Albuzzano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Albuzzano
comune
Albuzzano – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Pavia-Stemma.png Pavia
Amministrazione
Sindaco Marco Tombola (lista civica di area leghista) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°11′00″N 9°16′00″E / 45.183333°N 9.266667°E45.183333; 9.266667 (Albuzzano)Coordinate: 45°11′00″N 9°16′00″E / 45.183333°N 9.266667°E45.183333; 9.266667 (Albuzzano)
Altitudine 76 m s.l.m.
Superficie 15 km²
Abitanti 3 355[1] (31.12.2011)
Densità 223,67 ab./km²
Frazioni Alperolo, Barona, Cascina De Mensi (Nuova e Vecchia), Torre d'Astari, Vigalfo
Comuni confinanti Belgioioso, Cura Carpignano, Filighera, Linarolo, Valle Salimbene, Vistarino
Altre informazioni
Cod. postale 27010
Prefisso 0382
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 018004
Cod. catastale A175
Targa PV
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 628 GG[2]
Nome abitanti albuzzanini
Patrono Assunzione di Maria
Giorno festivo 15 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Albuzzano
Posizione del comune di Albuzzano nella provincia di Pavia
Posizione del comune di Albuzzano nella provincia di Pavia
Sito istituzionale

Albuzzano (Albusàn in dialetto pavese, IPA: /albu'san/[3][4]) è un comune italiano di 3.332 abitanti[5] della provincia di Pavia in Lombardia. Si trova nel Pavese orientale, alla destra dell'Olona.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Albuzzano compare nel XII secolo come Albuciano. Apparteneva alla Campagna Sottana di Pavia, e nell'alto medioevo era infeudato al monastero di San Salvatore di Pavia. Nel XIV secolo divenne signoria dei Beccaria di Pavia, e nel 1431 fu infeudato ai Barbiano, nell'ambito della Contea e poi Principato di Belgioioso, di cui fece parte fino alla fine del feudalesimo (1797). Nel XVIII secolo vennero aggregati ad Albuzzano i piccoli comuni di Alperolo e Torre d'Astari, che in precedenza non appartenevano al feudo di Albuzzano. Nel 1872 vennero poi uniti ad Albuzzano i comuni di Barona e Vigalfo.

  • Barona (CC A690) è noto fin dal XII secolo, nel XV era detto Cassina Montis Baroni, e apparteneva alla Campagna Sottana pavese; dal 1431 appartenne ai Barbiano nell'ambito del feudo di Belgioioso. Nel XVIII secolo gli fu aggregato il comune di Cassina de' Mensi. Nel 1872 fu aggregato ad Albuzzano.
  • Vigalfo (CC L862), noto fin dal XII secolo, apparteneva alla Campagna Sottana pavese. Dal 1431 appartenne ai Barbiano nell'ambito del feudo di Belgioioso. Nel 1872 fu aggregato ad Albuzzano.

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[6]


Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ ISTAT data warehouse
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Torino, UTET, 2006, p. 20.
  4. ^ Rubrica delle Rarità in Fasoulin, 9 aprile 1904, p. 3. URL consultato il 19 luglio 2011.
  5. ^ Dato Istat al 31/7/2010.
  6. ^ Statistiche I.Stat ISTAT  URL consultato in data 28-12-2012.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia