Festival di Sanremo 1975

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Festival di Sanremo 1975
Edizione XXV
Periodo 27 febbraio - 1º marzo
Sede Salone delle Feste del Casinò Municipale di Sanremo
Presentatore Mike Bongiorno con Sabina Ciuffini
Trasmesso da TV
Radio
Partecipanti 30 (30 canzoni)
Vincitore Gilda
Premio della critica no
Cronologia
1974 1976

Il Venticinquesimo Festival della Canzone Italiana si tenne a Sanremo al Salone delle Feste del Casinò Municipale di Sanremo dal 27 febbraio al 1º marzo 1975.

Venne condotto da Mike Bongiorno affiancato da Sabina Ciuffini (che all'epoca era valletta del quiz Rischiatutto sempre a fianco di Bongiorno).

L'edizione del 1975 è da molti considerata (assieme a quelle del 2004, del 2008 e del 2014) come una delle edizioni di minor successo della storia del Festival di Sanremo, a causa dell'assenza di cantanti celebri nel cast, dovuti a dei disaccordi intercorsi tra il comune di Sanremo (organizzatore della manifestazione) e le case discografiche, che decisero di boicottare la kermesse non inserendo nessun nome di punta tra gli artisti in gara. Il cast di quell'anno fu dunque composto da cantanti esordienti e/o misconosciuti; in totale parteciparono trenta cantanti con altrettanti brani.

Anche la RAI bistrattò quell'edizione: trasmise infatti le prime due serate alla radio e solamente l'ultima fu trasmessa anche in TV; a causa però dello sforamento d'orario, la diretta venne interrotta prima della proclamazione della canzone vincitrice, per far spazio all'edizione notturna del Telegiornale: e fu proprio durante l'edizione del TG che venne comunicata la vincitrice del Festival che fu Gilda con la canzone Ragazza del sud.

Tale edizione venne ripresa con telecamere a colori, a beneficio dei paesi esteri collegati tramite Eurovisione le cui televisioni trasmettevano già a colori, mentre in Italia il festival sarà visibile a colori solo a partire dal 1977.

Di questa edizione del festival (così come per le edizioni del 1966, 1967, 1973, 1974 e 1976) non esiste più nessuna ripresa ufficiale (salvo qualche breve spezzone), in quanto tali filmati andarono perduti a seguito di un incendio che si verificò nelle Teche RAI nei primi anni ottanta che distrusse molti materiali video.

Il Festival[modifica | modifica sorgente]

L'esibizione di Angela Luce nella serata finale

L'organizzazione di quell'edizione venne rivendicata dal Comune di Sanremo, senza l'appoggio delle grandi case discografiche che boicottarono così la kermesse canora: pochi furono i cantanti professionisti noti al grande pubblico e questo fece sì che l'edizione venisse ricordata come la peggiore in termini di vendita discografica: contando tutti i partecipanti si arrivò a malapena ai 100.000 dischi venduti.

Per la sigla di testa venne composto il motivo Sanremo, eseguito da Alberto Feri e i Musicals.

Classifica, canzoni e cantanti[1][modifica | modifica sorgente]

Posizione Canzone Autori Artista Casa discografica Voti
1 Ragazza del sud (testo e musica di Rosangela Scalabrino) Gilda Sides Records 24
2 Ipocrisia (testo di Pino Giordano; musica di Eduardo Alfieri) Angela Luce Hello 18
3 Va speranza va (testo di Giuliano Taddei; musica di Franco Graniero) Rosanna Fratello Dischi Ricordi 15
4 Un grande addio (testo di Giuseppe Puzzo, Bruno Broglia e Paolo Limiti; musica di Edilio Capotosti e Maria Cecilia Lacamera) Valentina Greco Cipiti 13
5 E poi e poi (testo e musica di Nunzio La Mantia) Laura North 10
6 Come Humphrey Bogart (testo di Luciano Raggi; musica di Bruno Pallini) Franco e le Piccole Donne Car 7
F Topolino piccolo (testo di Francesco Specchia; musica di Paolo Prencipe) Le Nuove Erbe Osi -
F Io credo (ci son cose più grandi di te) (testo di Cadam; musica di Francesco Turnaturi) Nico dei Gabbiani Fonit-Cetra -
F Decidi tu per me (testo di Piero Montanaro ed Enzo Ronda; musica di Alfredo Gallo e Mario Mellier) Eugenio Alberti Sides Records -
F Sei stata tu (Sergio Piccioli, Aldo Valleroni, Franco Tessandori) Gianni Migliardi King Universal -
F Il telegramma (testo di Vito Pallavicini; musica di Pino Donaggio) Piero Cotto Carosello -
F L'incertezza di una vita (testo di Francesco Specchia; musica di Paolo Prencipe e Sabino Sciannamea) Stefania Osi -
NF 1975... amore mio (testo di Francesco Specchia; musica di Paolo Prencipe) Emy Cesaroni Osi -
NF Adesso basti tu (testo di Gianni Meccia; musica di Bruno Zambrini) Gabriella Sanna Fonit-Cetra -
NF Dolce abitudine (testo di Piero Montanaro ed Enzo Ronda; musica di Giuliano Rigo e Albino Mammoliti) Daniela Osi -
NF In amore non si può mentire (testo di Luigi Capello; musica di Mario Cenci) Eva 2000 Fonit-Cetra -
NF Innamorarsi (testo di Dino Sarti e Angelo De Lorenzo; musica di Amedeo Olivares e Bruno Stecca) Jean François Michael Aguamanda -
NF La paura di morire (testo di Giorgio Calabrese; musica di Ettore Ballotta e Pino Calvi ) Annagloria Eldorado -
NF Lettera (testo di Renato Scala e Luciana Medini; musica di Pier Benito Greco e Mario Mellier) Antonella Bellan Las Vegas -
NF Madonna d'amore (testo e musica di Lorenzo Pilat) Lorenzo Pilat CBS -
NF Oggi (testo e muscia di Tino Cavalli) G.Men Edig -
NF Piccola bambina cara (Francesco Specchia e Sabino Sciannamea) Kriss and Saratoga Osi -
NF Quattro stagioni (Ilter Pelosi e Vitaliano Caruso) La Quinta Faccia Euro International -
NF Il ragioniere (testo di Claudio Celli; musica di Aldo Buonocore e Albino Mammoliti) Paola Folzini Cipitì -
NF Scarafaggi (Goffredo Canarini) Goffredo Canarini Carosello -
NF Se nasco un'altra volta (testo di Alberto Testa; musica di Pino Donaggio) Paola Musiani Bentler -
NF Senza impegno (Michele Motta, Silvio Bordoni, Franco Delfino e Giuseppe Damele) Le Volpi Blu Condor -
NF Sola in due (Michele Francesio, Goffredo Canarini e Nicolina Roccabruna) Leila Selli Mustang -
NF Sotto le stelle (testo e musica di Romolo Balzani) Nannarella Fonit-Cetra -
NF Tango di casa mia (testo e musica di Ely Neri) Ely Neri e la sua Orchestra Fontana -

