Claudio Villa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Claudio Villa (disambigua).
Claudio Villa
Claudio Villa in uno dei suoi celebri acuti
Claudio Villa in uno dei suoi celebri acuti
Nazionalità Italia Italia
Genere Musica leggera
Folk
Periodo di attività 1944-1986
Etichetta Parlophon, Vis Radio, Cetra, RCA Italiana, Ariston Records, Alpharecord
Album pubblicati 82
Studio 82

Claudio Villa, nome d'arte di Claudio Pica (Roma, 1º gennaio 1926Padova, 7 febbraio 1987), è stato un cantante e attore cinematografico italiano.

Occasionalmente fu anche autore[1], con 35 canzoni depositate a suo nome[2]. Nell'arco della sua carriera ha venduto 45 milioni di dischi in tutto il mondo[3].

Per il temperamento fiero fu soprannominato Il reuccio durante una puntata dello spettacolo Rosso e nero, condotta da Corrado.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Claudio Villa ad inizio carriera

Trasteverino di via della Lungara (la strada dove si trova il carcere romano di Regina Coeli), assai caro all'anima popolare della città (negli anni cinquanta abitò in via Angelo Tittoni, sempre a Trastevere), successivamente, non appena le finanze glielo permisero, acquistò un appartamento a Monteverde Nuovo, in via Folco Portinari. Di famiglia umile — il padre, Pietro Pica (questo il vero cognome del cantante), faceva il vetturino; la madre, Ulpia Urbani (la "sora Ulpia"), era casalinga —, vanta assieme a Domenico Modugno il primato di vittorie (quattro) al Festival di Sanremo: nel 1955, con Buongiorno tristezza; nel 1957 con Corde della mia chitarra; nel 1962, con Addio... addio, proprio in coppia con Modugno, e nel 1967, con Non pensare a me.

Il primo concorso canoro a cui partecipa, lo vince con la canzone Chitarratella, un grande successo di Carlo Buti, che Claudio seguiva. È lo stesso Claudio che ha più volte affermato che Buti era il suo idolo. Il "reuccio" nella sua carriera ha inciso molti brani facenti parte del repertorio butiano.

Claudio Villa con la moglie Miranda Bonansea nel 1955

Nel 1946, partecipa, per la prima volta, ad alcune trasmissioni locali di Radio Roma della Rai.

Nel 1947, per l'etichetta Parlophon, incide il suo primo disco contenente Serenatella dolce e amara e Canzoncella. Il 78 giri C 8134 è tra i più ricercati dai collezionisti.

Nel 1952 sposa l'attrice e doppiatrice cinematografica Miranda Bonansea che gli darà l'anno dopo il suo primo figlio Mauro; il matrimonio fallirà 10 anni dopo.

Sempre nel 1952, interpreta Serenata amara, il suo primo film da protagonista, per la regia di Pino Mercanti. Nella sua carriera d'attore conta una trentina di film: quasi tutti solamente un pretesto per le sue esibizioni canore. I film passano dalla commedia all'italiana (La banda del buco, Fontana di Trevi) alle storie d'amore strappalacrime (Canzone proibita, Primo applauso).

Il ruolo, che ha più amato, è stato quello dell'artista Mario Valli, recitato in Granada addio (1966) di Marino Girolami. Gli ultimi due film di Claudio Villa sono stati diretti, nell'ordine, da Maurizio Costanzo (alla sua unica prova di regista cinematografico) e da Renzo Arbore.

Claudio Villa e Jula De Palma nel 1955

Nel 1959 con Binario (che è il suo debutto come cantautore) vince la prima edizione del Festival di Barcellona[4]. Nel 1962 partecipa all'Eurovision Song Contest con Addio addio classificandosi nono mentre nel 1967 con Non andare più lontano arriva undicesimo nella stessa competizione.

Vinse anche due edizioni di Canzonissima nel 1964 con 'O sole mio e nel 1966 con Granada e nel 1963 il Festival di Napoli con Jammo ja' con Maria Paris, mentre nel 1965 è semifinalista alla seconda edizione di Un disco per l'estate con Sifolina, una delle sue canzoni meno conosciute ma che porterà anche alla Mostra Internazionale di Musica Leggera di Venezia qualche mese dopo.

In quegli anni Villa ha una relazione con la cantante romana Noemi Garofalo, da cui avrà altri due figli, nel 1962 Claudio e successivamente nel 1966 Manuela (in arte Manuela Villa), ed entrambi vengono riconosciuti figli legittimi dal Tribunale di Roma dopo la sua morte.

Claudio Villa con il presidente del suo fans club torinese Mercedes Bresso nel 1962

Claudio Villa, dotato di voce di stampo tenorile, non saprà dopo quegli anni rinnovarsi nel repertorio al cambiare dei tempi e delle mode. In particolare resterà per sempre legato alla canzone di stampo più melodico e popolare tipico degli anni cinquanta. Sono quasi proverbiali gli acerrimi scontri con chi criticava il suo repertorio. Ogni anno al Festival di Sanremo inscenava qualche polemica plateale con l'organizzazione e la stampa, sia che fosse fra i partecipanti, sia che ne venisse escluso. Però Claudio Villa ha potuto sempre contare sull'affetto del suo vasto pubblico, che seguiva ogni mossa della sua carriera. I suoi concerti registravano sempre il tutto-esaurito.

Nel 1973 è ospite a Dove sta Zazà?, celebre programma presentato da Enrico Montesano e Gabriella Ferri. Con la cantante romana, sua grande ammiratrice e amica, interpreta degli stornelli a dispetto, rimasti nella storia della canzone e della televisione italiana.

Sanremo 1962 - Claudio Villa, assediato dai fans, firma gli autografi

Nel 1973 si innamora di Patrizia Baldi, che sposerà in Campidoglio il 18 luglio 1975. Il loro matrimonio fece scalpore in quanto Patrizia era molto più giovane; ma nonostante le critiche il loro matrimonio durerà sino alla morte del cantante. Dal loro matrimonio sono nate altre due figlie, Andrea Celeste e Aurora.

Nel 1976 fonda a Roma insieme al figlio Mauro, una radio privata, Radio Lazio, e conduce personalmente per alcuni anni una trasmissione chiamata Socialmente con Claudio Villa.

Mario Trevi (a sinistra) e Claudio Villa (al centro) nel 1962 al Festival di Piedigrotta

Nel 1977 incide per la Ariston Records eWiva VILLA, un raro LP in quanto con organico sinfonico e arrangiamenti Disco di Victor Bacchetta ripropone successi come Rosso di sera e Manuela.

Nel febbraio del 1980 nasce Andrea Celeste e a maggio del 1981 nasce Aurora (danzatrice e coreografa). Claudio Villa riscoprirà così la gioia di diventare di nuovo padre a 54 anni.

Nel 1981, in seguito ad una perquisizione voluta dai giudici istruttori Gherardo Colombo e Giuliano Turone nella "Villa Wanda" di Licio Gelli, venne ritrovata la lista della P2. Tra i 932 iscritti, vi era anche il nome di Claudio Villa.

Cladio Villa in un catalogo discografico

È interessante sottolineare che anche Claudio Villa, oltre al rivale Luciano Tajoli, interpretò negli anni cinquanta centinaia di canzoni ormai dimenticate, ma di un certo interesse, tra queste vanno ricordate: Il Ponte, La luna nel rio e Fontane Romane incise per l'etichetta Vis Radio.

Claudio Villa inizialmente, sotto la guida del Maestro Vigilio Piubeni della casa discografica Carisch, incise diversi dischi per l'etichetta Parlophon/Carisch e poi, dopo alcuni anni, incise altri successi come Luna Rossa o Torna per l'etichetta Vis Radio; successivamente Claudio Villa incise i suoi dischi alla Cetra (che poi divenne Fonit-Cetra).

Claudio Villa tra il 1980 e il 1985 fu ospite fisso del programma televisivo Il Bingoo, in onda sull'emittente regionale Antenna 3 Lombardia.

Il 1982 fu per Villa un anno particolarmente negativo, funestato dalla morte della madre. Nello stesso anno fu eliminato alla prima serata del Festival di Sanremo, dove aveva presentato la canzone Facciamo la pace. Nel 1984 fu ospite a Sanremo col brano fuori gara Un amore così grande. L'ultima apparizione sanremese risale all'edizione del 1985 con la canzone di taglio melodico Il mio primo angelo, che viene presa in considerazione da parte di pubblico e critica con quasi totale indifferenza. Nel 1985 fu ospite fisso del programma Il buon paese condotto da Claudio Lippi su Canale 5.

L'annuncio della sua morte, avvenuta a Padova dove era andato per farsi operare al cuore, venne dato in diretta televisiva da Pippo Baudo durante l'ultima serata del Festival di Sanremo del 1987, suscitando grande commozione fra i presenti.

Lapide alla memoria di Claudio Villa a via della Lungara, dove era nato

Il decesso fu causato da una pancreatite e da infarto. Nonostante nel suo repertorio vi fossero anche canti religiosi, Claudio Villa era ateo fin da giovane, e chiese la cremazione, proibendo ogni cerimonia religiosa, lasciando scritto: "Aiutate l'uomo del domani a sbarazzarsi degli ultimi baluardi del Cristianesimo!".[5] Il corpo di Claudio Villa fu cremato e le sue ceneri tumulate nel cimitero San Sebastiano di Rocca di Papa[6].

Sull'epitaffio della sua tomba appare la frase "Vita sei bella, morte fai schifo".

Nel 2007, per i venti anni della sua scomparsa, viene organizzata a Roma una grande manifestazione (Viva Villa) con numerosi ospiti, tra i quali figurano anche Gianni Morandi e Gigi Proietti.

Discografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Discografia di Claudio Villa.
Claudio Villa e il Duo Fasano nel 1954

La discografia di Claudio Villa conta oltre 3000 brani registrati. Il primo disco, 78 giri, è del 1947. Un grande scrittore della canzone italiana, Franco Barbuto, ha scritto la canzone U Capiduzzo che ha cantato con Claudio Villa. Tante sono le canzoni incise sui 45 giri e 78 giri, alcune poi, riproposte o incise nuovamente per il mercato dei 33 giri (e poi dei CD).

Il primo album di Claudio Villa fu un 33 giri di 25 centimetri, formato usato per pochi anni[7] e venne pubblicato nel 1957, su etichetta Parlophon. Esso conteneva canzoni incise da Claudio nei primi anni cinquanta, per vari 78 giri di successo.

La piastrella del muretto di Alassio autografata da Villa

78 giri[modifica | modifica wikitesto]

45 giri[modifica | modifica wikitesto]

33 giri[modifica | modifica wikitesto]

  • 1957 - Claudio Villa (Parlophon, PMFQ 75005)
  • 1957 - Claudio Villa (Parlophon, PMFQ 75007)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24005)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24006)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24014)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24016)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24018)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24019)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24020)
  • 1957 - Claudio Villa (Vis Radio, ViMT 24028)
  • 1957 - VII Festival della canzone - Sanremo 1957 (Cetra, LPE 2013)
  • 1957 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1957 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1957 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1957 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1957 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1957 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1957 - Villa's story (Cetra)
  • 1958 - Claudio Villa (Parlophon)
  • 1958 - Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1958 - Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1958 - Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1958 - VIII Festival della Canzone (Cetra)
  • 1958 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1958 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1958 - Canzoni da films (Cetra)
  • 1959 - Claudio Villa (Parlophon)
  • 1959 - Claudio Villa (Parlophon)
  • 1959 - Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1959 - Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1959 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1959 - Claudio Villa in Canzonissima 59 (Cetra)
  • 1960 - Poesie e canzoni di Salvatore Di Giacomo (Cetra)
  • 1960 - Canta l'Italia con Claudio Villa (Cetra)
  • 1961 - Villa (Parlophon)
  • 1961 - Souvenir de Naples (Vis Radio)
  • 1961 - Canta Napoli 2 (Vis Radio)
  • 1961 - 14 canzoni di Claudio Villa (Cetra)
  • 1961 - Concerto alla Carnegie Hall (Cetra)
  • 1962 - I maestri (Parlophon)
  • 1962 - Canto a voce piena (Vis Radio)
  • 1962 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1962 - Le canzoni al vento (Cetra, LPB 35017)
  • 1963 - Borgo antico (Parlophon)
  • 1963 - Da Il Cantatutto con Milva e Villa (Cetra, LPB 35019)
  • 1963 - Claudio Villa canta Modugno (Cetra, LPB 35020)
  • 1963 - Stornelli romani (Cetra)
  • 1963 - Canzoni celebri vol.1 (Cetra, LPB 35022)
  • 1964 - I protagonisti: Claudio Villa e Alvaro Amici (Vis Radio)
  • 1964 - Le serenate di Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1964 - Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1964 - Canzoni celebri vol.2 (Cetra, LPB 35024)
  • 1964 - Canzoni celebri vol.3 (Cetra, LPB 35025)
  • 1964 - Canzoni celebri vol.4 (Cetra, LPB 35026)
  • 1964 - Villa canta Napoli (Cetra)
  • 1964 - Villa canta la sua Roma (Cetra)
  • 1965 - Claudio Villa (Vis Radio)
  • 1965 - Souvenir de Rome (Vis Radio)
  • 1965 - Canzoni celebri vol.5 (Cetra, LPB 35028)
  • 1967 - Claudio Villa e Milva - Live al Kosel Nenkin Hall di Tokio (Cetra)
  • 1968 - Roma 4 vol. 1 (Cetra)
  • 1968 - Roma 4 vol. 2 (Cetra)
  • 1968 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1968 - Claudio Villa canta l'operetta (Cetra)
  • 1968 - 25 anni di canzoni (Cetra)
  • 1968 - Bravo (Kapp Records - discografia estera)
  • 1969 - Latin American Songs - International Hits vol.1 (Cetra)
  • 1970 - Music for ever - International Hits vol.2 (Cetra)
  • 1971 - Romanze dell'800 (Cetra)
  • 1972 - Villa Tutto Dixieland (Cetra)
  • 1973 - Antologia della canzone italiana vol.1 (Cetra)
  • 1973 - Antologia della canzone italiana vol.2 (Cetra)
  • 1973 - Stornelli e pasquinate (Cetra)
  • 1974 - Liscio e balla (Cetra)
  • 1974 - Canti della malavita romana (Cetra)
  • 1974 - Una voce (Cetra)
  • 1974 - Antologia della canzone italiana vol.3 (Cetra)
  • 1974 - Antologia della canzone italiana vol.4 (Cetra)
  • 1975 - Svejacore (CBS) - ha cantato con Franco Barbuto l'autore della canzone U Capiduzzo.
  • 1976 - Ieri, oggi e domani (Ariston)
  • 1977 - Per tutta la vita (Ariston)
  • 1980 - Concerto all'italiana vol.1 (Cetra)
  • 1980 - Concerto all'italiana vol.2 (Cetra)
  • 1980 - Concerto all'italiana vol.3 (Cetra)
  • 1980 - Concerto all'italiana vol.4 (Cetra)
  • 1980 - Concerto all'italiana vol.5 (Cetra)
  • 1980 - Concerto all'italiana vol.6 (Cetra)
  • 1980 - Pasquinate villiane (Cetra)
  • 1981 - Claudio Villa in concerto a Bussoladomani (Alpha Record)
  • 1982 - I miei festivals di Sanremo (Alpha Record)
  • 1984 - Claudio Villa (Cetra)
  • 1985 - Romantici amori (Cetra)
  • 1985 - Cantando (Cetra)

16 giri[modifica | modifica wikitesto]

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Partecipazioni al Festival di Sanremo[modifica | modifica wikitesto]

Alcune delle sue interpretazioni più note[modifica | modifica wikitesto]

Una lista di alcune storiche interpretazioni di Claudio Villa, incise negli anni su varie etichette discografiche.

  • 1947 Serenatella dolce e amara
  • 1947 Cuore napoletano
  • 1948 Angelo
  • 1948 Vecchia Roma
  • 1948 I pompieri di Viggiù
  • 1948 L'onorevole Bricolle
  • 1948 Perché lasciasti Napoli
  • 1948 Calamita d'oro
  • 1948 Mandolinatella
  • 1948 Stornello amaro
  • 1948 Scalinatella
  • 1949 Acquerello napoletano
  • 1949 Rumba all'italiana
  • 1949 Qui sotto il cielo di Capri
  • 1949 Vecchia Firenze
  • 1949 Borgo antico
  • 1949 Ci sposeremo a Napoli
  • 1949 Zitta chitarra
  • 1949 Fontana di Trevi
  • 1949 Rosso di sera
  • 1949 Borgatella di marina
  • 1949 Pusilleco 'nsentimento
  • 1949 Vierno
  • 1949 Signorinella
  • 1949 Com'è bello fà l'amore quanno è sera
  • 1949 Quanno a Roma 'na maschietta te vò bene
  • 1949 Primo amore
  • 1950 Luna rossa
  • 1950 Via maestra
  • 1950 Torna piccina
  • 1950 La signora di trent'anni fa
  • 1950 Torna
  • 1950 Manuela
  • 1950 Mai ti dirò
  • 1950 Venditrice di stornelli
  • 1950 Zoccoletti
  • 1950 Canzone di primavera
  • 1951 Tu mi ricordi Napoli
  • 1951 Voce 'e notte
  • 1951 Core 'ngrato
  • 1951 'Na sera 'e maggio
  • 1951 Anema e core
  • 1951 Malafemmena
  • 1951 Cancello chiuso
  • 1951 Munasterio 'e Santa Chiara
  • 1951 Luna algerina
  • 1951 Stornello a pungolo
  • 1951 Addio sogni di gloria
  • 1951 'Nu quarto 'e luna
  • 1951 Quando Milano cantava le serenate
  • 1951 Marechiaro
  • 1951 I' te vurria vasà
  • 1951 Piazza di Spagna
  • 1951 Bella dispettosa
  • 1952 Vecchie mura
  • 1952 Aggio perduto 'o suonno
  • 1952 Cara piccina
  • 1952 Vola colomba
  • 1952 Vedi Napoli e poi muori
  • 1952 Stornello trasteverino
  • 1952 Buonanotte Cosenza
  • 1952 Stradarella
  • 1952 Terra straniera
  • 1952 Sciummo
  • 1952 Luna messaggera
  • 1952 Bevo e canto
  • 1952 Mi piacerebbe avere un piccolo veliero
  • 1952 Uocchie ch'arraggiunate
  • 1952 Carmela
  • 1952 Vecchio scarpone
  • 1953 Lunarella
  • 1953 Buongiorno Giuliana
  • 1953 Vola vola vola
  • 1953 Pasquale militare
  • 1953 Nannì ('Na gita a li castelli)
  • 1954 Con te
  • 1954 Casetta de Trastevere
  • 1955 Arrivederci Roma
  • 1955 Buongiorno tristezza
  • 1955 Il torrente
  • 1955 Incantatella
  • 1955 Non ti scordar di me
  • 1956 Aprite le finestre
  • 1956 Guaglione
  • 1956 Ti voglio come sei
  • 1956 Tu scendi dalle stelle
  • 1956 Serenata per le bimbe innamorate
  • 1956 Il ponte
  • 1957 Corde della mia chitarra
  • 1957 Cancello tra le rose
  • 1957 Il pericolo numero uno
  • 1957 Usignolo
  • 1957 Chiesetta solitaria
  • 1957 Ondamarina
  • 1957 Mexico
  • 1957 Serenata per sedici bionde
  • 1957 La canzone del destino
  • 1957 Ninna nanna
  • 1957 Lazzarella
  • 1957 La vie en rose
  • 1957 L'amore è una cosa meravigliosa
  • 1957 Ave Maria di Schubert
  • 1957 Ave Maria di Gounod
  • 1957 Serenata del somarello
  • 1957 Sono nato per cantare
  • 1957 Tipitipitipso
  • 1957 Cchiù bella 'de 'rrose
  • 1957 C'è un sentiero nel cielo
  • 1959 'O sole mio
  • 1958 L'eco der core
  • 1958 Mamma
  • 1958 Fragole e cappellini
  • 1958 Giuro d'amarti così
  • 1958 La canzone che piace a te
  • 1958 Campana di Santa Lucia
  • 1958 Cos'è un bacio
  • 1958 Non potrai dimenticare
  • 1958 Nel blu dipinto di blu
  • 1958 Timida serenata
  • 1959 Binario
  • 1959 Piove
  • 1959 Io
  • 1959 Vivere
  • 1959 Caravan petrol
  • 1959 Vieneme 'nsuonno
  • 1960 Libero
  • 1960 Romantica
  • 1960 'E 'rrose e tu
  • 1960 Marina
  • 1961 Gelosamente
  • 1961 'A vucchella
  • 1961 'O paese d'o sole
  • 1962 Addio addio
  • 1963 Piccola Butterfly
  • 1963 Jamme jà
  • 1964 Passo su passo
  • 1964 Ti voglio tanto bene
  • 1964 La bandiera dell'amore
  • 1966 Granada
  • 1966 Ora più che mai
  • 1966 Una casa in cima al mondo
  • 1967 Non pensare a me
  • 1967 Concerto alla vita
  • 1968 Fermarono i cieli
  • 1969 Quando siamo vicini
  • 1969 Il tuo mondo
  • 1969 El cumbanchero
  • 1969 Ciliegi rosa
  • 1969 Ti pi tin
  • 1969 Rumba delle noccioline
  • 1969 Strangers in the night
  • 1971 La cosa più bella (Che si da)
  • 1971 Il traguardo dell'amore
  • 1972 Io vivo con te
  • 1972 Maramao perché sei morto
  • 1972 Passeggiando per Milano
  • 1972 Notte e dì
  • 1972 C'è un uomo in mezzo al mare
  • 1973 Non è una campana
  • 1973 La campana di San Giusto
  • 1973 'A canzone 'e Napule
  • 1973 Canti nuovi
  • 1973 Ciribiribin
  • 1973 Te chiamme Angela
  • 1974 Se io fossi ricco
  • 1974 Michelle
  • 1974 Mi ritorni in mente
  • 1974 Grande, grande, grande
  • 1974 Perché ti amo
  • 1974 Questo piccolo grande amore
  • 1974 Tanto 'pe cantà
  • 1974 La paloma
  • 1974 A media luz
  • 1974 Caminito
  • 1974 Eulalia Torricelli
  • 1974 A la Renella
  • 1974 Yvonne
  • 1974 Quel motivetto che mi piace tanto
  • 1974 Tango delle capinere
  • 1974 Tango della gelosia
  • 1975 Canta Pierrot
  • 1975 Chitarratella
  • 1975 Roma capoccia
  • 1975 La fruttarola
  • 1975 La società dei magnaccioni
  • 1975 Serenata a un core
  • 1976 Voglio una donna (Quiero)
  • 1977 Carina
  • 1977 Per tutta la vita
  • 1977 Permettete signorina
  • 1980 Roma gattarola
  • 1980 Voglio vivere così
  • 1980 Dove sta Zazà
  • 1980 Tammurriata nera
  • 1980 C'è una chiesetta (amor)
  • 1980 Ciccio formaggio
  • 1980 Quando è tempo d'amore
  • 1982 Buon compleanno
  • 1982 El condor pasa
  • 1982 Facciamo la pace
  • 1982 Concerto per chi non ama
  • 1982 Fiume
  • 1983 Concerto d'amore
  • 1985 Nessun dorma (Vincerò)
  • 1984 Un amore così grande
  • 1985 Il poeta
  • 1985 Caro amore (Concerto per Aranjuez)
  • 1985 Ormai
  • 1985 Il mio primo angelo
  • 1986 Cantando

