccaria, Nibbiano (PC), Pietra de' Giorgi, Rovescala, Ziano Piacentino (PC)
Altre informazioni
Cod. postale 27047
Prefisso 0385
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018143
Cod. catastale I237
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti mariesi
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Santa Maria della Versa
Posizione del comune di Santa Maria della Versa nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Santa Maria della Versa nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Santa Maria della Versa (la Madòna in dialetto oltrepadano[2]) è un comune italiano di 2.556 abitanti della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nella collina dell'Oltrepò Pavese, nella media vallata del torrente Versa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Soriasco, il centro più antico e precedente capoluogo comunale, è noto fin dal IX secolo, quando, in base a donazioni imperiali, apparteneva all'abbazia di San Colombano di Bobbio.[3] Nel 1164 l'imperatore Federico I lo sottopose al dominio della città di Pavia.

Dal XIV secolo (se non prima) era feudo della famiglia Giorgi, che nel secolo successivo, ereditando dall'ultima discendente dei Beccaria del ramo di Messer Fiorello, estese i propri domini anche su Pietra de' Giorgi e Rocca de' Giorgi. Estinti i Giorgi-Beccaria nel XVII secolo, il feudo fu incamerato e venduto a Gerolamo dal Pozzo, che nello stesso periodo acquistava il feudo di Montecalvo Versiggia (comprendente anche Golferenzo e Volpara), divenendo signore di gran parte della valle. Fu una breve illusione: pressato da problemi economici, il figlio Gaetano già nel 1690 dovette vendere Soriasco ai conti Gambarana (ramo dei Conti Palatini di Lomello e feudatari di Montesegale), che erano già grandi proprietari nel feudo, e risiedevano al Casale di Donelasco. La frazione Pizzofreddo, che apparteneva al feudo di Montecalvo, dopo questi passaggi rimase unita a Soriasco.

Nel feudo di Soriasco esisteva, oltre al comune del capoluogo, anche quello di Donelasco, dove risiedeva il feudatario. La signoria dei Gambarana durò fino all'abolizione del feudalesimo (1797).

All'inizio del XIX secolo venne unito a Soriasco il comune di Montarco, detto anche Sannazzaro dal nome della chiesa parrocchiale. Era un luogo molto importante, essendo citato nel diploma di Federico I del 1164. Nel 1216 fu bruciato dai confederati lombardi, in lotta con Pavia. Appartenne probabilmente ai Sannazzaro, e c'è chi sospetta che il cognome derivi da questo luogo. Fu incluso nel feudo di Broni, cui restò fino alla sua fine, e di esso (dopo che ne furono staccati Canneto e Castana) rimase, isolato, il territorio più meridionale.

Sempre nel XIX secolo andò sviluppandosi, ai piedi del colle di Soriasco, a fondo valle, il nuovo centro detto Borgata Versa, e anche Madonna della Versa da una chiesetta ivi esistente, costruita per ricordare una antica apparizione delle Vergine a una fanciulla. In questo centro venne posta la sede comunale, e nel 1893 il nome del comune, da Soriasco, fu mutato in Santa Maria della Versa.

Nel 1929 fu unito a Santa Maria anche il comune di Donelasco (CC D340).

Dal 1929 al 1956 fu unita a Stradella da una linea tranviaria.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Comunità montane[modifica | modifica wikitesto]

Fa parte della fascia bassa della Comunità Montana Oltrepò Pavese.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 701.
  3. ^ Storia di Soriasco in Lombardia Beni Culturali
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lombardia