Regolamento[modifica | modifica sorgente]

30 brani in gara. 15 presentati nella prima serata e 15 presentati nella seconda serata. In ognuna delle due serate sono promosse alla finale le sei canzoni più votate. 12 brani in finale. Fra questi i sei più votati dalle giurie preposte sono stati assoggettati ad un ulteriore scontro finale. Premiati i primi tre classificati. Rese note le prime tre posizioni, il quarto posto (ex aequo) ed il sesto posto.

Gli ulteriori 6 finalisti sono considerabili, dunque, settimi a pari merito. 18 brani non sono ammessi, invece, alla finale. Il regolamento prevede, pertanto, una interpretazione per brano e 12 brani qualificati per la finale.

La scaletta[modifica | modifica sorgente]

Questa la scaletta delle due prime serate del Festival 1975 (gli artisti sono elencati in ordine di apparizione, così come nelle altre serate).

Prima serata

La più votata è Angela Luce, che si aggiudica la vittoria della serata. Risultato della prima serata: sono ammessi alla finale Angela Luce, Piero Cotto, Franco & Le Piccole Donne, Laura, Gianni Migliardi e Stefania.

Al termine delle votazioni viene riscontrato un pareggio fra Stefania e Le Volpi Blu, che risultano sesti ad ex aequo. A seguito di quanto previsto dal regolamento si provvede ad un sorteggio, al fine di determinare la canzone che supera il turno. In seguito a tale sorteggio viene inviata alla serata finale la canzone interpretata da Stefania.

Seconda serata

La più votata è Gilda, che si aggiudica la vittoria della serata. Risultato della seconda serata: sono ammessi alla finale Gilda, Eugenio Alberti, Nico dei Gabbiani, Valentina Greco, Rosanna Fratello e Nuove Erbe.

Serata finale

La serata finale prevede, dunque, i seguenti finalisti (in ordine alfabetico): Eugenio Alberti, Piero Cotto, Franco & Le Piccole Donne, Rosanna Fratello, Gilda, Valentina Greco, Laura, Angela Luce, Gianni Migliardi, Nico dei Gabbiani, Nuove Erbe e Stefania.

Durante la serata finale vengono individuate le sei canzoni più votate (dalle giurie preposte) fra le 12 canzoni finaliste. Questi i sei artisti più votati: Laura, Gilda, Valentina Greco, Franco e Le Piccole Donne, Rosanna Fratello, Angela Luce. La graduatoria finale venne stilata solo tra questi sei motivi attraverso un meccanismo di televoto caratterizzato dal contatto diretto telefonico di una ottantina (più o meno) di abbonati RAI sorteggiati fra tutti coloro che risultano in regola col pagamento del canone.

Vince Gilda con 24 preferenze. Angela Luce e Rosanna Fratello sono seconde ex aequo con 15 preferenze. A questo punto Angela Luce viene proclamata seconda classificata avendo vinto la prima serata, Rosanna Fratello viene proclamata terza classificata. Al quarto posto si classificano ex aequo Valentina Greco (con "Un grande addio") e Laura (con "E poi e poi") con 12 preferenze. Al sesto posto si classicano (con 7 preferenze) Franco e Le Piccole Donne. Gli altri finalisti (Eugenio Alberti, Gianni Migliardi, Nuove Erbe, Nico dei Gabbiani, Piero Cotto, Stefania) sono considerabili settimi a pari merito

Orchestra[modifica | modifica sorgente]

Orchestra diretta dal maestro Enrico Simonetti. Riassumono i motivi Johnny Sax e Piergiorgio Farina.

Organizzazione[modifica | modifica sorgente]

Comune di Sanremo

Direzione artistica[modifica | modifica sorgente]

Bruno Pallesi

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Eddy Anselmi, «Festival di Sanremo, Almanacco Illustrato della Canzone Italiana» (Panini, Modena, 2009) pag. 258
Festival di Sanremo Portale Festival di Sanremo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Festival di Sanremo