Nella produzione di Claudio Villa, fanno parte anche brani mai pubblicati ufficialmente, interpretazioni alternative, esibizioni dal vivo (inesistenti su supporti di qualsiasi tipo) e brani tratti dalle colonne sonore dei suoi film. Esempio: Walzer delle candele, Ragnatela e Mandulinata a Napule (registrate da Claudio per i suoi film, ma mai pubblicate), Giamaica e Romagna mia (eseguite in alcuni concerti dal vivo), e poi Finisce qui, Ol' man river, Oh mia bella Madunina, Il walzer del buonumore e diverse altre che ha eseguito in noti programmi televisivi italiani.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Claudio Villa ha partecipato inoltre a I tre moschiettieri (minimusical presentato dal Quartetto Cetra per la Biblioteca di Studio Uno, in onda sul Primo Canale Nazionale), vestendo i panni del Re e cantando in duetto con Nilla Pizzi le parodie di Marina e Grazie dei fiori. Del cast facevano parte, oltre che naturalmente il Quartetto Cetra, anche Alberto Lupo (nel ruolo di D'Artagnan), Gino Cervi, Aurelio Fierro e Anna Campori.

Doppiatori[modifica | modifica wikitesto]

Per la parte dialogata dei suoi film, Claudio Villa è stato doppiato dai seguenti attori:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tra le tante, fu autore, ad esempio, del testo (da solo) e della musica (insieme a Costante Falpo) di Binario
  2. ^ Archivio Siae
  3. ^ Claudio Villa
  4. ^ Musica e dischi, n° 160, ottobre 1959, pag. 46
  5. ^ Da Shelley alla Callas, gli "eroi" cremati
  6. ^ LE CENERI DI VILLA A ROCCA DI PAPA - Repubblica.it » Ricerca
  7. ^ Il formato degli LP a 25 cm fu usato tra il 1952 e il 1958 e venne abbandonato per i suoi problemi tecnici, in particolare per il suo solco troppo stretto che rende difficoltosa la lettura da parte della puntina del giradischi

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Dizionario della canzone italiana, a cura di Gino Castaldo, Curcio editore, 1990, ad vocem 'Villa Claudio' di Enzo Giannelli, pagg.1702-1707.
  • Eddy Anselmi, Festival di Sanremo. Almanacco illustrato della canzone italiana, edizioni Panini, Modena, ad vocem 'Villa Claudio'
  • Ettore De Mura, Enciclopedia della canzone napoletana, Napoli, Il Torchio, 1969
  • Antonio Sciotti, Enciclopedia del Festival della Canzone Napoletana 1952-1981, ed. Luca Torre, 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vincitori del Festival di Sanremo Successore
Giorgio Consolini/Gino Latilla Claudio Villa/Tullio Pane (1955) Franca Raimondi I
Franca Raimondi Claudio Villa/Nunzio Gallo (1957) Domenico Modugno/Johnny Dorelli II
Betty Curtis/Luciano Tajoli Domenico Modugno /Claudio Villa (1962) Tony Renis/Emilio Pericoli III
Domenico Modugno/Gigliola Cinquetti Claudio Villa/Iva Zanicchi (1967) Sergio Endrigo/Roberto Carlos Braga IV

Controllo di autorità VIAF: 42027599 LCCN: n87877153 SBN: IT\ICCU\CFIV\069396