Festival di Sanremo 2010

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Festival di Sanremo 2010
Sanremo-2010 logo.jpg
Edizione LX
Periodo 16 febbraio - 20 febbraio
Sede Teatro Ariston di Sanremo
Presentatore Antonella Clerici
Trasmesso da TV
(Rai Uno)
Radio
(Radio 1, Radio 2)
Partecipanti 25 (25 canzoni)
Vincitore Valerio Scanu
Premio della critica Malika Ayane
Cronologia
2009 2011

Il sessantesimo Festival della Canzone Italiana si è svolto a Sanremo al Teatro Ariston dal 16 febbraio al 20 febbraio 2010.

Il Festival è stato presentato da Antonella Clerici (già co-conduttrice dell'edizione 2005), quarta donna a condurre la kermesse canora da solista dopo Loretta Goggi, Raffaella Carrà e Simona Ventura.

Vi hanno partecipato venticinque interpreti, che hanno proposto altrettanti brani, suddivisi in due sezioni: Artisti (composta da quindici cantanti affermati) e Nuova Generazione (composta da dieci artisti al debutto). Vincitore della categoria Artisti è stato Valerio Scanu con il brano Per tutte le volte che..., mentre nella categoria Nuova Generazione ha vinto la canzone Il linguaggio della resa di Tony Maiello.

La direzione artistica era affidata a Gianmarco Mazzi, l'orchestra è stata diretta dal maestro Marco Sabiu, la regia televisiva del programma è stata curata da Duccio Forzano e la scenografia è stata disegnata da Gaetano Castelli.

Classifica, canzoni e cantanti - Categoria Artisti[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Canzone Autori Artista Voti
1 Per tutte le volte che... Pierdavide Carone Valerio Scanu 235.105 (37,01%)
2 Italia amore mio Pupo, Emanuele Filiberto Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici 213.866 (33,53%)
3 Credimi ancora Marco Mengoni, Stella Fabiani, Massimo e Piero Calabrese Marco Mengoni 187.913 (29,46%)
4[1] Per tutta la vita Diego Calvetti, Marco Ciappelli Noemi 157.218 (24,19%)
5 Ricomincio da qui Malika Ayane, Pacifico, Ferdinando Arnò Malika Ayane
6 Il mondo piange Irene Fornaciari, Zucchero, Damiano Dattoli Irene Fornaciari feat. Nomadi
7 Meno male Simone Cristicchi, Frankie HI-NRG MC, Elia Marcelli, Alessandro Canini Simone Cristicchi
8 La cometa di Halley Irene Grandi, Francesco Bianconi Irene Grandi
9 Malamorenò Giuseppe Anastasi Arisa
10 La verità Povia Povia
NF (E1 - E3) Aeroplani Toto Cutugno, C. Romano, Sergio Iodice Toto Cutugno
NF (E1 - E3) Jammo jà Nino D'Angelo Nino D'Angelo e Maria Nazionale
NF (E2 - E3) Baby Roberto Tini, Diego Fainello Sonohra
NF (E4) Non è una canzone Fabrizio Moro Fabrizio Moro
NF (E4) La notte delle fate Enrico Ruggeri Enrico Ruggeri
  • E1 - Eliminato alla prima serata
  • E2 - Eliminato alla seconda serata
  • E3 - Eliminato alla terza serata
  • E4 - Eliminato alla quarta serata

Classifica, canzoni e cantanti - Categoria Nuova Generazione[modifica | modifica wikitesto]

Posizione Artista Autori Canzone Voti
1 Tony Maiello Tony Maiello, Fio Zanotti, Fabrizio Ferraguzzo, Roberto Cardelli Il linguaggio della resa 7,43%
2 Jessica Brando Valeria Rossi Dove non ci sono ore 7,11%
3 Nina Zilli Nina Zilli, Kaballà L'uomo che amava le donne 6,71%
4 Luca Marino Luca Marino Non mi dai pace 4,12%
NF (E2) Broken Heart College Michele Longobardi, Nicolò Arquilla Mesi
NF (E2) Mattia De Luca Mattia De Luca, Tricarico Non parlare più
NF (E2) Jacopo Ratini Jacopo Ratini Su questa panchina
NF (E3) La Fame di Camilla Ermal Meta, Giovanni Colatorti, Dino Rubini, Lele Diana Buio e luce
NF (E3) Nicolas Bonazzi Nicolas Bonazzi Dirsi che è normale
NF (E3) Romeus Carmine Tundo, Tricarico Come l'autunno
  • F - Raggiunge l'ultima serata ma non si conosce il piazzamento preciso
  • E2 - Eliminato alla seconda serata
  • E3 - Eliminato alla terza serata

Premi[modifica | modifica wikitesto]

Categoria Artisti
Categoria Nuova Generazione
Premi speciali

Orchestra[modifica | modifica wikitesto]

L'orchestra Sinfonica di Sanremo assunse, a partire da questa edizione, la denominazione di Sanremo Festival Orchestra[3]. Direttore musicale fu il maestro Marco Sabiu. Durante le esibizioni dei cantanti venne diretta dai maestri:

Regolamento e serate[modifica | modifica wikitesto]

Prima serata - 16 febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Nel corso della prima serata si sono esibiti i quindici Artisti: i dodici più votati (tramite una giuria demoscopica in sala) hanno avuto accesso alla seconda serata. Sono stati inoltre presentati, con un breve filmato, i dieci partecipanti della categoria Nuova Generazione.

Eliminati - Categoria Artisti
Ospiti

Seconda serata - 17 febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Nella seconda serata si sono esibiti i dodici Artisti rimasti in gara. Sempre secondo i voti della giuria demoscopica, hanno continuato la gara i primi dieci classificati. Si sono esibiti poi cinque concorrenti della categoria Nuova Generazione. Con votazione per il 50% del televoto e per il restante 50% da una giuria tecnica composta dai musicisti della Sanremo Festival Orchestra, due cantanti della Nuova Generazione sono stati ammessi alla quarta serata, nella quale verrà proclamato il vincitore della categoria.

Eliminati - Categoria Artisti
Eliminati definitivamente - Categoria Nuova Generazione
Ospiti

Terza serata - 18 febbraio[modifica | modifica wikitesto]

È stata una serata evento intitolata "Quando la musica diventa leggenda" in cui alcuni cantanti italiani ed internazionali hanno omaggiato le più belle canzoni della storia del Festival. Si sono esibiti i cinque Artisti esclusi nel corso delle prime due serate, interpretando una versione rivisitata del brano accompagnati da ospiti. Inoltre si sono esibiti i restanti cinque componenti della categoria Nuova Generazione. Con votazione per il 50% del televoto e per il restante 50% da una giuria tecnica composta dai musicisti della Sanremo Festival Orchestra, due degli esclusi dalla categoria Artisti sono stati ripescati e due cantanti della categoria Nuova Generazione sono stati ammessi alla quarta serata insieme ai due già selezionati nella seconda serata.

Duetti - Categoria Artisti
Ripescati - Categoria Artisti
Eliminati definitivamente - Categoria Artisti
Eliminati definitivamente - Categoria Nuova Generazione
Ospiti

Quarta serata - 19 febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Nella quarta serata, si sono esibiti i dodici della categoria Artisti rimasti in gara, interpretando una versione rivisitata del brano accompagnati da ospiti; sono state eliminate due canzoni, con votazione per il 50% del televoto e per il restante 50% da una giuria tecnica composta dai musicisti della Sanremo Festival Orchestra. Inoltre, è stato proclamato il vincitore della categoria Nuova Generazione, con sistema di votazione misto: 50% i voti della giuria dei musicisti della Sanremo Festival Orchestra, 50% i voti del pubblico attraverso il sistema del televoto.

Duetti - Categoria Artisti
Eliminati definitivamente - Categoria Artisti
Vincitore - Categoria Nuova Generazione
Ospiti

Quinta serata - 20 febbraio[modifica | modifica wikitesto]

Nella quinta serata si sono esibiti i dieci Artisti rimasti in gara: i tre più votati, con votazione per il 50% del televoto e per il restante 50% da una giuria tecnica composta dai musicisti della Sanremo Festival Orchestra, accedono allo spareggio finale, nel quale si procede ad un'ulteriore votazione azzerando il punteggio precedentemente acquisito. Il vincitore è determinato dal solo televoto del pubblico spettatore.

Eliminati definitivamente - Categoria Artisti
Classifica finale - Categoria Artisti
  1. Valerio Scanu - Per tutte le volte che...
  2. Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici - Italia amore mio
  3. Marco Mengoni - Credimi ancora
Ospiti

Sigla[modifica | modifica wikitesto]

Sigur Ros - Hoppipolla con il titolo di Sabiu nº7 del Maestro Marco Sabiu (caso di plagio)

Scenografia[modifica | modifica wikitesto]

La scenografia della 60ª Edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo è stata curata dallo scenografo Gaetano Castelli, che ha creato una macchina scenica assai moderna ed elegante, costellata di ledwall e luci al led, nella quale l'orchestra era presente nel golfo mistico ai piedi del palco, mentre la classica scalinata aveva lasciato il posto ad uno spettacolare ascensore ellissoidale incastonato al centro della scenografia.

Ascolti[modifica | modifica wikitesto]

Risultati di ascolto delle varie serate, secondo rilevazioni Auditel.

Prima TV Italia Telespettatori Share
16 febbraio 2010 10 718 000 45,29%[7]
17 febbraio 2010 10 163 000 43,88%[8]
18 febbraio 2010 10 005 000 46,02%[9]
19 febbraio 2010 11 274 000 50,74%[10]
20 febbraio 2010 12 462 000 53,21%[11]
Media delle serate 10 924 400 47,84%

Il picco di share si è avuto durante la finale al momento della proclamazione del vincitore, con il 77.34 % di share[12], mentre quello dell'ascolto è stato registrato sempre nella serata finale durante l'esibizione di Lorella Cuccarini (16 milioni di telespettatori).

Direzione artistica, autori e consulenti[modifica | modifica wikitesto]

La direzione artistica dell'evento è stata affidata a Gianmarco Mazzi, già direttore artistico-musicale nelle edizioni del 2005, del 2006 e del 2009. Per la selezione dei cantanti della "Nuova Generazione" è stata istituita la commissione "Sanremo Academy", presieduta dal direttore artistico Gianmarco Mazzi e formata da Massimo Cotto, Andrea Lo Vecchio, Gigio D’Ambrosio e Mariolina Simone.

Autori: Ivano Balduini, Matteo Catalano, Massimo Cotto, Simona Ercolani, Cesare Lanza, Andrea Lo Vecchio, Luca Parenti, Francesco Valitutti. Consulente: Tony Eustor. Coordinatore artistico: Roberto Paulillo.

Esclusi[modifica | modifica wikitesto]

Fra i cantanti non ammessi a partecipare nella categoria Artisti vi sono [13][14][15][16][17][18]: Mietta (con D'aria buona di Zucchero), Paola Turci (brano scritto da Carmen Consoli e Nada), Bungaro (con Dal destino infortunato, inedito di Sergio Endrigo), Cristiano De André, Karima (brano scritto da Burt Bacharach), Donatella Rettore, Gerardina Trovato, Matia Bazar, Finley, Lost (brano scritto con Niccolò Agliardi), Roberto Kunstler & Asia Argento (con Mentre), Dario Gay & Vladimir Luxuria, Amedeo Minghi & Arianna, Ivana Spagna e Luca Jurman, Luca Barbarossa & Neri Marcorè, Enzo Iacchetti & Giobbe Covatta, Francesco Baccini, Omar Pedrini, Alessandra Amoroso, Matteo Becucci, Simona Molinari, Violante Placido, Don Backy (con Vent'anni), Lando Fiorini & Rita Forte (brano scritto da Marcello Marrocchi in romanesco). È stata invece ritirata all'ultimo momento la candidatura di Giusy Ferreri & Mauro Ermanno Giovanardi con Io confesso, poi presentata in gara l'anno dopo dai soli La Crus, risultando finalista.

Morgan, inizialmente ammesso al Festival con la canzone La sera, è stato escluso per decisione del direttore di Rai Uno Mauro Mazza e del direttore generale della Rai Mauro Masi a causa di un'intervista rilasciata al mensile Max, nella quale il cantante ha dichiarato di usare la cocaina come antidepressivo.[19] In seguito a tale decisione, il numero degli Artisti in gara è sceso da 16 a 15. La canzone di Morgan è presente comunque nella compilation del festival e la polemica fa da traino pubblicitario alla manifestazione.

Dopofestival e YouDem[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante l'assenza del DopoFestival al termine della trasmissione, la social tv YouDem, promossa dal Partito Democratico, ha proposto una versione alternativa del programma, condotta da Elena Di Cioccio, già conduttrice di Scorie su Rai 2.[20][21]

Contestazioni[modifica | modifica wikitesto]

La sessantesima edizione del festival è stata contraddistinta da fischi e forti contestazioni in occasione di tutte le esibizioni del trio composto da Pupo, Emanuele Filiberto ed il tenore Luca Canonici e durante gli interventi, nella serata finale, di alcuni esponenti politici[22].

Il culmine è stato raggiunto nella serata finale del 20 febbraio quando, con la proclamazione dei tre finalisti, il pubblico in sala ha gridato slogan contro il meccanismo di selezione del vincitore, e gli orchestrali, che avevano anche svolto il ruolo di giuria, all'annuncio della non ammissione alla finalissima delle canzoni interpretate da Malika Ayane, Simone Cristicchi e Noemi hanno accartocciato e gettato per aria gli spartiti, in segno di disaccordo, e tramite il maestro Marco Sabiu hanno chiesto di rendere pubblico il proprio voto, circostanza non contemplata però dal regolamento[23][24].

Solo il reiterato invito alla calma di Antonella Clerici è valso a rasserenare gli animi, dopo di che Maurizio Costanzo ha potuto procedere con la propria intervista a tre dipendenti FIAT di Termini Imerese[23] dopo un cenno a Mike Bongiorno, scomparso poco tempo prima della manifestazione[22].

In coda all'intervista di Costanzo, un accenno di contestazione si è avuto quando sono intervenuti il segretario del PD Pier Luigi Bersani ed il ministro per lo sviluppo economico Claudio Scajola del PDL[23]; i due politici sono intervenuti sotto richiesta di Costanzo, che viene richiamato da Antonella Clerici dato il luogo non consono ai discorsi politici.

Il 21 febbraio il Codacons ha chiesto di sospendere i risultati finali e, insieme all'Associazione utenti radiotelevisivi, ha chiesto di «sequestrare tutti i televoti che hanno determinato i primi tre classificati al Festival e verificare le utenze di provenienza per escludere che si tratti di utenze collegate ad agenzie specializzate che è noto che svolgono questo mercato».[25] Questo anche dopo alcune segnalazioni di Striscia la notizia. Il 23 febbraio 2010 il quotidiano Avvenire pubblica i tabulati, per filo e per segno, serata per serata, dei televoti al Festival.

Il 15 febbraio 2011, in seguito alla denuncia del Codacons, l'Antitrust ha multato la RAI per 50.000 € per pratica commerciale scorretta obbligandola ad avvertire i telespettatori che non esistono strumenti per arginare le manipolazioni del risultato del televoto.[26]

Piazzamenti in classifica[modifica | modifica wikitesto]

Classifica passaggi radio[modifica | modifica wikitesto]

Top 10 delle sole canzoni sanremesi nella settimana successiva al Festival[27]

Posizione Artista Canzone
1 Malika Ayane Ricomincio da qui
2 Irene Grandi La cometa di Halley
3 Noemi Per tutta la vita
4 Nina Zilli L'uomo che amava le donne
5 Marco Mengoni Credimi ancora
6 Valerio Scanu Per tutte le volte che...
7 Simone Cristicchi Meno male
8 Arisa Malamorenò
9 Irene Fornaciari Il mondo piange
10 La Fame di Camilla Buio e luce

In assoluto, sul podio dell'airplay sanremese troviamo tre donne: in vetta, al primo posto, Malika Ayane con Ricomincio da qui, seguita da Irene Grandi con La cometa di Halley e Noemi con Per tutta la vita.[27]

In generale, quindi, si può dire che le canzoni del Festival 2010 hanno avuto un buon riscontro in radio, cosa accaduta in misura meno vasta nelle edizioni precedenti.

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Artista Brano Posizioni in classifica Certificazione[28] Copie vendute[28] Wind Music Awards[29][30]
Italia
Noemi Per tutta la vita 1[31]
Platino
30.000+
Wind Music Award 2010 Platino (2010)
Valerio Scanu Per tutte le volte che... 1[32]
Platino
30.000+
Wind Music Award 2010 Platino (2010)
Malika Ayane Ricomincio da qui 2[31]
Platino
30.000+
Wind Music Award 2010 Platino (2010)
Marco Mengoni Credimi ancora 3[31]
Platino
30.000+
Wind Music Award 2011 Platino (2011)
Arisa Malamorenò 4[31]
Platino
30.000+
Irene Grandi La cometa di Halley 7[31]
Oro
15.000+
Povia La verità 5[31]
Oro
15.000+
Simone Cristicchi Meno male 9[31]

I brani che riescono a conquistare la vetta della classifica FIMI sono solo due: Per tutta la vita di Noemi che occupa la prima posizione sia durante la prima settimana che ad un mese dalla fine del Festival; e Per tutte le volte che... di Valerio Scanu che occupa la prima posizione durante la seconda settimana.

Il brano che risulta essere il più venduto è Per tutta la vita di Noemi[33].

Album[modifica | modifica wikitesto]

Artista Album Massima posizione raggiunta[34] Copie vendute Certificazione[35] Wind Music Awards[29][30][36]
FIMI
Noemi Sulla mia pelle 3
140 000+
Doppio Platino
Wind Music Award 2010 Platino (2010) + Wind Music Award 2011 Multiplatino (2011)
Marco Mengoni Re matto 1
120 000+
Doppio Platino
Wind Music Award 2010 Platino (2010)
Malika Ayane Grovigli 2
60 000+
Platino
Wind Music Award 2010 Oro (2010) + Wind Music Award 2011 Platino (2011)
Nina Zilli Sempre lontano 5
60 000+
Platino
Wind Music Award 2011 Platino (2011)
Valerio Scanu Per tutte le volte che... 2
30 000+
Oro
Wind Music Award 2010 Oro (2010)
Sonohra Metà 8
Irene Grandi Alle porte del sogno 16
Povia Scacco matto 18
Arisa Malamorenò 23
Irene Fornaciari Irene Fornaciari 24
Enrico Ruggeri La ruota 30
Simone Cristicchi Grand Hotel Cristicchi 31
Nino D'Angelo Jammo jà 32
Fabrizio Moro Ancora Barabba 39
Broken Heart College Class of 2010 40
Tony Maiello Il linguaggio della resa 42
Pupo, Emanuele Filiberto e Luca Canonici Italia, amore mio 51
Toto Cutugno I miei Sanremo 65
La Fame di Camilla Buio e luce 72
Jessica Brando Dimmi cosa sogni 94

Compilation[modifica | modifica wikitesto]

Compilation Massima posizione raggiunta[34] Copie vendute Certificazione[35] Wind Music Awards[29]
Italia[37] Svizzera[38]
Super Sanremo 2010 1 2
60.000+
Platino
Wind Music Award 2010 Platino (2010)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Articoli su Repubblica, Corriereinformazione, Agrpress.it, Paid2write.org e altri, detto anche da Davide Maggio. Dato ripreso in varie interviste sia radiofoniche che televisive, tra cui la prima con Barbara d'Urso a Domenica Cinque del 7 marzo 2010.
  2. ^ Mario Guglielmi, Festival Sanremo 2010, Nina Zilli vince anche io Premio Sala Stampa Radio Tv in riviera24.it, 20 febbraio 2010. URL consultato il 22 febbraio 2010.
  3. ^ Sanremo Festival Orchestra
  4. ^ Ospiti
  5. ^ www.corriere.it
  6. ^ ’O sole mio per la regina star dell’impegno a Sanremo - Sanremo 2010 - Corriere della Sera www.corriere.it]
  7. ^ Ascolti 16 febbraio
  8. ^ Ascolti 17 febbraio
  9. ^ Ascolti 18 febbraio
  10. ^ Ascolti 19 febbraio
  11. ^ Ascolti 20 febbraio
  12. ^ Alessandra Vitali, Finale, Clerici fa il pienone oltre 12 milioni e 53% di share, www.repubblica.it, 2010-21-02. URL consultato il 2010-21-02.
  13. ^ SANREMO, LA LISTA DEI BIG: TRA VIP E TALENT, IL CAST E’ TELEVISIVO
  14. ^ Giovanni Pianetta, Il Festival dei "No", «TV Sorrisi e Canzoni», 2010, 1, 48-49
  15. ^ Bungaro presenta su Facebook inedito Endrigo escluso dal festival
  16. ^ Irene Fornaciari sull'esclusione di Mietta
  17. ^ Don Backy presenta ad Uno Mattina il brano escluso, 17 febbraio 2010
  18. ^ Lando Fiorini parla a La vita in diretta dell'esclusione del brano, 18 febbraio 2010
  19. ^ Morgan escluso da Sanremo, "processo breve" contro il peccato della sincerità Ilmessaggero.it
  20. ^ www.ansa.it
  21. ^ www.repubblica.it
  22. ^ a b Vince Scanu, Pupo secondo All'Ariston scoppia il caos in La Repubblica, 20 febbraio 2010. URL consultato il 21 febbraio 2010.
  23. ^ a b c Roberto Brunelli, Caos Sanremo, vince Scanu. L'orchestra in rivolta in l'Unità, 20 febbraio 2010. URL consultato il 9 settembre 2010.
  24. ^ Valerio Scanu è il vincitore di Sanremo. Pubblico in rivolta per gli eliminati in Il Corriere della Sera, 20 febbraio 2010. URL consultato il 2010-00-9.
  25. ^ Codacons: "Televoto pilotato, sospendere il risultato del festival". il Giornale.
  26. ^ Antitrust: Rai multata per il televoto. "Spieghi che può essere manipolato", la Repubblica. URL consultato il 15 febbraio 2011.
  27. ^ a b Malika Ayane, Irene Grandi e Noemi le più trasmesse in radio.
  28. ^ a b FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto!
  29. ^ a b c Wind Music Awards 2010.
  30. ^ a b Malika Ayane e Nina Zilli premiate ai Wind Music Awards 2011.
  31. ^ a b c d e f g Piazzamenti in classifica FIMI brani.
  32. ^ Piazzamenti in classifica FIMI brani.
  33. ^ FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana - Benvenuto!
  34. ^ a b FIMI - Federazione Industria Musicale Italiana
  35. ^ a b Certificazioni FIMI.
  36. ^ Noemi premiata ai Wind Music Awards 2011.
  37. ^ http://www.fimi.it/classifiche_result_compilation.php?anno=2010&mese=02&id=192.
  38. ^ Classifica svizzera Super Sanremo 2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]