Conclave del 1689

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Conclave del 1689
Sede vacante.svg
Alexander VIII 1.jpg
Papa Alessandro VIII
DurataDal 23 agosto al 6 ottobre 1689
LuogoCappella Sistina, Città del Vaticano
Partecipanti51 (9 assenti)
DecanoAlderano Cybo-Malaspina
Vice DecanoPietro Vito Ottoboni
CamerlengoPaluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
ProtodiaconoFrancesco Maidalchini
Segretario del conclaveLorenzo Casoni
ElettoAlessandro VIII (Pietro Vito Ottoboni)
 

Il conclave del 1689 venne convocato il 23 agosto a seguito della morte di papa Innocenzo XI e si concluse il 6 ottobre con l'elezione di Alessandro VIII.

Svolgimento del conclave[modifica | modifica wikitesto]

All'apertura del conclave non erano presenti grandi favoriti, visto che negli anni precedenti erano venuti a mancare i cardinali più rappresentativi, tra i quali sono da ricordare i cardinali Giulio Mazzarino, Giulio Cesare Sacchetti, Antonio Barberini e Francesco Barberini.

Il maggior sostenitore di Pietro Vito Ottoboni fu Flavio Chigi, il quale risultò pertanto il vincitore del conclave. Il nuovo pontefice scelse il nome pontificale di Alessandro VIII in onore di Alessandro VII, appartenente alla famiglia Chigi e in memoria di Alessandro III (1159-1181), che si impegnò lungamente per favorire la pace tra i monarchi cristiani[1].

Collegio cardinalizio[modifica | modifica wikitesto]

Cardinali presenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Alderano Cybo-Malaspina
  2. Pietro Vito Ottoboni (eletto papa papa Alessandro VIII)
  3. Antonio Bichi
  4. Flavio Chigi
  5. Giacomo Franzoni
  6. Paluzzo Paluzzi Altieri degli Albertoni
  7. Francesco Maidalchini
  8. Carlo Barberini
  9. Gregorio Barbarigo
  10. Giannicolò Conti
  11. Giulio Spinola
  12. Giovanni Dolfin
  13. Emmanuel Théodose de la Tour d'Auvergne de Bouillon
  14. Niccolò Acciaiuoli
  15. Gasparo Carpegna
  16. César d'Estrées
  17. Carlo Cerri
  18. Piero Bonsi
  19. Vincenzo Maria Orsini
  20. Francesco Nerli
  21. Girolamo Casanate
  22. Federico Baldeschi Colonna
  23. Galeazzo Marescotti
  24. Fabrizio Spada
  25. Philip Thomas Howard of Norfolk
  26. Giambattista Spinola
  27. Antonio Pignatelli di Spinazzola
  28. Savo Millini
  29. Federico Visconti
  30. Raimondo Capizucchi
  31. Lorenzo Brancati di Lauria
  32. Urbano Sacchetti
  33. Gianfrancesco Ginetti
  34. Benedetto Pamphili
  35. Giacomo de Angelis
  36. Opizio Pallavicini
  37. Marcantonio Barbarigo
  38. Carlo Stefano Anastasio Ciceri
  39. Leopold Karl von Kollonitsch
  40. Pier Matteo Petrucci
  41. Jan Kazimierz Denhoff
  42. José Sáenz de Aguirre
  43. Leandro Colloredo
  44. Fortunato Ilario Carafa della Spina
  45. Domenico Maria Corsi
  46. Giovanni Francesco Negroni
  47. Fulvio Astalli
  48. Gasparo Cavalieri
  49. Francesco Maria de' Medici
  50. Rinaldo d'Este

Cardinali assenti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Luis Manuel Fernández de Portocarrero-Bocanegra y Moscoso-Osorio
  2. Francesco Buonvisi
  3. Veríssimo de Lencastre
  4. Marcello Durazzo
  5. Étienne Le Camus, vescovo di Grenoble
  6. Johannes von Goes (non raggiunse il conclave in tempo)
  7. Augustyn Michał Stefan Radziejowski
  8. Pedro de Salazar Gutiérrez de Toledo

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Giuseppe De Novaes, Elementi della storia de' sommi pontefici, 1788, vol. V, p. 231.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]