Regno del Portogallo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Regno del Portogallo
Regno del Portogallo – Bandiera Regno del Portogallo - Stemma
(dettagli) (dettagli)
Regno del Portogallo - Localizzazione
Dati amministrativi
Nome ufficiale Reino de Portugal
Lingue ufficiali Latino
Lingue parlate portoghese nella zona centrale del regno, e galiziano nella zona nord del regno, con possibili enclaves di lingua mozarabica nella valle del Duero.
Capitale Lisbona (1255-1910)
Altre capitali Coimbra (1139–1255)
Politica
Forma di Stato Monarchia ereditaria
Forma di governo
Re del Portogallo Elenco di monarchi portoghesi,
Nascita 1139 con Alfonso I
Causa Indipendenza dal Regno di León
Fine 1910 con Manuele II
Causa Destituzione dell'ultimo re e proclamazione della Repubblica.
Territorio e popolazione
Bacino geografico Ovest della penisola iberica
Territorio originale Nord dell’attuale Portogallo, dal fiume Minho sino a circa il fiume Mondego.
Religione e società
Religione di Stato cattolica
Religioni minoritarie ebraica e musulmana
Evoluzione storica
Preceduto da PortugueseFlag1095.svg Contado Portucalense
Succeduto da Portogallo Prima Repubblica portoghese

Il Regno del Portogallo fu una monarchia situata nella Penisola iberica, comprendente all'incirca il territorio dell'attuale Portogallo, ed è esistito dal 1139 al 1910.

Nel 1139, Alfonso Henriquez, dopo una vittoria sui Mori, iniziò a considerarsi re del Portogallo, e nel 1140 invase la Galizia. Alfonso VII di Castiglia, a Valdevez, gli propose una tregua, che fu accettata e nel 1143, a Zamora, fu sancita la pace, e di fronte al legato del papa Innocenzo II, in cambio della signoria di Astorga, Alfonso VII riconobbe al cugino, Alfonso Henriquez, il titolo di re del Portogallo, che divenne così Alfonso I del Portogallo.

Il regno divenne Impero portoghese dal 1415, a seguito delle grandi conquiste coloniali realizzate da questa nazione fra la fine del XV e l'inizio del XVI secolo. Il regno fu in unione personale con quello spagnolo, sotto il comando di un monarca castigliano dal 1580 al 1640 nell'Unione Iberica.

Il regno terminò il 5 ottobre 1910 quando, con un colpo di stato rivoluzionario a Lisbona, venne deposto re Manuele II e il Regno venne ufficialmente trasformato nella Repubblica portoghese.

Periodi storici[modifica | modifica wikitesto]

La storia del regno del Portogallo può essere divisa nei seguenti capitoli:

Case regnanti con relativi re[modifica | modifica wikitesto]

Casato di Borgogna (1139 - 1385)

Casato di Aviz (1385 - 1580)

Dinastia portoghese della Casa d'Asburgo (1581 - 1640)

Casato di Braganza (1640 - 1836)

Casato di Braganza-Sassonia-Coburgo-Gotha (1836 - 1910)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Rafael Altamira, La Spagna (1031-1248), in Storia del mondo medievale, vol. V, 1999, pp. 865-896.
  • Edgar Prestage, Il Portogallo nel medioevo, in Storia del mondo medievale, vol. VII, 1999, pp. 576-610.